Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

INCHIESTA ESPLOSIVA SU DEUTSCHE BANK: 170 TRA POLIZIOTTI E MAGISTRATI FANNO IRRUZIONE NELLA SEDE CENTRALE DI FRANCOFORTE

giovedì 29 novembre 2018

FRANCOFORTE - Le autorità tedesche hanno perquisito  inziando questa mattina alle 8.00 gli uffici della sede centrale di Deutsche Bank a Francoforte per cercare prove relative a riciclaggio internazionale di denaro sporco.

Un totale di 170 funzionari della Procura di Francoforte, l'Ufficio federale di polizia criminale (Bka), il dipartimento di investigazione fiscale e la polizia federale hanno varcato l'ingresso della sede della più grande istituzione finanziaria privata  della Germania, a Francoforte. Non era mai accaduto nella storia della Germania, un evento paragonabile.

Secondo l'ufficio del Procuratore, l'operazione riguarda sei sedi: oltre al quartier generale di Francoforte, Eschborn e Gross-Umstadt, tutti nella Germania occidentale. Vi è il sospetto che i dipendenti della banca aiutassero i clienti a creare società offshore, società schermo in paradisi fiscali per riciclare gigantesce somme di denaro illecito.

A ciò si aggiunge il sospetto di enormi trasferimenti di denaro provente da reati criminali a conti Deutsche Bank senza che la banca riferisse alcun sospetto di riciclaggio alle autorità giudiziare della Gerrmania, riporta la Dpa. Il titolo crolla in Borsa e cede, intorno alle ore 12, il 3,35% a 8,30 euro. da inizio nel 2018 ad oggi, le azioni Deutsche bank hanno perso il 55% del loro valore.

L'inchiesta e' legata a quanto emerso dai cosiddetti "Panama Papers" e impegna al momento circa 170 tra magistrati e agenti di polizia, segno della rilevanza delle accuse. Le perquisizioni, che hanno avuto luogo nelle sedi di Francoforte, Eschborn e Gross-Umstadt, hanno portato al sequestro di 'numerosi documenti sia cartacei che elettronici.

La polizia sta indagando in alcune sedi delle banca in relazione ai Panama Papers', ha confermato Deutsche Bank, assicurato 'piena cooperazione'.

Le indagini, ha spiegato la Procura, puntano a "due dipendenti di 46 e 50 anni", i cui nomi e ruoli non sono stati comunicati, "oltre a un certo numero di dirigenti aziendali non identificati", tutti sospettati di riciclaggio.

Gli inquirenti contestano agli indagati di "non avere segnalato i sospetti di riciclaggio nei confronti delle societa' offshore responsabili di frode fiscale" prima dell'emersione nell'aprile 2016 dello scandalo Panama Papers, pur avendo a disposizione "elementi sufficienti fin dall'inizio del rapporto tra la banca e questi clienti". Nel corso del solo 2016, in particolare, una filiale di Deutsche Bank nelle Isole Vergini britanniche a preso in carico "piu' di 900 clienti con un volume d'affari di 311 milioni di euro". 

Il gigantesco scandalo di evasione delle tasse e di riciclaggio di denaro sporco, passato alla storia come "Panama Papers" è stato scoperto grazie ai dossier trafugati dallo studio legale Mossack Fonseca di Panama, dossier che raccolgono 40 anni di in formazioni riservate e registrazioni finanziarie nel mondo offshore, passate al vaglio da più di 100 gruppi di giornalisti di tutto il mondo.

E' stato come aprire il Vaso di pandora del riciclafggio mondiale. Più di 500 banche, con le loro filiali e succursali, hanno lavorato con Mossack Fonseca fin dagli anni '70 per aiutare i clienti ad aprire società in paradisi fiscali per riciclare denaro. In tutto si parla di 1500 società. 

I quattro grandi gruppi bancari che hanno creato il maggior numero di società sono, nell'ordine, HSBC (2.300), Credit Suisse (1.105), Ubs (1.100) e SocGen (979). Molto attive anche le banche tedesche: lo ha scritto la Sueddeutsche Zeitung, secondo le rivelazioni emerse dai Panama Papers. Sono almeno 28 quelle che avrebbero fatto ricorso allo studio Mossack Fonseca per i loro clienti. Complessivamente, attraverso lo studio legale di Panama, avrebbero "fondato o gestito 1200 società fantasma per i loro clienti". Il giornale di Monaco cita Deutsche Bank, la Dresdner Bank, Commerzbank e la BayernLB, fra gli "istituti che si sono avvalsi dei servizi" di Mossack Fonseca.

Ora, due anni dopo l'esplosioene dello scandalo, Deutsche Bank è sotto i riflettori della giustizia tedesca.

Redazione Milano.


INCHIESTA ESPLOSIVA SU DEUTSCHE BANK: 170 TRA POLIZIOTTI E MAGISTRATI FANNO IRRUZIONE NELLA SEDE CENTRALE DI FRANCOFORTE




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
USA AUSTRALIA AUSTRIA POLONIA REPUBBLICA CECA UNGHERIA BULGARIA ISRAELE CROAZIA SLOVACCHIA: NO AL GLOBAL COMPACT ONU

USA AUSTRALIA AUSTRIA POLONIA REPUBBLICA CECA UNGHERIA BULGARIA ISRAELE CROAZIA SLOVACCHIA: NO AL
Continua

 
MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI VOGLIONO CHE SE NE VADA

MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!