Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LES ECHOS: ''ITALIA RISCHIA DI FINIRE COME LA REPUBBLICA DI WEIMAR'' E IL TIMES: ''L'ITALIA FARA' CROLLARE LA UE''.

martedì 6 giugno 2017

PARIGI - La coalizione di governo in Italia e' sull'orlo di una crisi di nervi: lo scrive il quotidiano economico francese "Les Echos" in un lungo  documentato reportage  pubblicato oggi in prima pagina, in cui il suo corrispondente da Roma, Olivier Tosseri, analizza la situazione italiana a partire dalla difficilissima posizione i cui si e' venuto a trovare il piccolo partito centrista Alternativa democratica del ministro degli Esteri Angelino Alfano dopo l'accordo su una nuova legge elettorale raggiunto dalle quattro principali formazioni politiche del paese.

Il Partito democratico  di Matteo Renzi, il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, Forza Italia di Silvio Berlusconi e la Lega nord di Matteo Salvini hanno elaborato un nuovo sistema elettorale, battezzato "Germanicum", che assicura una rappresentanza parlamentare ai partiti che supereranno la barra del 5 per cento dei voti: la riforma sara' esaminata a tambur battente dal Parlamento a partire da oggi martedi' 6 giugno.

Il partitino di Alfano, secondo i sondaggi piu' favorevoli, e' accreditato appena del 2,2 per cento delle intenzioni di voto; e cosi' l'uomo che ha elevato la sopravvivenza politica al rango di un'arte, essendo entrato a far parte di tutti i diversi governo dal 2008 ad oggi, si e' scagliato contro Renzi accusandolo di "pensare solo al suo interesse personale" e cosi' facendo di "minacciare la caduta del terzo governo in quattro anni", quello dell'attuale presidente del Consiglio Paolo Gentiloni; Alfano ha annunciato la fine della collaborazione con il Pd, pur ribadendo il suo leale sostegno all'esecutivo Gentiloni.

L'Italia dunque si avvia verso elezioni anticipate, ma potrebbe pagare caro i calcoli elettoralistici dei grandi partiti: con il ritorno al sistema proporzionale, dalle prossime elezioni difficilmente emergera' una chiara maggioranza di governo e c'e' la possibilita' che si debba tornare a votare, aumentando l'instabilita' del paese. Adottando un modello simile a quello tedesco, scrive "Les Echos", Renzi sogna che l'Italia si incammini sulla strada della Germania di Angela Merkel; ma invece, conclude amaramente Tosseri, c'e' invece il rischio che prenda la strada tragica della Germania della Repubblica di Weimar.

Dello stesso tono, seppure partendo da un punto differente, è un altro lungo articolo pubblicato sempre oggi dal Times di Londra al riguardo della "pericolosa" situazione dell'Italia.

Le elezioni di giovedi' potrebbero non essere le sole a contare per il futuro del Regno Unito, osserva un commento di Philip Aldrick sul quotidiano britannico "The Times". A settembre si votera' in Germania, ma potrebbe votarsi anche in Italia. Il voto tedesco non minaccia lo status quo: la cancelliera, Angela Merkel, e' in testa nei sondaggi e il partito nazionalista Alternativa per la Germania e' marginale.

Molto diversa e' la situazione italiana: due forze populiste euroscettiche, il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo e la Lega Nord di Matteo Salvini - scrive il Times -  hanno tanti consensi quanti il Partito democratico di Matteo Renzi e Forza Italia di Silvio Berlusconi.

L'Italia, terza potenza economica dell'area dell'euro, "e' il rischio che il blocco non puo' gestire, una bomba a orologeria che cova nel cuore dell'Europa". Il paese ha "uno dei sistemi bancari piu' vulnerabili" del continente, con crediti inesigibili per 360 miliardi di euro, quanto basta a spazzar via un patrimonio netto di 225 miliardi. Con la ripresa e il sostegno della Banca centrale europea, puo' andare avanti coi suoi problemi, ma "cio' che non puo' gestire e' uno shock politico".

Eppure proprio questo potrebbe avvenire in autunno: i Cinque stelle, guidati da Grillo, sono testa a testa col Pd, dopo la sconfitta di Renzi nel referendum sulla riforma costituzionale, e hanno promesso un referendum sull'appartenenza all'eurozona, come ha annunciato anche la Lega.

Dal punto di vista sociale, l'Italia e' "una polveriera": il tasso di disoccupazione e' all'11,1 per cento, il quarto piu' alto dell'Unione Europea, e l'economia cresce dell'uno per cento all'anno, la meta' della media dell'Ue. Al momento l'ascesa congiunta al potere dei populisti e' "improbabile": M5s e Lega sono alle estremita' dello spettro politico.

Il rischio, piuttosto, e' che "un processo referendario prolungato" combinato alla politica economica di "un burlone di professione" possa "spaventare i mercati e far traballare le banche". Con un debito pubblico 1,3 volte maggiore del prodotto interno lordo, Roma non puo' permettersi uno stimolo senza un contraccolpo del mercato: i credit default swap mostrano gia' segni di stress. Una crisi italiana stroncherebbe la ripresa dell'area dell'euro e spingerebbe Bruxelles al panico. Un'altra crisi esistenziale per l'Ue non sarebbe sopportabile. 

Redazione Milano


LES ECHOS: ''ITALIA RISCHIA DI FINIRE COME LA REPUBBLICA DI WEIMAR'' E IL TIMES: ''L'ITALIA FARA' CROLLARE LA UE''.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ITALIA   LES   ECHOS   REPUBBLICA   WEIMAR   RENZI   GRILLO   SALVINI   LEGA   NORD   M5S   FORZA   ITALIA   PD   BANCHE   CREDITI   MARCI   ALFANO   DISOCCUPAZIONE   BANCHE   PIL   NPL   DRAGHI   BCE   BRUXELLES   ROMA   LONDRA   PARIGI   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI ZUCCHERO

LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI

lunedì 15 ottobre 2018
"Sono molto preoccupato per il futuro del comparto e della produzione dello zucchero in Italia. Faremo di tutto per aiutare i nostri produttori". Cosi' il ministro delle Politiche agricole Gian Marco
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI IMPRENDITORI SONO D'ACCORDO)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
 
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
 
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GDF E GICO SMANTELLANO ORGANIZZAZIONE TUNISINA CHE FACEVA ARRIVARE IN ITALIA TERRORISTI ISLAMICI E CLANDESTINI

GDF E GICO SMANTELLANO ORGANIZZAZIONE TUNISINA CHE FACEVA ARRIVARE IN ITALIA TERRORISTI ISLAMICI E
Continua

 
I POTERI FORTI EUROPEI VOGLIONO STRANGOLARE DI TASSE GLI ITALIANI: L'OCSE ''CONSIGLIA'' UNA PATRIMONIALE SULLA PRIMA CASA

I POTERI FORTI EUROPEI VOGLIONO STRANGOLARE DI TASSE GLI ITALIANI: L'OCSE ''CONSIGLIA'' UNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!