Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

REPORTAGE / ''ITALIA ALLA FAME, MA STAMPA E TV INSEGUONO RENZI E NON RACCONTANO IL PAESE REALE'' (LA VOCE DELLA RUSSIA)

lunedì 28 aprile 2014

L’Italia è un Paese strano, nel quale i dati preoccupanti sulla povertà economica, culturale e sociale ”di ritorno” non appassionano i quotidiani nazionali. Basti pensare al trattamento riservato dai media italiani a quanto annunciato dall’Istat pochi giorni fa: In Italia oltre un milione di famiglie sono senza reddito da lavoro.

I giornalisti l’hanno archiviato in un giorno appena, per tornare subito agli esercizi di retorica sugli 80 euro mensili promessi da Renzi.

Una scelta alquanto peculiare, visto che dietro ai freddi numeri ci sono comunque nomi e cognomi di persone che muoiono nell’indifferenza mediatica e politica. Se si aggiunge inoltre che 491mila di questi cittadini è rappresentato da coppie con figli, è facile comprendere come il dramma non si limiti ai dati statistici, ma sia tale da minare alle fondamenta la stabilità della comunità nazionale italiana.

Ma il dato diventa è sempre più agghiacciante se si guarda all’incremento percentuale: il numero delle famiglie nelle quali tutte le forze lavoro sono in cerca di occupazione risulta infatti in crescita del 18,3% rispetto al 2012, cioè +175mila in termini assoluti. Peggio ancora se si confronta il quadro con quello del 2010: in questo caso il rialzo supera il 50%, attestandosi precisamente al 56,5%. E pensare che in questi anni si sono succedute almeno due grandi riforme del lavoro... Come a dire che di riforme, a dispetto di quanto dichiarato dall’Unione Europea, si può anche morire.

D’altro canto, questa notizia suona come un’eco di quella sentita qualche settimana fa tramite l’autorevole voce di Bankitalia, che denunciava l’aumento della povertà e la diminuzione dei redditi. In questo studio si legge che nel biennio 2010 – 2012 il reddito familiare medio in termini nominali è diminuito del 7,3%, mentre la povertà è salita dal 14% del 2010 al 16% nel 2012. Per intenderci meglio: la soglia di povertà è fissata su un reddito di 7.678 euro netti l'anno (15.300 euro per una famiglia di 3 persone): un italiano su sei, insomma, vive con meno di 640 euro al mese. Peccato che gli 80 euro di Matteo Renzi non tengano proprio conto di questi cittadini, anzi, non prevedano neppure una soglia per il cumulo, arrivando al paradosso che una famiglia che ha due redditi a 1490 euro al mese beneficerà della prebenda elettorale “fiorentina”, mentre un incapiente rimarrà con la bocca asciutta.

E’ una situazione tragica aggravata dal servilismo di certa stampa, che da mesi ci racconta minuziosamente le impegnative giornate dell’attuale Presidente, come se fosse stata ripristinata in Italia la monarchia, mentre dall’altra parte resta totalmente in silenzio sulla diffusa decadenza della società italiana (e se proprio la si vuol dire tutta, anche di quella occidentale).

In questi giorni, passeggiando nel cuore di Torino, la zona di Porta Palazzo, che è il più grande mercato all’aperto d’Europa, ho potuto apprezzare tale decadenza in tutta la sua forza. Sia chiaro che il mercato in sé resta uno dei più belli del mondo, grazie ai suoi colori, alle sue voci, al suo dinamismo. Quello che inquieta sono i visi delle persone che lo frequentano, sui quali si legge la sconfitta, la tristezza e la stanchezza di una società che oggi pretende solo, prosciugando forze e finanze personali, e al momento del bisogno non restituisce alcunché, anzi ti isola. Ci sono i vecchietti, col vestito della domenica sgualcito, che passano in bicicletta con un sacco dell’immondizia e si fermano a raccogliere i resti dei mercatali; c’è il quarantenne in cassa integrazione che transita disperatamente da un banco all’altro per vedere dove comprare al miglior prezzo, ma poi esce con una busta praticamente vuota.

Ci sono le signore, tante, che cercano disperatamente qualche indumento o un paio di scarpe a 5 euro. E infine ci sono gli extracomunitari, a frotte, che vegetano, seduti sulle transenne del mercato, dall’orario di apertura a quello di chiusura. La domanda sorge spontanea: è questa la società che vogliamo lasciare ai nostri figli? È questa l’idea vincente della multiculturalità? Penso proprio di no. E’ invece la sconfitta culturale di un popolo che non riesce più a edificare basi solide per se’ stesso.

Più in generale, è la sconfitta di chi ha richiamato mano d’opera a basso costo con la scusa dell’accoglienza a tutti i costi. Ma al livello maggiore è la sconfitta dell’Occidente europeo, che come uno struzzo ha messo la testa sotto la sabbia per non voler vedere che senza forti valori comuni tutto finisce per disgregarsi. La politica italiana, nel vano tentativo di seguire l’Eurocrazia nella sua ossessiva ricerca del rispetto dei parametri, ha perduto quel concetto principe che era il caposaldo dell’Occidente: il senso di umanità.

LA VOCE DELLA RUSSIA.


REPORTAGE / ''ITALIA ALLA FAME, MA STAMPA E TV INSEGUONO RENZI E NON RACCONTANO IL PAESE REALE'' (LA VOCE DELLA RUSSIA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

POLITICA   ITALIANA   POVERTA'   GIORNALISTI   RENZI   ITALIA   DECLINO   DELL'OCCIDENTE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA ITALIANA LA CENSURA

LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA

lunedì 25 maggio 2020
  LONDRA - Alcuni giorni fa, in molti sono rimasti sorpresi dal fatto che George Soros si sia mostrato preoccupato per il fatto che l'Italia potrebbe presto uscire dall'Unione Europea e come
Continua
 
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
 
STATI UNITI: ''FAREMO TUTTO QUANTO E' NECESSARIO PER CONSENTIRE ALL'ECONOMIA ITALIANA DI RIPRENDERSI A FINE EPIDEMIA''

STATI UNITI: ''FAREMO TUTTO QUANTO E' NECESSARIO PER CONSENTIRE ALL'ECONOMIA ITALIANA DI

giovedì 9 aprile 2020
Gli Stati Uniti si candidano a guidare "una coalizione globale" nella lotta contro il Covid-19. "Siamo pronti a collaborare con tutti i Paesi, compresa la Cina. Anche se Pechino deve garantire
Continua
LA UE ABBANDONA L'ITALIA E VIETA I CORONABOND. SALVINI: EMETTIAMO TITOLI DI STATO ITALIANI PER FINANZIARE SPESE ITALIANI

LA UE ABBANDONA L'ITALIA E VIETA I CORONABOND. SALVINI: EMETTIAMO TITOLI DI STATO ITALIANI PER

domenica 29 marzo 2020
"Io mi impongo di pensare positivo. Soltanto, non vorrei che da lunedi' ci fossero gli italiani in fila fuori dai Comuni a chiedere soldi che non ci sono". Lo dice al Corriere della Sera il leader
Continua
 
NOTIZIA CENSURATA / IN SLOVENIA NUOVO GOVERNO NAZIONALISTA ANTI IMMIGRAZIONE, MA LA NOTIZIA NON ''APPARE'' IN ITALIA

NOTIZIA CENSURATA / IN SLOVENIA NUOVO GOVERNO NAZIONALISTA ANTI IMMIGRAZIONE, MA LA NOTIZIA NON

martedì 3 marzo 2020
LONDRA - L'informazione italiana asservita agli interessi delle oligarchie finanziarie Ue non ha scrupoli nell'usare l'emergenza del coronavirus per censurare notizie che danno fastidio al governo e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GRILLO: ''DALLE EUROPEE MI ASPETTO UNA MARCIA TRIONFALE: SE BATTEREMO IL PD, ANDRO' DA NAPOLITANO A CHIEDERE IL GOVERNO''

GRILLO: ''DALLE EUROPEE MI ASPETTO UNA MARCIA TRIONFALE: SE BATTEREMO IL PD, ANDRO' DA NAPOLITANO A
Continua

 
DEUTSCHE BANK ESPOSTA IN DERIVATI PER 75.718 (SETTANTACINQUEMILA SETTECENTO DICIOTTO!) MILIARDI DI USD (APOCALITTICO)

DEUTSCHE BANK ESPOSTA IN DERIVATI PER 75.718 (SETTANTACINQUEMILA SETTECENTO DICIOTTO!) MILIARDI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

DIMISSIONI A CATENA AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: TUTTA GENTE DI

15 maggio - ''Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi,
Continua

FONTANA: TEST SIEROLOGICI INUTILI PER SINGOLI, SONO TEST

15 maggio - MILANO. ''I test sierologici sono inutili per cittadini singoli che non
Continua

GOVERNATORE FONTANA: MES? E' PERICOLO ESTREMO, STESSI SOLDI IN

15 maggio - MILANO - ''La vedo come una situazione di estremo pericolo perche' le
Continua

IN GERMANIA IERI 101 MORTI DA COVID 913 NUOVI CONTAGIATI

15 maggio - BERLINO - I casi di coronavirus in Germania sono saliti a 173.152
Continua

IN GERMANIA DIMINUISCONO I MORTI DA COVID MA AUMENTANO I CONTAGI

14 maggio - BERLINO - La Germania registra 89 decessi per Covid-19 nelle ultime 24
Continua

QUESTO E' IL MOMENTO DI FARE LA FLAT TAX PER SALVARE L'ITALIA

14 maggio - ''La proposta di taglio fiscale l'abbiamo messa nelle mani del governo,
Continua

BANKITALIA: L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SULL'ECONOMIA SARA' ENORME

12 maggio - ROMA - ''I dati disponibili sulla fiducia e le aspettative di famiglie e
Continua

RIPRENDONO A CRESCERE I CASI DI COVID IN GERMANIA: DA 357 A 933 IN

12 maggio - BERLINO - Crescono i casi ed i decessi per coronavirus in Germania.
Continua

GERMANIA: SALE ANCORA LEGGERMENTE L'INDICE DI CONTAGIO, ADESSO R0 =

11 maggio - BERLINO - In Germania il tasso di riproduzione del contagio da
Continua

TOTI: LA DISOCCUPAZIONE POTREBBE RADDOPPIARE, ECONOMIA DEVE

11 maggio - GENOVA - ''La produzione industriale e' crollata del 30%. Turismo e
Continua

UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: DATI ISTAT MOSTRANO UN DISASTRO

11 maggio - Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, la produzione industriale a
Continua

SALVINI: ACCETTARE IL MES E' UN PERICOLO PER L'ITALIA

11 maggio - ''L'Europa può e deve continuare ad essere casa nostra però è
Continua

GALLERA: DA OGGI OBBLIGO MISURAZIONE TEMPERATURA ALL'INGRESSO POSTO

11 maggio - MILANO - I dati del coronavirus in Lombardia ''sono positivi. Il +18
Continua

BCE ''AGGIORNA'' I DATI SULLA CATASTROFE ECONOMICA NELL'EUROZONA:

8 maggio - I costi economici della crisi aperta dalla pandemia da Coronavirus
Continua

LA BANDA CONTE CAMBIA IDEA: PREZZO MASSIMO DELLA MASCHERINA SALE A

8 maggio - Prezzo massimo consigliato per mascherine e disinfettanti. E' l'ipotesi
Continua

QUALE SAREBBE IL ''PIANO PER LA RIPARTENZA DI MILANO'' DI SALA? PER

8 maggio - MILANO - ''Sentir parlare di chiusura dei Navigli da parte di chi a
Continua

IL TASSO DI MORTALITA' DA CORONAVIRUS IN RUSSIA E' 0,92% (MEDIA

8 maggio - MOSCA - Il tasso di mortalita' legato al Coronavirus indica che il
Continua

GOVERNATORE FONTANA RINGRAZIA CUBA PER L'AIUTO MEDICO OFFERTO ALLA

7 maggio - ''Ho incontrato l'Ambasciatore di Cuba in Italia per un aggiornamento
Continua

SALVINI: ''FUORI DA UE E EURO? GUARDATE COSA FA LA SVEZIA...''

7 maggio - ''Fuori dall'Europa e dall'Euro? L'Europa non si è dimostrata veloce e
Continua

FONTANA: LOMBARDIA PRIMA PER CURA SPERIMENTALE COL PLASMA IPERIMMUNE

7 maggio - MILANO - ''Orgogliosi dei nostri ricercatori, dei nostri ospedali, dei
Continua
Precedenti »