Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

MAURIZIO FUGATTI ELETTO PRESIDENTE DEL TRENTINO, CANCELLATO IL PD. LA LEGA PRIMO PARTITO A TRENTO, ROVERETO E BOLZANO

lunedì 22 ottobre 2018

TRENTO - E' fatta, il nuovo presidente della Provincia autonoma di Trento è della Lega. Il nuovo governatore del Trentino quindi e' Maurizio Fugatti, attuale sottosegretario alla Salute nel governo Conte. E' stato eletto con il 46,74% dei consensi (124.590 voti, di cui 3.684 solo al presidente). A sostenerlo c'e' stata una coalizione formata da nove partiti, di centrodestra e autonomisti: Lega, Fi, Udc, Fdi Progetto Trentino, Agire per il Trentino, Civica Trentino, Fassa, Ap. Il Trentino chiude cosi' vent'anni di monopolio del centrosinistra autonomista.

Il candidato del centrosinistra Giorgio Tonini, del Pd, si attesta attorno al 25,4%.

Fugatti, 46 anni veronese di Bussolengo ma residente ad Avio in Trentino, diventera' il primo presidente della storia della provincia di Trento di centrodestra. Dopo i governi della DC, negli ultimi vent'anni il Trentino e' stato governato da giunte di centrosinistra. Fugatti alle votazioni era appoggiato dalla Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia, UdC-Centro Popolare, Progetto Trentino, Agire, Civica Trentina, Associazione Fassa e Autonomisti Popolari. Il partito del Carroccio e' lanciato anche per la leadership a Trento citta' con il 23% circa davanti al PD con il 18%. Forbice ancor piu' ampia nell'altra citta' trentina, Rovereto, con la Lega al 26,95% ed il PD al 21,26%. I dati sono definitivi.

"La coalizione che sostiene Maurizio Fugatti è di nove liste, quindi, è una vittoria di tutti, perché evidentemente, se le cose vanno così, hanno contribuito alla vittoria.C'è chi lo fa con maggior presenza e chi con minore presenza, però a me interessa la vittoria di una squadra e di un progetto. E la cosa significativa è che per la prima volta nella storia, da quando esistono la provincia autonoma di Trento e di Bolzano, la sinistra e il Partito democratico fanno le valigie e non sono al potere. Il dato eclatante è che la cura Letta, Renzi, Martina e Gentiloni ha portato per la prima volta nella storia il Pd a scomparire dagli uffici della provincia di Trento e dalla provincia di Bolzano" ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, segretario della Lega, durante la conferenza stampa in via Bellerio, commentando il voto delle elezioni provinciali in Trentino e in Alto Adige. 

"E' un bel risultato che viene fuori da un gran lavoro fatto da Matteo Salvini e dalla squadra che abbiamo" ha dichiarato oggi pomeriggio il presidente del Veneto Luca Zaia sul l'esito delle elezioni in Trentino Alto Adige. "Se volessimo vederla fino in fondo - aggiunge - oltre a dare un 'in bocca al lupo' a Fugatti, dico che in Alto Adige in particolar modo viene fuori un segnale: la Lega viene premiata come forza di Governo e come forza che e' autonomista".

L'europarlamentare Mara Bizzotto, capogruppo della Lega al Parlamento Europeo, legge la vittoria di Maurizio Fugatti come l'anricipazione di quanto avverrà alle elezioni europee del maggio 2019:  "La straordinaria vittoria della Lega in Trentino Alto Adige, con il nostro Maurizio Fugatti eletto Presidente della Provincia Autonoma di Trento e l'ottimo risultato ottenuto anche nella Provincia di Bolzano, è una pagina di storia che spazza via le ultime roccaforti del centrosinistra nel Nord Italia. Il vento del cambiamento incarnato dalla Lega di Matteo Salvini è un'onda lunga che non si ferma davanti a niente. Alle Europee del 2019 faremo il cappotto finale che cancellerà definitivamente il PD e la sinistra che tanti danni hanno fatto al nostro Paese" 

Redazione Milano


MAURIZIO FUGATTI ELETTO PRESIDENTE DEL TRENTINO, CANCELLATO IL PD. LA LEGA PRIMO PARTITO A TRENTO, ROVERETO E BOLZANO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MAURIZIO   FUGATTI   LEGA   TRENTINO   ALTO   ADIGE   TRENTO   BOLZANO   ROVERETO   LEGA   ELEZIONI   PD   SALVINI   VITTORIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL COSTO DELLA UE: ITALIA HA DATO 110 MILIARDI DI EURO IN PIU' DI QUANTO RICEVUTO DALLA UE

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL COSTO DELLA UE: ITALIA HA DATO 110 MILIARDI DI EURO IN PIU' DI
Continua

 
UN PRODOTTO ALIMENTARE SU QUATTRO NON RIPORTA L'ORIGINE DELL'ALIMENTO IN ETICHETTA: PETIZIONE PERCHE' SIA OBBLIGATORIO

UN PRODOTTO ALIMENTARE SU QUATTRO NON RIPORTA L'ORIGINE DELL'ALIMENTO IN ETICHETTA: PETIZIONE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!