Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

lunedì 11 maggio 2020

Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla l’economia italiana.

Vi ricordate la “bodenza di fuogo” annunciata dal premier narcisista urbi et orbi durante una delle sue interminabili comparsate in diretta ad imitazione di Castro o di Kim Yong Un? Ecco, dai 400 miliardi di interventi siamo passati alla richiesta alle banche di compiere un “atto d’amore” nei confronti degli imprenditori. Un po’ come andare a chiedere ad una prostituta una prestazione gratuita.

D’altra parte, mentre la banca centrale americana e quella inglese stampano moneta senza problemi, noi siamo qui ad arrabattarci con una unione europea che decide, non decide, ci pensa, medita, pospone: a più di due mesi dall’inizio dell’epidemia, gli oligarchi della ue sono ancora a misurarsi l’ombelico.

Non a caso questo grafico è impietoso


Il governo italiano è quello che ha messo in campo le misure fiscali più basse in assoluto. E non potrebbe essere diversamente, dato che non dispone di una banca centrale propria in grado di iniettare liquidità nel sistema. Una liquidità che non può esaurirsi, perché come affermato più volte tanto da Draghi quanto dall’ex governatore della FED Bernanke, una banca centrale non può MAI finire i soldi.

Ma siccome la BCE NON è una banca centrale come tutte le altre e soprattutto la ue NON è uno stato federale, come ben attestato dalla sentenza della corte costituzionale tedesca di questi giorni, noi NON possiamo aiutare le imprese con l’immissione di denaro a fondo perduto come stanno facendo USA, Regno Unito, Giappone e tutte le nazioni che non facciano parte della follia leuropoide.

Il risultato? Il governo è disponibile a garantire prestiti alle aziende, ovverosia chiede agli  imprenditori di indebitarsi ancora di più in un periodo dove soldi non ne hanno!

Ci sarebbe poi da parlare di tutta la manfrina sul MES sì, no, forse, boh che si trascina come una stucchevole e vomitevole telenovela di serie B sulle spalle degli italiani. Ci basti ricordare che il MES, ammesso e non concesso che venga mai dato senza condizionalità, è comunque un prestito. Un prestito di soldi nostri, dato che l’Italia ha contribuito non poco alla sua dotazione finanziaria. Un po’ come se noi prestassimo 100 euro al bullo del quartiere (MES) e poi, siccome siamo in difficoltà, ne chiedessimo indietro 15 e lui ci imponesse pure come ridargliele ed a che tasso di interesse. Nel caso concreto, l’Italia ha versato al MES 15 miliardi e si è impegnata per 124 miliardi, e ora ne sta pietendo una trentina che dovrà rendere in aggiunta a tutti quelli che s’è impegnata comunque a versare al Mes. Robe da matti.

Non deve quindi sorprendere che al di là delle mirabolanti dichiarazioni del premier narcisista, il mondo imprenditoriale italiano sia fortemente preoccupato e critico per quanto questo governo sta facendo.

Per gestire una situazione del genere non servono individui che si beano delle dirette facebook o che cantano bella ciao in diretta, servono persone competenti, preparate, con il fegato ed il coraggio di prendersi la responsabilità delle proprie azioni.

Un ultimo aspetto: a chi dice che il denaro non cresce sugli alberi o che troppa liquidità potrebbe creare inflazione, ci permettiamo di ricordare che dal 1971 (con la fine della convertibilità in oro del dollaro ndr), le banconote sono un mero pezzo di carta accettato per convenzione e base fiduciaria. Quanto al rischio di inflazione, quello ci sarà se non si inietterà OGGI la liquidità necessaria a tenere in piedi le aziende per DOMANI. Perchè se molte aziende chiuderanno, ci troveremo in una situazione di mancata capacità produttiva e quello sì che porterà all’inflazione, con l’aggravante della disoccupazione. Non a caso, la Banca centrale giapponese,fa esattamente quello che dovrebbe fare una banca centrale… “La BoJ da tempo ormai monetizza il deficit attuando una vera e propria manutenzione della curva del debito per mantenere i tassi di interesse sulla soglia desiderata”, come spiegato da Alessandro Fugnoli, strategist di Kairos. Ma questi sono concetti troppo difficili per un governo fatto di cantanti mancati, ex tronisti ed ex dj che stanno portando il paese nel baratro della desertificazione industriale e della disperazione.

L’eretico

Fonti:

https://www.panorama.it/economia/mes-quanti-soldi-italia

https://www.linkiesta.it/2020/04/italia-coronavirus-decreto-liquidita-reazioni-imprese/

https://www.startmag.it/investimenti/quale-sara-la-risposta-dell-europa-alla-crisi-economica-da-covid19/

https://www.adhocnews.it/adriano-segatori-chi-e-giuseppe-conte/

https://www.youtube.com/watch?v=hiCs_YHlKSI&feature=youtu.be

https://youtu.be/A7lUw0VDuJQ

https://www.ilsole24ore.com/art/le-banche-centrali-stampano-moneta-battere-coronavirus-classifica-ADrQ2rJ?refresh_ce=1


 

 


COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GOVERNO   CONTE   RISPARMI   ITALIANI   DEBITI   BANCHE   MES   UE   TROIKA   CRISI   COVID   CORONAVIRUS   RECESSIONE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!  (FUCILATA DI ASSOIMPREDIL)

INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!

giovedì 24 settembre 2020
MILANO - "L'invito rivolto dall'Assessore Maran al Consiglio Comunale di Milano a fare la guerra santa contro la Regione Lombardia, approvando provvedimenti che blocchino gli effetti della legge
Continua
 
SONDAGGI CHE IN ITALIA VENGONO CENSURATI: IL 67% DEGLI ITALIANI VALUTA LA UE NEGATIVA E DANNOSA PER L'ITALIA

SONDAGGI CHE IN ITALIA VENGONO CENSURATI: IL 67% DEGLI ITALIANI VALUTA LA UE NEGATIVA E DANNOSA PER

martedì 22 settembre 2020
LONDRA - La nostra classe politica non smette mai di tessere le lodi della UE e di accusare tutti coloro che si oppongono a questa istituzione malefica di essere razzisti e ignoranti ma cosa pensano
Continua
IL FANGO ROSSO GETTATO SULLA LEGA: REPLICA GIULIO CENTEMERO, PARLAMENTARE E TESORIERE DEL PARTITO

IL FANGO ROSSO GETTATO SULLA LEGA: REPLICA GIULIO CENTEMERO, PARLAMENTARE E TESORIERE DEL PARTITO

giovedì 17 settembre 2020
"Abbiamo scoperto in questi giorni che donare soldi alla lega (nel pieno rispetto della legge) è illegale o, comunque, sospetto; non così, ovviamente, per tutti gli altri partiti...",
Continua
 
GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT FIRMA ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI COL GIAPPONE 99% SENZA DOGANA (NOTIZIA CENSURATA)

GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT FIRMA ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI COL GIAPPONE 99% SENZA

lunedì 14 settembre 2020
LONDRA - Dalla fine di Gennaio 2020 la Gran Bretagna e' un paese indipendente dalla Ue e quindi ha la liberta' di concludere accordi di libero scambio con chi vuole senza dover tenere conto del
Continua
AZIENDA DI MERATE - LA ALLUM SRL - HA INVENTATO TAMPONE SALIVARE PER IL COVID: RISULTATO IN 3 MINUTI INIZIATA PRODUZIONE

AZIENDA DI MERATE - LA ALLUM SRL - HA INVENTATO TAMPONE SALIVARE PER IL COVID: RISULTATO IN 3

mercoledì 9 settembre 2020
E' un tampone 'express'' made in Italy, per rilevare la positività o meno al coronavirus Sars-CoV-2. Si esegue su un campione di saliva e dà il risultato in tre minuti. Arriva da
Continua
 
BOOM INDUSTRIALE IN BRASILE: PRODUZIONE +7,4% A LUGLIO, +34,5% DA MAGGIO. LE POLITICHE ECONOMICHE DI BOLSONARO VINCONO

BOOM INDUSTRIALE IN BRASILE: PRODUZIONE +7,4% A LUGLIO, +34,5% DA MAGGIO. LE POLITICHE ECONOMICHE

mercoledì 9 settembre 2020
Rispetto la narrazione catastrofista dei mezzi di informazione italiani, in Brasile la realtà è completamente differente, anzi opposta: è boom industriale. Altro, che Covid.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA (CRISI IN ARRIVO)

GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO
Continua

 
PARLA DRAGHI: ''ARRIVA IL MOMENTO DI FARE SCELTE DIFFICILI, DATO CHE MOLTE ATTIVITA' NON RIAPRIRANNO'' (MAREA DISOCCUPATI)

PARLA DRAGHI: ''ARRIVA IL MOMENTO DI FARE SCELTE DIFFICILI, DATO CHE MOLTE ATTIVITA' NON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FRANCIA SE NE FREGA DELLA UE: MASSICCI AIUTI DI STATO ALLE AZIENDE

26 maggio - PARIGI - Addio libero mercato, addio regole e regoline della Ue che
Continua

LEGA: LA UE DEVE IMPORRE SANZIONI AL REGIME COMUNISTA CINESE!

26 maggio - ''L'Europa non può essere silente davanti a quanto sta succedendo ad
Continua

INSEGNANTI PRECARI ILLUSI E TRADITI DAL GOVERNO CONTE, TUTTO

25 maggio - ''Polpetta avvelenata di Conte a Pd e LeU durante la trattativa sul
Continua

FONTANA:ZERO DECESSI IN LOMBARDIA E' DATO POSITIVO MA NON

25 maggio - MILANO - ''La cosa che mi rasserena e' il numero dei nuovi contagiati
Continua

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua

DIMISSIONI A CATENA AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: TUTTA GENTE DI

15 maggio - ''Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi,
Continua

FONTANA: TEST SIEROLOGICI INUTILI PER SINGOLI, SONO TEST

15 maggio - MILANO. ''I test sierologici sono inutili per cittadini singoli che non
Continua

GOVERNATORE FONTANA: MES? E' PERICOLO ESTREMO, STESSI SOLDI IN

15 maggio - MILANO - ''La vedo come una situazione di estremo pericolo perche' le
Continua

IN GERMANIA IERI 101 MORTI DA COVID 913 NUOVI CONTAGIATI

15 maggio - BERLINO - I casi di coronavirus in Germania sono saliti a 173.152
Continua

IN GERMANIA DIMINUISCONO I MORTI DA COVID MA AUMENTANO I CONTAGI

14 maggio - BERLINO - La Germania registra 89 decessi per Covid-19 nelle ultime 24
Continua

QUESTO E' IL MOMENTO DI FARE LA FLAT TAX PER SALVARE L'ITALIA

14 maggio - ''La proposta di taglio fiscale l'abbiamo messa nelle mani del governo,
Continua

BANKITALIA: L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SULL'ECONOMIA SARA' ENORME

12 maggio - ROMA - ''I dati disponibili sulla fiducia e le aspettative di famiglie e
Continua

RIPRENDONO A CRESCERE I CASI DI COVID IN GERMANIA: DA 357 A 933 IN

12 maggio - BERLINO - Crescono i casi ed i decessi per coronavirus in Germania.
Continua

GERMANIA: SALE ANCORA LEGGERMENTE L'INDICE DI CONTAGIO, ADESSO R0 =

11 maggio - BERLINO - In Germania il tasso di riproduzione del contagio da
Continua