Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LISIPO: MILITARI IN POLIZIA

domenica 20 agosto 2017
Dopo i fatti di Barcellona e gli episodi terroristici che hanno interessato, anche in maniera meno significativa, altri Paesi europei, anche nel nostro Paese l’attenzione al problema “terrorismo”, è aumentata, non solo da parte degli organi preposti, ma anche da parte dei cittadini. Appare evidente che l’Italia è in prima linea, anche per l’enorme numero di migranti, provenienti da aree “sensibili” del mondo, che ogni giorno, entrano in Italia, con le vesti di veri o presunti “profughi”. Le Forze di Polizia – ha dichiarato il Presidente Nazionale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), Antonio de Lieto - hanno bisogno di personale e di mezzi, oltre che di una legislazione adeguata alla non facile situazione che il Paese vive. Le selezioni, ed i corsi, portano necessariamente, a “tempi lunghi”. Forse, chi di dovere, non tiene conto delle migliaia di ex militari in “ferma breve”, per tanti dei quali, scaglionata in 4 anni, con capacità professionali elevatissime e che hanno partecipato alle operazioni “strade sicure” e impiegati in altre operazioni di “controllo del territorio. Arruolare questo personale – ha concluso il leader del LI.SI.PO. - dopo rapidi corsi di aggiornamento, può essere la risposta efficace ed immediata, alla necessità di rafforzamento, dell’apparato sicurezza.


 
Target

NIGERIANI VIOLENTI SUL TRENO

martedì 20 febbraio 2018
OSIMO (ANCONA) - Tentano di aggredire violentemente il controllore di un treno regionale in quel momento fermo nella stazione
Continua
 

MINACCIA TERRORISMO E' ALTA

martedì 20 febbraio 2018
Per l'Italia la minaccia terroristica resta attuale e concreta. E' scritto nella Relazione annuale sulla politica
Continua

BRUNETTA: RENZI MENTE

martedì 20 febbraio 2018
''Renzi e Delrio attaccano il presidente Berlusconi e i suoi impegni assolutamente mantenuti sulle infrastrutture e sulle grandi
Continua
 

REFERENDUM SPD IN CORSO

martedì 20 febbraio 2018
BERLINO - Il partito socialdemocratico tedesco ha cominciato oggi la consultazione della base sul progetto di alleanza di governo
Continua

ESERCITO TEDESCO A PEZZI

martedì 20 febbraio 2018
BERLINO - Sottomarini in panne, problemi tecnici su elicotteri e aerei, carenza di personale e di mezzi: il rapporto parlamentare
Continua
 

CALENDA FRIGNA A BRUXELLES

martedì 20 febbraio 2018
''Apprendiamo che il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e' volato a Bruxelles per parlare con la commissaria
Continua

CURA CANCRO PROVOCA INFARTO

martedì 20 febbraio 2018
Un paziente su tre muore non di cancro ma a causa delle terapie oncologiche: è quanto emerge da un recente studio sulle cause di
Continua
 

EUROZONA, STALLO SUL RISCHIO

martedì 20 febbraio 2018
BRUXELLES- Nella discussione all'Eurogruppo sui prossimi passi verso l'Unione Bancaria ''purtroppo si e' dovuto registrare una
Continua

CORBYN SPIA DELL'URSS, PARE

martedì 20 febbraio 2018
Continua la campagna di sospetti portata avanti da ambienti e media conservatori britannici sui vecchi contatti con l'est europeo
Continua
 

VIRGINIA RAGGI PROSCIOLTA

martedì 20 febbraio 2018
ROMA - Il Tribunale di Roma ha stabilito ''l'infondatezza della notizia di reato'' nel caso della nomina di Salvatore Romeo al
Continua

PD, INCAPACI O COMPLICI

martedì 20 febbraio 2018
MODENA - ''Oggi hanno perso il posto di lavoro 500 operai, con un ministro che si e' accorto che le regole europee danneggiano il
Continua
 

WEIDMANN O LA BCE CROLLA

martedì 20 febbraio 2018
I politici tedeschi che lamentano i bassi tassi di interesse della Banca centrale europea hanno una soluzione a portata di mano:
Continua

23 FEBBRAIO SCIOPERO MEDICI

lunedì 19 febbraio 2018
Il Coas medici dirigenti conferma l'adesione allo sciopero indetto per venerdì 23 febbraio, nonostante la revoca di alcune
Continua
 

BRUNETTA: FLAT TAX SUBITO!

lunedì 19 febbraio 2018
''In questo momento noi abbiamo un tasso di crescita dell'1,5%, il prossimo anno sarà peggio. Con questa crescita non riparte il
Continua

ORBAN: PRIMA C'E' L'UNGHERIA

lunedì 19 febbraio 2018
BUDAPEST - ''L'Ungheria prima di tutto. Difenderemo la nazione contro quelli che agiscono nell'Ue e nell'Onu, realizzando il
Continua
 

LEGA: TANTI VOTI AL SUD

lunedì 19 febbraio 2018
''La proiezione fatta oggi da Repubblica per cui il centrodestra avrebbe già la maggioranza dei seggi in Parlamento è
Continua

ORDA AFRICANI DALLA TUNISIA

lunedì 19 febbraio 2018
Tre cittadini tunisini sono stati fermati dalla Polizia di Stato a Pozzallo (Ragusa). Sono ritenuti gli scafisti
Continua
 

MIGRANTI:ORBAN ACCUSA LA UE

lunedì 19 febbraio 2018
BUDAPEST - Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha tenuto il discorso annuale sullo stato del Paese, in quello che da vari
Continua

AUSTRIA-ITALIA TIR IN GUERRA

lunedì 19 febbraio 2018
Il ministro dei trasporti austriaco Norbert Hofer (del partito nazionalista FPOe) presenta oggi a Innsbruck la sua strategia per
Continua
 

IL PUGNO DI FERRO FRANCESE

lunedì 19 febbraio 2018
PARIGI - Il progetto di legge del governo francese sul diritto d'asilo e sull'immigrazione verra' presentato questo mercoledi' al
Continua

 
Ultimi articoli pubblicati

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI
lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non tornano. Di solito le discussioni sul bilancio comunitario non attraggono molta attenzione, ma questa volta e'
Continua
 

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE
lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars Rimsevics, che e' anche membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea, e' stato arrestato
Continua

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI
mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di questi il 5% provengono da paesi dell'Unione europea, mentre il 65% arriva da nazioni
Continua
 

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO,

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO, LA GERMANIA!
martedì 13 febbraio 2018
LONDRA - La domanda è molto semplice: qual e' il paese europeo che viola piu' norme comunitarie? Molti diranno che e' l'Italia e cosi facendo commetterebbero un colossale errore. Infatti, e questo sorprendera' parecchi lettori, il paese che viola piu' norme comunitarie e' la
Continua

NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA

NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA COME I KILLER MAFIOSI
martedì 13 febbraio 2018
Nel nostro Paese, l'italia,  le persone scomparse ancora da rintracciare sono 52.990, delle quale solo 9.380 sono italiani, mentre  43.610 sono stranieri, la stragrande maggioranza africani. Più di 43.000 "fantasmi" circolano per l'Italia senza che lo stato ne abbia controllo. E'
Continua
 

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL SUD, INDIA E RUSSIA
venerdì 9 febbraio 2018
I media di regime in questi giorni stromabazzano i “prodigiosi” risultati della crescita del PIL italiano e delle nazioni della zona euro. Dati, secondo loro, splendidi, tali da far guardare al futuro della moneta unica con grandissimo ottimismo  e soprattutto da considerare le
Continua
 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!