Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

4 MARZO: IL NOSTRO INDEPENDENCE DAY

lunedì 8 gennaio 2018

Abbiamo deciso di fermare le pubblicazioni del nostro giornale innanzitutto per riflettere sul ruolo e se lo permettete, anche sui risultati che abbiamo raggiunto. Lo riassumiamo in due parole: abbiamo vinto. Oggi, la difesa dell'interesse nazionale, la difesa delle frontiere dall'invasione africana e da ogni dove, la difesa del Paese dalle criminali pretese delle oligarchie della Bce e della Ue, e la difesa degli italiani dalla catastrofe provocata da cinque anni di sciagurati governi targati Monti & Renzi & Pd sono diventati il sentire comune della grande maggioranza dei cittadini da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Non c'è angolo d'Italia nel quale la nomenclatura che fa sfasciato l'Italia in questi anni potrà nascondersi, dopo le elezioni.  Troppa rabbia, troppo rancore, hanno causato. 

Oggi, chiunque in Italia sa che l'euro non è stata una benedizione, ma una maledizione. Chiunque conosce l'ottusa arroganza della Ue e delle sue "regole folli" applicate con la solerzia degli sgherri dei boss di Bruxelles da governi italiani codardi, capitanati da personaggi inqualificabili come Matteo Renzi, forte con i deboli, per esempio i risparmiatori depredati dal suo infame "decreto salva banche" e debole con la Ue che vorrebbe un'Italia in ginocchio, serva e muta davanti alla dittatura finanziaria di questi viscidi, orrendi burocrati eletti da nessuno che pensano di poter comandare su tutti noi. 

Ma quando iniziammo la nostra battaglia intellettuale, prima con ilNord e poi con ilNazionalista, non era così, non c'era questa coscienza di massa e volontà oggi maggioranza nel Paese di cambiare radicalmente tutto dentro e fuori d'Italia. Quando iniziammo, cinque anni fa, ci prendevano per matti. Ma come, combattere contro la Ue? Follia! Ma cosa vogliono, questi tizi che scrivono su un giornaletto su internet! Come si permettono di accusare la Bce d'essere un covo di banksters, l'euro un veleno uguale al cianuro per l'economia, come si permettono di criticare l'accoglienzismo propagandato da Papa Bergoglio! Razzisti, xenofobi!

Avevamo ragione noi. Alla fine, la verità è venuta a galla: navi Ong in combutta con trafficanti libici di africani, mafie islamiche che finanziano anche il terrorismo dell'isis e dei suoi alleati, e denaro, tantissimo denaro pubblico sperperato a miliardi di euro l'anno - più di quattro! - per pagare alloggio, vitto, sigarette, soldi in tasca, schede telefoniche, a centinaia di migliaia di africani che invece andavano e vanno tutti espulsi, tutti fino all'ultimo. 

Noi non eravamo nè razzisti nè xenofobi. Non lo eravamo allora, quando lo denunciavamo anni fa, solitari, non lo siamo certo diventati oggi. Pensavamo che la verità dei fatti fosse più forte del potere dei mezzi di disinformazione di massa controllati metro a metro dal Pd e dai suoi opachi alleati. Traditori, inoltre, del mandato elettorale. Ecco perchè scriviamo oggi che abbiamo vinto.

Il nostro compito di denuncia e di emersione della verità sulla multi-catastrofe italiana provocata dal Pd ha raggiunto l'obbiettivo. Il nazionalismo, l'interesse nazionale, è diventato patrimonio di moltissimi, in Italia, molto al di là dei distinguo politici nell'area del centrodestra che pur ci sono.

Bene, abbiamo riflettuto proprio su questo: quale ruolo nuovo possiamo darci, adesso? Quali nuovi obbiettivi possiamo raggiugere? 

L'analisi, la denuncia, la presa di coscienza ormai sono traguardi superati. Ora, ecco perchè abbiamo deciso di continuare a partire da oggi, è iniziato e continuerà fino al vero cambiamento dell'Italia e dell'Europa, il percorso della proposta.

Il percorso che deve mettere in luce non più le denunce di ciò che non va, ma le proposte per risolvere - uno ad uno, senza tregua - gli enormi problemi degli italiani, delle nostre istituzioni centrate sulla Costituzione, fino a che davvero saremo in una nuova Italia dentro una nuova Europa.

C'è un'enormità da fare.

Il lavoro, le pensioni, l'edilizia pubblica e privata, le tasse, i servizi pubblici, la povertà di troppi italiani senza più speranza, i giovani, che oggi fuggono dall'Italia, le aziende, grandi e piccole, che hanno estremo bisogno di investire ma le banche non danno loro una mano, le stesse banche, che devono fare gli interessi dell'Italia e non delle oligarchie della Bce. La sicurezza dei nostri confini nazionali, oggi un colabrodaglia da vomito. Basta. 

Ecco, da oggi, promettiamo a chi ci vorrà ancora leggere che tenteremo con tutte le nostre forze di dare delle risposte. Le domande ormai le abbiamo, le avete tutti ben chiare in mente.

Di fronte, abbiamo meno di due mesi, poi, andremo a votare.

Noi sappiamo cosa la gente vuole: cambiare con la speranza di un futuro migliore di questi anni bui appena trascorsi.  Siamo convinti che il quadro generale sia chiaro. Da una parte, la nostra, la volontà comune di Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi ha portato a un accordo di programma che non solo reggerà alle urne, trionferà ovunque, in Italia. Sono molte di più le ragioni che uniscono questi tre partiti di quelle che potrebbero dividerli. E la "quarta gamba" se davvero dimostrerà di esserlo alle urne, perchè votata dagli elettori, benvenga. Se avrà i numeri, sarà presente con pari dignità nel nuovo governo. Perchè non scordiamolo mai: siamo in democrazia! Chi ha i voti e diventa maggioranza nel Paese ha il diritto, oltre che il dovere, di governare.

E' c'è una fortuna. Matteo Salvini si è dimostrato più intelligente di quanto pensassimo sul delicato piano strategico, oltre che su quello tattico, dove non ha rivali, nei panni - davvero - del capitano che porta "le truppe" alla vittoria.

La Lega Nord del 3% non esiste più.

Matteo Salvini l'ha trasformata nella Lega del 15% se non del 20%. Vedrete. E ha capito che non basta vincere la guerra politica in Italia, poi bisogna vincere la pace dopo le elezioni. E per vincere la pace, è fondamentale pensare che la pace è di tutti coloro che hanno vinto, non solo di una parte. Non solo della Lega. Altrimenti, si ricade nel delirio - avete letto bene: delirio - della Lega Nord dell'uno contro tutti, anche al governo, come è accaduto non solo nel 2011. No. Questa lezione siamo convinti che Matteo Salvini l'abbia capita fino in fondo. 

E allora, cari lettori, cari amici, guardiamo tutti insieme lontano. Guardiamo tutti insieme l'orizzonte che vogliamo per il Paese, per i nostri giovani come per i nostri anziani, cancellando l'ignobile legge Fornero, tanto per iniziare.

Saremo noi, tutti noi a disegnare quell'orizzonte. Perchè? Perchè abbiamo vinto la più importante delle battaglie: quella delle idee sul futuro che vogliamo.

Max Parisi



 
Ultimi articoli pubblicati

ACCORDO M5S-LEGA SU SICUREZZA: ''SEQUESTRO E CONFISCA NAVI CHE ENTRANO IN ACQUE ITALIANE A FRONTE

ACCORDO M5S-LEGA SU SICUREZZA: ''SEQUESTRO E CONFISCA NAVI CHE ENTRANO IN ACQUE ITALIANE A FRONTE DIVIETO''
giovedì 18 luglio 2019
Le navi confiscate perché entrate in acque territoriali italiane a fronte di un divieto di ingresso delle autorità potranno essere vendute. Lo prevede una riformulazione di vari emendamenti presentati al dl Sicurezza bis presentata alle commissioni Affari costituzionali e Giustizia
Continua
 

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG OGGI IN PRIMA PAGINA: ''SALVINI VUOLE RIPRISTINARE LA GLORIA E

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG OGGI IN PRIMA PAGINA: ''SALVINI VUOLE RIPRISTINARE LA GLORIA E L'ONORE DELL'ITALIA''
martedì 16 luglio 2019
BERLINO - Fa una certa impressione, se si pensa che oggi campeggiava sulla prima pagina del principale quotidiano tedesco. "Con le sue politiche, il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, ministro dell'Interno e leader della Lega, vuole ripristinare la gloria e l'onore dell'Italia, costi quel
Continua

SOCIETA' MULTIRAZZIALE PROVOCA SOLO DANNI. L'ESEMPIO? PARIGI MESSA A FERRO E FUOCO DA BANDE DI

SOCIETA' MULTIRAZZIALE PROVOCA SOLO DANNI. L'ESEMPIO? PARIGI MESSA A FERRO E FUOCO DA BANDE DI MUSULMANI ALGERINI
lunedì 15 luglio 2019
LONDRA - Per capire il perche' la societa' multirazziale provoca solo danni basta guardare cosa succede in Francia dove immigrati musulmani di seconda e terza generazione trovano sempre delle scuse per fare rivolte e saccheggiare negozi. L'ultima di queste rivolte e' avvenuta pochi giorni fa in
Continua
 

INCHIESTA / ABBIAMO FATTO LA ''SPENDING REVIEW'' ALLA UE COMINCIANDO DAL PARLAMENTO CHE COSTA 2

INCHIESTA /  ABBIAMO FATTO LA ''SPENDING REVIEW'' ALLA UE COMINCIANDO DAL PARLAMENTO CHE COSTA 2 MILIARDI DI EURO L'ANNO!
lunedì 15 luglio 2019
Una strana cortina pare scesa sull’unione europea: provate a digitare sui motori di ricerca “sprechi ue”, “sprechi dell’unione europea”, “inchiesta sugli sprechi dell’unione europea” e noterete che anziché trovare risultati di inchieste
Continua

MA GUARDA: BANCHE D'AFFARI ANGLO-TEDESCHE VOLEVANO COMPRARE PETROLIO DAI RUSSI, ALTRO CHE SAVOINI

MA GUARDA: BANCHE D'AFFARI ANGLO-TEDESCHE VOLEVANO COMPRARE PETROLIO DAI RUSSI, ALTRO CHE SAVOINI (LETTERA FIRMATA)
sabato 13 luglio 2019
 "Apprendo con stupore dagli organi di stampa che questo incontro avrebbe indotto una Procura del Repubblica ad avviare una inchiesta per reati come corruzione internazionale o finanziamento illecito ai partiti. Confesso apertamente di non votare più da circa dieci anni.Non mi sono mai
Continua
 

CLAMOROSO / MACRON ARMA LE MILIZIE ISLAMICHE IN LIBIA! ALTRO CHE ''PACIFICAZIONE''! MACRON ALIMENTA

CLAMOROSO / MACRON ARMA LE MILIZIE ISLAMICHE IN LIBIA! ALTRO CHE ''PACIFICAZIONE''! MACRON ALIMENTA LA GUERRA CIVILE
mercoledì 10 luglio 2019
Cosa ci facevano quattro missili anticarro Javelin "made in Usa" acquistati dalla Francia nel 2010 nel Comando del generale Khalifa Haftar a sud di Tripoli? E' questa la domanda che emerge dopo lo "scoop" del quotidiano statunitense "New York Times" a cui il ministero della Difesa francese non e'
Continua

VARATO IL NUOVO CODICE DELLA STRADA CON NOVITA' MOLTO IMPORTANTI CHE RIGUARDANO PEDONI, CICLISTI E

VARATO IL NUOVO CODICE DELLA STRADA CON NOVITA' MOLTO IMPORTANTI CHE RIGUARDANO PEDONI, CICLISTI E AUTOMOBILISTI
mercoledì 10 luglio 2019
"Strisce rosa riservate alle donne in gravidanza e alle mamme con bimbi fino a due anni, sosta gratuita per i disabili sulle strisce blu, obbligo delle cinture di sicurezza sugli scuolabus e del casco in bicicletta per i bambini di età inferiore a 12 anni, contrasto all'uso dello smartphone
Continua
 

DIETRO LE QUINTE / JUNCKER AFFONDA URSULA VON DER LEYEN: ''E' STATA NOMINATA CON ACCORDI

DIETRO LE QUINTE / JUNCKER AFFONDA URSULA VON DER LEYEN: ''E' STATA NOMINATA CON ACCORDI SOTTOBANCO'' (SILURO IN ARRIVO)
martedì 9 luglio 2019
LONDRA - Sono in molti a lamentarsi del fatto che il modo in cui il nuovo capo della commissione europea è stato scelto non sia affatto trasparente, ma fa un certo effetto vedere che tra costoro c'e' pure Jean Claude Juncker. A tale proposito, pochi giorni fa il presidente fuoriuscente
Continua

CORTE DEI CONTI: ''LA GESTIONE FINANZIARIA DI REGIONE LOMBARDIA E' VIRTUOSA''. GRANDE SUCCESSO DI

CORTE DEI CONTI: ''LA GESTIONE FINANZIARIA DI REGIONE LOMBARDIA E' VIRTUOSA''. GRANDE SUCCESSO DI FONTANA E GIUNTA
lunedì 8 luglio 2019
MILANO - "I dati di sintesi della gestione finanziaria" di Regione Lombardia "esprimono molteplici indicatori positivi, sintomatici di effetti gestionali di natura virtuosa". E' quello che emerge dalla relazione della sezione lombarda della Corte dei Conti, presentata nel corso del giudizio di
Continua
 

DEUTSCHE BANK NELLA TEMPESTA: VARA UNA ''BAD BANK'' PER EVITARE IL FALLIMENTO, LICENZIA 18.000

DEUTSCHE BANK NELLA TEMPESTA: VARA UNA ''BAD BANK'' PER EVITARE IL FALLIMENTO, LICENZIA 18.000 IMPIEGATI, BUCO DA 74 MLD.
lunedì 8 luglio 2019
BERLINO - Ormai da almeno tre anni, il suo valore in Borsa è precipitato da 100 euro per azione a 6 euro per azione. Una catastrofe paragonabile al tracollo dell'italiana Monte dei Paschi di Siena, ma con una dimensione 50 (cinquanta) volte superiore. In più, dal 2014 al 2018 la banca
Continua

STRAORDINARIO INTERVENTO DEL PRESIDENTE PUTIN: GLOBALIZZAZIONE, STATI, POPOLI, ITALIA, AMICIZIA CON

STRAORDINARIO INTERVENTO DEL PRESIDENTE PUTIN: GLOBALIZZAZIONE, STATI, POPOLI, ITALIA, AMICIZIA CON LA LEGA DI SALVINI
giovedì 4 luglio 2019
"I contatti con i partiti politici degli Stati stranieri si mantengono di regola su base inter-partitica. Così la Lega italiana e la nostra Russia Unita collaborano nell’ambito di un accordo di cooperazione. La Lega e il suo leader Salvini sono attivi sostenitori di un ripristino della
Continua
 

LA LETTERA / MA CAROLA RAKETE E' DAVVERO UNA CAPITANA? HA I TITOLI E HA SUPERATO GLI ESAMI PER

LA LETTERA / MA CAROLA RAKETE E' DAVVERO UNA CAPITANA? HA I TITOLI E HA SUPERATO GLI ESAMI PER ESSERLO? PROPRIO NO!
martedì 2 luglio 2019
Qualche giorno fa, confrontandomi con persone di spicco del nostro gruppo, analizzando alcuni fatti eclatanti, mi è sorto il dubbio su Carola Rachete. Chi era questa ragazza mi sono chiesta? Così ho iniziato unitamente ad altri miei collaboratori a cercare in rete. La prima cosa che
Continua

LA ''MIGRANTI SPA'' E' GESTITA DALLA 'NDRANGHETA CHE ATTRAVERSO QUATTRO ONLUS HA INTASCATO PIU' DI

LA ''MIGRANTI SPA'' E' GESTITA DALLA 'NDRANGHETA CHE ATTRAVERSO QUATTRO ONLUS HA INTASCATO PIU' DI 7 MILIONI DI EURO
martedì 2 luglio 2019
MILANO - I finanzieri del Comando provinciale di Lodi, su disposizione della Procura di Milano, stanno eseguendo questa mattina numerose perquisizioni e un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 11 persone accusate di associazione per delinquere, truffa allo Stato e
Continua
 

DALAI LAMA: L'EUROPA DEVE RISPEDIRE TUTTI I RIFUGIATI NEI PAESI D'ORIGINE PERCHE' AIUTINO LO

DALAI LAMA: L'EUROPA DEVE RISPEDIRE TUTTI I RIFUGIATI NEI PAESI D'ORIGINE PERCHE' AIUTINO LO SVILUPPO DELLE LORO NAZIONI
lunedì 1 luglio 2019
LONDRA - L'Europa deve rispedire tutti i rifugiati nei loro paesi d'origine altrimenti rischia di diventare africana o musulmana. Sarebbe facile pensare che tale affermazione sia stata fatta da uno dei tanti che la sinistra definisce razzisti e ignoranti e invece a dire questa frase e' stato il
Continua

INCHIESTA / ECCO QUANTO HA REGALATO FINO AD OGGI L'ITALIA ALLA UE. CON L'ITALEXIT GUADAGNIAMO 7

INCHIESTA / ECCO QUANTO HA REGALATO FINO AD OGGI L'ITALIA ALLA UE. CON L'ITALEXIT GUADAGNIAMO 7 MILIARDI DI EURO L'ANNO
lunedì 1 luglio 2019
Tra il 2010 ed il 2016, l’Italia ha versato 113.187.000.000 euro alla ue e ne ha ricevuti indietro 75.410.000.000. Questo significa, se la matematica non è un’opinione, che l’Italia ha regalato alla ue la bellezza di 37.772.000.000 di euro, cui si sommano altri
Continua
 

AMERICANS FOR TAX REFORM: ''FLAT TAX IN ITALIA E' OK. UE SI BASA SULLE POLITICHE DI GERMANIA E

AMERICANS FOR TAX REFORM: ''FLAT TAX IN ITALIA E' OK. UE SI BASA SULLE POLITICHE DI GERMANIA E FRANCIA AI VOSTRI DANNI''
giovedì 27 giugno 2019
Pochi giorni fa il nome di Grover Norquist e' balzato agli onori delle cronache italiane dopo l'incontro con il ministro degli Interni Matteo Salvini durante la sua visita negli Stati Uniti. Ispiratore della riforma fiscale di Trump, Norquist e' un'istituzione nel mondo economico americano; nel
Continua
 

 
Editoriali

Europa, bel suol d'amore...

Matteo Salvini propone una conferenza europea per riscrivere prima che le regole, gli indirizzi politici della ue e pone al centro il lavoro. Senza aumento

io non dimentico.

Io non dimentico. Non dimentico le orde africane che arrivavano coi barconi stracolmi dalla Libia tra gli applausi della comenclatura Pd, tra gli osanna della

Pd & Berlusconi, una faccia, una razza.

Berlusconi che accusa sbraitando gli italiani d'essere "fuori di testa" perchè votano ancora M5S (e Lega) mentre a lui riservano un crepuscolare - anzi,

Se usciamo dall'euro chi comprerà i Btp?

Notiziona dalla Cina: finalmente anche i cittadini potranno investire in obbligazioni di Stato cinesi! Eheeee? Lo so, detta così sembra una

''Dove eravate, Soloni?''

"Prof dott. Presidente Emerigo Ugo De Siervo, confrontiamoci coi numeri. Sulla legge Fornero, sulla disoccupazione, sulla precarietà, sulle tasse, sulla

L'epoca di Berlusconi è davvero finita.

Niente "pontieri" all'opera: la rottura personale tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi è nella sostanza, ben più solida delle operazioni di

LA LEGA DI MATTEO SALVINI E' NAZIONALE

La vittoria, anzi no, il trionfo della Lega di Matteo Salvini che ha ricevuto cinque milioni di voti, una massa enorme di consenso, raggiungendo quasi il 20%

4 MARZO: IL NOSTRO INDEPENDENCE DAY

Abbiamo deciso di fermare le pubblicazioni del nostro giornale innanzitutto per riflettere sul ruolo e se lo permettete, anche sui risultati che abbiamo

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!