Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

ARRESTATI TRE AFRICANI PER STUPRO E OMICIDIO DI DESIREE: PERMESSI DI SOGGIORNO SCADUTI, SPACCIATORI DI DROGA

giovedì 25 ottobre 2018

ROMA - E' accaduto questo: è stata drogata fino ad arrivare all'incoscienza, poi violentata mentre era incosciente e infine uccisa. Questa è l'ipotesi che stanno seguendo gli investigatori della polizia di Stato della squadra mobile di Roma e del commissariato San Lorenzo che indagano sull'omicidio della 16enne Desiree, la ragazza violentata e uccisa il 19 ottobre scorso nel quartiere romano di San Lorenzo.

Secondo la polizia i responsabili avrebbero somministrato a Desiree sostanze stupefacenti in modo da ridurla in stato di incoscienza e ne hanno abusato sessualmente, così cagionandone la morte avvenuta nella notte del 19 ottobre.

Per l'omicidio sono già state fermate tre persone: due senegalesi irregolari in Italia e un nigeriano e proseguono le ricerche per individuare altri responsabili del delitto. Come detto dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, si cerca attivamente anche una quarta persona.

Secondo quanto si apprende da fonti investigative, uno dei due senegalesi fermati per stupro ed omicidio di Desiree, il 27enne Gara Mamadou, aveva un permesso di soggiorno per richiesta d'asilo scaduto ed era stato espulso con provvedimento del prefetto di Roma il 30 ottobre del 2017.

Espulsione mai messa in atto.

Dopo il decreto di espulsione lo stesso Mamdou si era reso irreperibile ma era stato rintracciato dalla polizia a Roma il 22 luglio scorso, ed era inoltre in attesa del nulla osta dell'autorità giudiziaria per reati pendenti a suo carico.

Il secondo senegalese fermato, il connazionale Minteh Brian, di 43 anni, aveva invece presentato alla questura di Roma nell'agosto del 2017 istanza di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, ma eeraq scaduto. Una domanda, la sua, ancora ferma in Questura in attesa di integrazioni della documentazione.

Il terzo fermato, invece, è un nigeriano di 46 anni, Chima Alinno, ed è ancora da accertare il suo status sul territorio italiano. Tutti i fermati sono ritenuti responsabili di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacenti, omicidio volontario. 

Gli investigatori della squadra mobile di Roma, grazie anche alle testimonianze di chi era nello stabile di via dei Lucani, hanno ricostruito di che cosa è successo tra la sera del 18 e la notte del 19 ottobre: i quattro accusati hanno dato droga alla 16enne, molta droga, tanto da renderla incosciente e abusare di lei. Una tale quantità di droga da essere consapevoli che Desiree avrebbe potuto morire, per questo nei loro confronti è scattata anche l'accusa di omicidio. Il risultato degli esami tossicologici chiarirà comunque che tipo di sostanze hanno causato l'overdose e la morte della ragazza. La 16enne, di Cisterna di Latina, mancava da casa dal 17 ottobre, aveva detto di aver perso il bus e che sarebbe rimasta a Roma da un'amica. La madre aveva denunciato l'allontanamento ai carabinieri di Latina. E dal 17 ottobre la giovane gravitava intorno allo stabile di via dei Lucani, altre volte era stata lì e forse conosceva i quattro del branco.


ARRESTATI TRE AFRICANI PER STUPRO E OMICIDIO DI DESIREE: PERMESSI DI SOGGIORNO SCADUTI, SPACCIATORI DI DROGA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DESIREE   ASSASSINI   AFRICANI   SENEGALESI   NIGERIANO   DROGA   OMICIDIO   STUPRO   POLIZIA   MATTEO   SALVINI   MINISTRO   INTERNO   ITALIA   ROMA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE RISERVATE'': E' UNA NUOVA P2

LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE

giovedì 13 giugno 2019
Luca Lotti voleva silurare il pm che indagava sulla famiglia Renzi. E' l'elemento che emerge dall'inchiesta di Perugia, contenuto in un servizio pubblicato dalla 'Verità', da cui risulta che
Continua
 

GIULIO CENTEMERO REPLICA PUNTO PER PUNTO A REPORT: ''RICOSTRUZIONE TANTO LONTANA DALLA REALTA' E'

martedì 11 giugno 2019
"Nella serata di ieri, in una breve pausa dai lavori sul ddl Crescita, ho avuto la riprova che alcune cose in Italia non cambieranno mai. I primi a non riuscire a cambiare, a crescere direi, sono i
Continua
INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO

INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO

lunedì 10 giugno 2019
Negli scorsi giorni, la Camera dei deputati all’unanimità ha approvato i cosiddetti minibot. Una volta tanto i sinistrati del piddì ne hanno fatto una giusta, salvo poi rendersi
Continua
 
FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE ''LIBERALIZZATO'' I SERVIZI

FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE

lunedì 10 giugno 2019
LONDRA - I burocrati della commissione europea che nessuno ha eletto amano spesso intraprendere azioni legali contro governi democraticamente eletti e questo spiega il crescente euroscetticismo da
Continua
SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI PER IL LAVORO

SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E

mercoledì 5 giugno 2019
"Noi siamo persone serie, l'Italia è un paese serio, che rispetta la parola data. Quindi andremo in Europa e ci metteremo seduti al tavolo con responsabilità, non per distruggere, ma
Continua
 
LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI SEGRETI POLITICI & GIUDICI

LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI

mercoledì 5 giugno 2019
Incontri "segreti" in hotel, durante le cene o a casa: 7 giorni, dal 9 al 16 maggio, di "trattative per le nomine degli uffici giudiziari", in particolare quelli di Roma, Perugia e Brescia. E' quello
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
APPROVATI TUTTI GLI ARTICOLI - SENZA ALCUNA MODIFICA - DEL DISEGNO DI LEGGE SULLA LEGITTIMA DIFESA (GIOIA DI SALVINI)

APPROVATI TUTTI GLI ARTICOLI - SENZA ALCUNA MODIFICA - DEL DISEGNO DI LEGGE SULLA LEGITTIMA DIFESA
Continua

 
SALVINI: ''NON VEDO L'ORA DI ANDARE A PRENDERE IN BRASILE IL TERRORISTA ROSSO BATTISTI PER PORTARLO IN GALERA IN ITALIA''

SALVINI: ''NON VEDO L'ORA DI ANDARE A PRENDERE IN BRASILE IL TERRORISTA ROSSO BATTISTI PER PORTARLO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!