Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

SALVINI: ''NON VEDO L'ORA DI ANDARE A PRENDERE IN BRASILE IL TERRORISTA ROSSO BATTISTI PER PORTARLO IN GALERA IN ITALIA''

lunedì 29 ottobre 2018

"Non vedo l'ora di incontrare il neo-presidente Bolsonaro. Sarò lieto di recarmi personalmente in Brasile anche per andare a prendere il terrorista rosso Cesare Battisti e portarlo nelle patrie galere" ha dichiarato il ministro dell'Interno Matteo Salvini, oggi.

E alle sue parole ha fatto eco il mninistro della Giustizia, Alfonso Bonafede: "Omicidio premeditato dell'agente di custodia Antonio Santoro, Udine, 6 giugno 1978. Omicidio di Pierluigi Torregiani, Milano, 16 febbraio 1979. Omicidio premeditato di Lino Sabbadin. Mestre, 16 febbraio 1979. Omicidio premeditato dell'agente di polizia Andrea Campagna. Milano, 19 aprile 1979. Questi i delitti di cui si è macchiato Cesare Battisti per cui le autorità italiane hanno chiesto l'estradizione. L'ex terrorista fugge dalla giustizia italiana ormai da quasi 40 anni". 

E il ministro Bonafede continua: "Il Tribunale Supremo Federale del Brasile ha già concesso l'estradizione in Italia, chiedendo però di commutare la pena al massimo di trent'anni di reclusione considerato che nell'ordinamento carioca non esiste l'ergastolo. Istanza - prosegue Bonafede - che è stata già accolta dal mio predecessore nell'ottobre dell'anno scorso. Come tutti sanno, fu l'ex presidente brasiliano, Luiz Inácio Lula da Silva, a bloccare tutto, ponendo un veto al suo rientro in Italia. Da mesi gli uffici del ministero hanno avviato contatti con le autorità brasiliane, tenendosi pronti a un evento che avrebbe potuto cambiare le cose, come la vittoria di Jair Bolsonaro alle elezioni presidenziali. Avevamo già chiesto di rivedere la decisione di Lula e abbiamo attivato anche i canali diplomatici: seguiamo la situazione con la massima attenzione. Lo dobbiamo alle famiglie delle vittime di Battisti, lo dobbiamo anche al Paese. Vi terrò aggiornati sullo sviluppo della vicenda".

Il senatore Roberto Calderoli ha dichiarato: "L'elezione in Brasile di Bolsonaro dovrebbe finalmente togliere ogni copertura politica e giudiziaria a Cesare Battisti e consentire finalmente quella sacrosanta e legittima estradizione rimandata per troppi anni. Sono 15 anni che aspettiamo che questo assassino torni in Italia per scontare i tanti anni di carcere che lo aspettano. Ci sono famiglie che aspettano giustizia da 40 anni, ora il Brasile non ha piu' scuse: forza caricatelo su un aereo e speditelo in Italia. Vogliamo giustizia per le sue vittime". 

E da parte sua, il neo presidente ha confermato la volontà di estradare il killer rosso Battisti al più presto in Italia.

Redazione Milano


SALVINI: ''NON VEDO L'ORA DI ANDARE A PRENDERE IN BRASILE IL TERRORISTA ROSSO BATTISTI PER PORTARLO IN GALERA IN ITALIA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SALVINI   BATTISTI   BRASILE   TERRORISTA   ROSSO   KILLER   GALERA   ERGASTOLO   BOLSONARO   PRESIDENTE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ARRESTATI TRE AFRICANI PER STUPRO E OMICIDIO DI DESIREE: PERMESSI DI SOGGIORNO SCADUTI, SPACCIATORI DI DROGA

ARRESTATI TRE AFRICANI PER STUPRO E OMICIDIO DI DESIREE: PERMESSI DI SOGGIORNO SCADUTI, SPACCIATORI
Continua

 
PICCOLE - MEDIE IMPRESE E COOPERATIVE CHIEDONO AL GOVERNO DI TAGLIARE E SEMPLIFICARE LA BUROCRAZIA A TUTTI I LIVELLI

PICCOLE - MEDIE IMPRESE E COOPERATIVE CHIEDONO AL GOVERNO DI TAGLIARE E SEMPLIFICARE LA BUROCRAZIA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!