Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

ECONOMIA ALLE STELLE IN GRAN BRETAGNA: DISOCCUPAZIONE SCHIANTA AL 4% SALARI E STIPENDI +3,1% DAL 2017 (BREXIT BOOM!)

mercoledì 17 ottobre 2018

LONDRA - Finalmente buone notizie in Gran Bretagna anche per i lavoratori dipendenti: lo scrive il quotidiano "The Times", commentando gli ultimi dati diffusi ieri martedi' 16 ottobre dallo Office for National Statistics (ONS, l'istituto nazionale britannico di statistica - ndr).

Nel trimestre conclusosi alla fine di agosto, salari e stipendi sono cresciuti del 3,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2017: si tratta, spiega il giornale, del maggior aumento dei redditi dei dipendenti registrato da dieci anni a questa parte, ed è ancora più notevole alla luce del fatto che tra meno di cinque mesi, si trovi un accordo o no con la Ue, la Gran Bretagna lascerà definitivamente l'Unione Europea.

Il dato ha sorpreso gli analisti, che si attendevano una crescita molto minore, scrive il Times. L'aumento delle paghe ha anche abbondantemente superato il livello di inflazione, che in Gran Bretagna nel trimestre in oggetto si e' fermata al 2,5 per cento.

I dati dell'aumento del costo della vita nel mese di settembre invece saranno resi noti oggi mercoledi' 17 ottobre, ma ci si aspetta siano in linea. Cio' tuttavia significa, scrive il Times riportando i calcoli fatti dall'istituto di ricerca Resolution Foundation, che i salari reali sono cresciuti dello 0,7 per cento: comunque ancora aldisotto degli anni precedenti alla grande crisi finanziaria del 2008, quando la crescita media annuale dei redditi era superiore al 2 per cento e tuttavia enorme, come risultato, specialmente se confrontato col resto d'Europa, nella quale i salari non aumentano, piuttosto diminuiscono e sono correlati all'aumento considerevole della precarietà dei contratti di assunzione. E deve essere considerato che in Gran Bretagna la quasi totalità dei contratti di lavoro viceversa è a tempo indeterminato. 

Il balzo dei salari oggi e' principalmente da ascrivere all'ottimo andamento dell'occupazione, che anch'essa ha raggiunto i livelli massimi, addirittura da quattro decenni, dai lontanisismi anni Settanta: il numero dei disoccupati e' ulteriormente sceso di 47 mila unita', assestandosi ad 1 milione e 360 mila persone senza lavoro. 

In percentuale si tratta di appena il 4 per cento dell'intera popolazione in eta' di lavoro della Gran Bretagna, dato che non ha alcun confronto con la Ue, dove la media dei disoccupati si aggira attorno al 10% e in alcune nazioni supera abbondantemenrte il 20%. Va anche sottolineato che l'occupazione ha avuto un aumento continuo, fino al clamoroso dato di oggi, da dopo il sì referendario alla Brexit. Si è passati in due anni dall'8% al 4%.

A questo punto arrivati, ha detto al Times di Londra il capo economista Suren Thiru delle Camere di commercio britanniche, "le aziende stanno incontrando sempre maggiori difficolta' nel reclutare nuovi assunti", soprattutto tra i lavoratori specializzati provenienti dai paesi dell'Unione Europea: in questo caso l'ostacolo principale e' rappresentato dalle incertezze legate alla Brexit. L'unico neo in questa brillante situazione resta la produttivita' del lavoro, che in Gran Bretagna continua ad essere piu' bassa dei paesi concorrenti e rappresenta il "tallone d'Achille" dell'economia britannica.

Ad ogni modo gli analisti sono convinti che la crescita dei salari continuera' allo stesso ritmo per il resto del 2018 ed oltre: "Ci aspettiamo una crescita delle paghe anche nel prossimo anno", ha detto al "Times" l'economista Thomas Pugh della societa' di consulenza Capital Economics, "e questo dovrebbe tradursi in un aumento dei consumi che alimentera' la crescita del Pil". Insomma, la Brexit è già ora un enorme successo.


ECONOMIA ALLE STELLE IN GRAN BRETAGNA: DISOCCUPAZIONE SCHIANTA AL 4% SALARI E STIPENDI +3,1% DAL 2017 (BREXIT BOOM!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TIMES   LONDRA   BREXIT   ECONOMIA   DISOCCUPAZIONE   OCCUPAZIONE   LAVORO   SALARI   STIPENDI   CRESCITA   AUMENTO   BOOM   ECONOMICO   GRAN   BRETAGNA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GIULIO SAPELLI: ''I VERDI CHE HANNO VINTO IN BAVIERA SONO DI DESTRA, NON DI SINISTRA. L'SPD E' DEFUNTO, LA MERKEL LASCI''

GIULIO SAPELLI: ''I VERDI CHE HANNO VINTO IN BAVIERA SONO DI DESTRA, NON DI SINISTRA. L'SPD E'
Continua

 
ANCHE L'ESTONIA VIRA A DESTRA. NASCE IL PARTITO EKRE: ''LA UE E' COME L'UNIONE SOVIETICA''  (A MAGGIO 2019 PUO' VINCERE)

ANCHE L'ESTONIA VIRA A DESTRA. NASCE IL PARTITO EKRE: ''LA UE E' COME L'UNIONE SOVIETICA'' (A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!