Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

BORSA DECOLLA, SPREAD AFFONDA, MERCATI PREMIANO IL GOVERNO ITALIANO E TIRANO UNO SCHIAFFONE A PD E FORZA ITALIA (ADDIO)

lunedì 26 novembre 2018

La Borsa di Milano letteralmente decolla, crescendo in un colpo solo del 3% ma è poco, rispetto la notizia parallela che mette in grande difficoltà la variegata e sgangherata armata delle opposizini al governo Lega - M5S: purtroppo per tutti loro, dai gufi di Forza Italia ai corvi del Pd, l'arma suprema antigovernativa, lo spread, gli si è rivoltata contro: è precipitato a 288 punti base. 

Che notizia nefasta, per Berlusconi & Renzi. 

E il bello è tutto ciò accade prprio mentre Mario Draghi lancia il suo "allarme". Ha detto: "Come abbiamo visto nella crisi passata, la zona euro puo' essere esposta a rischi originati da politiche nazionali insostenibili che risultano da livelli eccessivi di debito, vulnerabilita' del settore finanziario e/o assenza di competitivita''. Ovvio, si sia riferito all'Italia, ma i mercati non ne hanno affatto tenuto conto. Evidentemente, le politiche del governo italiano sono ritenute sostenibili, il debito non è considerato eccessivo, ovvero è finanziabile e garantito, e anche la precisazione di Draghi subito dopo, quando ha detto che "il QE terminerà a dicembre, è confermato" invece di fare alzare lo spread, lo ha fatto abbassare. Era leggermente risalito a 291 punti, dopo Draghi è disceso a 287. 

A spezzare una lancia a favore dell'Italia e delle sue nuove polit5iche economiche - diametralmente opposte alle "indicazioni" della Commissione Ue - è addirittura il colosso bancario francese Credit Agricole. Ha dichiarato oggi in conferenza stampa a Parigi il ceo, Philippe Brassac: "Come Credit Agricole Italia noi abbiamo circa 7 miliardi di euro di esposizione in Btp. Lo Spread potrebbe essere una preoccupazione, ma in realtà non lo è. L'Italia è un grande Paese, abbiamo molti titoli italiani nelle nostre aziende, come ad esempio in Amundi, ma non più né meno di quanti ce ne dovrebbero essere. Le nostre strategie nei confronti dell'Italia sono a lungo termine, anche se ci sono delle tensioni che possono preoccupare in questo momento, la nostra strategia non cambia: è di lungo termine. Momenti di incertezza esisteranno sempre, non solo in Italia".

Soddisfatto il Premier, Giuseppe Conte: "Lo spread mi sembra dia qualche segnale positivo."Ovviamente dobbiamo tutti fare la nostra parte per realizzare un sistema Italia che dia fiducia agli investitori. Oggi i mercati finanziari devono essere rassicurati, che noi siamo un governo che agisce con un piano ben preciso. La manovra - valuta il presidente del Consiglio - e' ben strutturata, abbiamo le idee molto chiare un dialogo sereno e costruttivo con l'Europa e con le istituzioni europee che certamente ci aiuteranno a rassicurare i mercati finanziari e ad avere la fiducia degli investitori".

Tra gli sconfitti anche oggi dai mercati, in tutta evidenza "cinici e bari" che non capiscono i suoi "allarmi" c'è Cottarelli, che tanto tifava per lo spread alle stelle. Ob torto collo, ha dichiarato: " Lo spread Btp-Bund potrebbe diminuire gradualmente ma il vero problema è che la manovra economica espone il Paese a shock esterni, che potrebbero portare a una recessione molto grave". (notare: shock esterni? Quali? Ad esempio la Germania che entra in recessione, come molti segnali indicano, nonostante il pareggio di bilancio, il debito pil al 60% e un surplus commerciale enorme e perfino contro le reogle della Ue? Cioè, adesso dovremmo preocuparci della Germania!) E infatti Cottarelli aggiunge: " "Se ci fosse un rallentamento dell'Europa noi finiamo in recessione e il debito pubblico torna a crescere. Anche una recessione piccola porterebbe a un aumento del debito pubblico e si trasformerebbe in una recessione seria: sarebbe una situazione molto seria. Bisogna fare qualcosa prima che uno shock esterno ci colpisca, perchè da quello sarebbe difficile uscire". Europa, ovvero Germania. Chi altri?

"Noi vogliamo solo fare passi avanti. Io bado alla sostanza e non alla forma. A me interessa mandare in pensione la gente, smantellare la legge Fornero, restituire il lavoro e la salute. Noi applichiamo il buonsenso e la concretezza, che non si attacca allo 0,1 in più o in meno. E' una manovra che si fonda sul diritto al lavoro, il diritto alla pensione, il diritto alla salute e la riduzione fiscale. E quindi se a Bruxelles pensano di tenere in ostaggio il governo o sessanta milioni di italiani su uno zero virgola, siamo disponibilissimi a togliergli qualunque alibi", ha detto infine il vice premier, Matteo Salvini, in un'intervista al Gr1. 

Molto bene.

Max Parisi

 


BORSA DECOLLA, SPREAD AFFONDA, MERCATI PREMIANO IL GOVERNO ITALIANO E TIRANO UNO SCHIAFFONE A PD E FORZA ITALIA (ADDIO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GOVERNO   LEGA   M5S   MANOVRA   SPREAD   ITALIA   UE   COTTARELLI   PD   FORZA ITALIA   BTP   GERMANIA   CRISI   RECESSIONE   COMMISSIONE   CREDITE   AGRICOLE   BRASSAC    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I MERCATI BOCCIANO LA COMMISSIONE UE CHE HA ''BOCCIATO'' LA MANOVRA DEL GOVERNO ITALIANO: SPREAD IN FORTE CALO, BORSA SALE

I MERCATI BOCCIANO LA COMMISSIONE UE CHE HA ''BOCCIATO'' LA MANOVRA DEL GOVERNO ITALIANO: SPREAD IN
Continua

 
LA NUOVA LEGGE SU SICUREZZA E IMMIGRAZIONE: UNA VERA RIVOLUZIONE PER RIDARE TRANQUILLITA' AGLI ITALIANI (LEGGERE)

LA NUOVA LEGGE SU SICUREZZA E IMMIGRAZIONE: UNA VERA RIVOLUZIONE PER RIDARE TRANQUILLITA' AGLI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!