Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

BORSA DECOLLA, SPREAD AFFONDA, MERCATI PREMIANO IL GOVERNO ITALIANO E TIRANO UNO SCHIAFFONE A PD E FORZA ITALIA (ADDIO)

lunedì 26 novembre 2018

La Borsa di Milano letteralmente decolla, crescendo in un colpo solo del 3% ma è poco, rispetto la notizia parallela che mette in grande difficoltà la variegata e sgangherata armata delle opposizini al governo Lega - M5S: purtroppo per tutti loro, dai gufi di Forza Italia ai corvi del Pd, l'arma suprema antigovernativa, lo spread, gli si è rivoltata contro: è precipitato a 288 punti base. 

Che notizia nefasta, per Berlusconi & Renzi. 

E il bello è tutto ciò accade prprio mentre Mario Draghi lancia il suo "allarme". Ha detto: "Come abbiamo visto nella crisi passata, la zona euro puo' essere esposta a rischi originati da politiche nazionali insostenibili che risultano da livelli eccessivi di debito, vulnerabilita' del settore finanziario e/o assenza di competitivita''. Ovvio, si sia riferito all'Italia, ma i mercati non ne hanno affatto tenuto conto. Evidentemente, le politiche del governo italiano sono ritenute sostenibili, il debito non è considerato eccessivo, ovvero è finanziabile e garantito, e anche la precisazione di Draghi subito dopo, quando ha detto che "il QE terminerà a dicembre, è confermato" invece di fare alzare lo spread, lo ha fatto abbassare. Era leggermente risalito a 291 punti, dopo Draghi è disceso a 287. 

A spezzare una lancia a favore dell'Italia e delle sue nuove polit5iche economiche - diametralmente opposte alle "indicazioni" della Commissione Ue - è addirittura il colosso bancario francese Credit Agricole. Ha dichiarato oggi in conferenza stampa a Parigi il ceo, Philippe Brassac: "Come Credit Agricole Italia noi abbiamo circa 7 miliardi di euro di esposizione in Btp. Lo Spread potrebbe essere una preoccupazione, ma in realtà non lo è. L'Italia è un grande Paese, abbiamo molti titoli italiani nelle nostre aziende, come ad esempio in Amundi, ma non più né meno di quanti ce ne dovrebbero essere. Le nostre strategie nei confronti dell'Italia sono a lungo termine, anche se ci sono delle tensioni che possono preoccupare in questo momento, la nostra strategia non cambia: è di lungo termine. Momenti di incertezza esisteranno sempre, non solo in Italia".

Soddisfatto il Premier, Giuseppe Conte: "Lo spread mi sembra dia qualche segnale positivo."Ovviamente dobbiamo tutti fare la nostra parte per realizzare un sistema Italia che dia fiducia agli investitori. Oggi i mercati finanziari devono essere rassicurati, che noi siamo un governo che agisce con un piano ben preciso. La manovra - valuta il presidente del Consiglio - e' ben strutturata, abbiamo le idee molto chiare un dialogo sereno e costruttivo con l'Europa e con le istituzioni europee che certamente ci aiuteranno a rassicurare i mercati finanziari e ad avere la fiducia degli investitori".

Tra gli sconfitti anche oggi dai mercati, in tutta evidenza "cinici e bari" che non capiscono i suoi "allarmi" c'è Cottarelli, che tanto tifava per lo spread alle stelle. Ob torto collo, ha dichiarato: " Lo spread Btp-Bund potrebbe diminuire gradualmente ma il vero problema è che la manovra economica espone il Paese a shock esterni, che potrebbero portare a una recessione molto grave". (notare: shock esterni? Quali? Ad esempio la Germania che entra in recessione, come molti segnali indicano, nonostante il pareggio di bilancio, il debito pil al 60% e un surplus commerciale enorme e perfino contro le reogle della Ue? Cioè, adesso dovremmo preocuparci della Germania!) E infatti Cottarelli aggiunge: " "Se ci fosse un rallentamento dell'Europa noi finiamo in recessione e il debito pubblico torna a crescere. Anche una recessione piccola porterebbe a un aumento del debito pubblico e si trasformerebbe in una recessione seria: sarebbe una situazione molto seria. Bisogna fare qualcosa prima che uno shock esterno ci colpisca, perchè da quello sarebbe difficile uscire". Europa, ovvero Germania. Chi altri?

"Noi vogliamo solo fare passi avanti. Io bado alla sostanza e non alla forma. A me interessa mandare in pensione la gente, smantellare la legge Fornero, restituire il lavoro e la salute. Noi applichiamo il buonsenso e la concretezza, che non si attacca allo 0,1 in più o in meno. E' una manovra che si fonda sul diritto al lavoro, il diritto alla pensione, il diritto alla salute e la riduzione fiscale. E quindi se a Bruxelles pensano di tenere in ostaggio il governo o sessanta milioni di italiani su uno zero virgola, siamo disponibilissimi a togliergli qualunque alibi", ha detto infine il vice premier, Matteo Salvini, in un'intervista al Gr1. 

Molto bene.

Max Parisi

 


BORSA DECOLLA, SPREAD AFFONDA, MERCATI PREMIANO IL GOVERNO ITALIANO E TIRANO UNO SCHIAFFONE A PD E FORZA ITALIA (ADDIO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GOVERNO   LEGA   M5S   MANOVRA   SPREAD   ITALIA   UE   COTTARELLI   PD   FORZA ITALIA   BTP   GERMANIA   CRISI   RECESSIONE   COMMISSIONE   CREDITE   AGRICOLE   BRASSAC    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
 
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua
 
LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL 96% DA GENNAIO 2018

LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL

mercoledì 13 febbraio 2019
La pacchia sembra davvero finita, per chi lucra "sull'accoglienza" degli africani in Italia e per chi organizzava le orde dalla Libia, complici le navi Ong, alleate delle mafie degli
Continua
SAN VALENTINO (NON E') LA FESTA DEGLI INNAMORATI: LA SOLITUDINE SGOMENTA CHI E' DA SOLO, 3 ITALIANI SU 10 NE HANNO PAURA

SAN VALENTINO (NON E') LA FESTA DEGLI INNAMORATI: LA SOLITUDINE SGOMENTA CHI E' DA SOLO, 3 ITALIANI

mercoledì 13 febbraio 2019
La solitudine sgomenta, e la sua ombra si fa sentire ancor di più quando si avvicina la festa - per altro commerciale - degli innamorati. Tre italiani su dieci, infatti, hanno paura di
Continua
 
SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE PROBABILMENTE IN GIUGNO

SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE

martedì 12 febbraio 2019
BERLINO - La famosa "Europa" farebbe  bene a guardare cosa sta accadendo e soprattutto cosa accadrà a breve in Germania. C'e' chi parla di "preparativi per un divorzio". Altri la dicono
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I MERCATI BOCCIANO LA COMMISSIONE UE CHE HA ''BOCCIATO'' LA MANOVRA DEL GOVERNO ITALIANO: SPREAD IN FORTE CALO, BORSA SALE

I MERCATI BOCCIANO LA COMMISSIONE UE CHE HA ''BOCCIATO'' LA MANOVRA DEL GOVERNO ITALIANO: SPREAD IN
Continua

 
LA NUOVA LEGGE SU SICUREZZA E IMMIGRAZIONE: UNA VERA RIVOLUZIONE PER RIDARE TRANQUILLITA' AGLI ITALIANI (LEGGERE)

LA NUOVA LEGGE SU SICUREZZA E IMMIGRAZIONE: UNA VERA RIVOLUZIONE PER RIDARE TRANQUILLITA' AGLI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!