Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL ''DEF'': CRESCITA, LAVORO E GIUSTIZIA (SVELIAMO LE SUPER BUFALE DI STAMPA E TG ITALIANI)

lunedì 1 ottobre 2018

Il DEF, la vecchia manovra finanziaria del governo gialloverde è stata presentata, ed il giornale unico di regime che va da Repubblica a IlGiornale, passando per il corrierone hanno iniziato a urlare, strepitare, inveire contro il governo reo di portare al disastro il paese, evocando le sette piaghe d’egitto e tifando perché gli oligarchi della ue, mosco-vichy in testa, calino nell’italico stivale per schiacciare sotto il loro tallone di ferro Salvini e Di Maio rei di non essere servi dei loro potentati e di aver fatto, finalmente, una finanziaria dalla parte dei cittadini.

Prima di analizzare la finanziaria, ci sia consentito spendere due righe sui giornalisti del gruppo Espresso e su quelli de IlGiornale, che sono da tempo in agitazione e hanno organizzato scioperi contro il taglio del personale e degli stipendi. Quelli stessi tagli che hanno invocato dal 2011 ad oggi per i normali cittadini e che tutt’ora invocano starnazzando di rischio default e calamità varie per tutti gli italiani tranne loro. Il calo delle copie dei vostri quotidiani e settimanali, testimonia che non siete più credibili. D’altra parte, cari lettori, ricorderete che secondo questi giornalisti, la brexit avrebbe affossato il Regno Unito e Trump avrebbe perso le elezioni e, nella malaugurata ipotesi le avesse vinte, avrebbe distrutto gli USA. Come sapete, la Brexit sta facendo volare l’occupazione nel territori di Sua Maestà e l’economia americana sta tirando come non mai grazie alle politiche trumpiane.

Questa premessa per dirvi che se il giornale unico di regime dice che questa manovra è un disastro, molto probabilmente è vero il contrario e vi spieghiamo perché, con buona pace dei gerarchi ue, mosco-vichy in testa.

La manovra prevede infatti:

- La cancellazione degli aumenti dell’IVA

- Lo smantellamento della sciagurata legge Fornero per incentivare l’assunzione di giovani ed un’età pensionabile più equa

- Introduzione della pensione di cittadinanza e del reddito di cittadinanza

- Primo step della flat tax con l’innalzamento delle soglie di permanenza nel regime forfettario per piccole imprese, professionisti ed artigiani

- Il taglio dell’IRES per le aziende che assumono lavoratori aggiuntivi

- Rilancio degli investimenti pubblici

- Piano straordinario di manutenzione delle infrastrutture stradali.

I fedeli lettori de IlNazionalista, e de IlNord prima, sanno che questa è la manovra da sempre auspicata su queste colonne per far ripartire l’economia ed il benessere in questo paese.

Per i piddini che si lamentano che è previsto un deficit/pil al 2,6%, ricordiamo che il loro leader, tal Matteo Renzi, aveva proposto un deficit/pil al 2,9% per ben cinque anni. Come si dice? Un bel tacer non fu mai scritto? Ecco, nel loro caso si applica perfettamente, come al signor mosco-vichy dato che il leader del suo paese natio si appresta a sforare per l’ennesima volta gli accordi di bilancio con la ue.

Ritornando alla finanziaria, si tratta di una manovra anticiclica, volta a sviluppare la crescita interna e quindi a ridurre il rapporto debito/pil andando a far crescere il pil anziché diminuire il debito.

Ricordiamo alle anime candide neoliberiste infatti l’esistenza del moltiplicatore fiscale o keynesiano che postula che per ogni punto percentuale di crescita della spesa pubblica, si verifichi una crescita di 1,5 punti del pil e quindi si riducano i famosi rapporti tanto cari agli oligarchi ue. Il contrario accade quando si taglia la spesa pubblica, con un calo del pil pari a quasi il doppio al taglio effettuato (non a caso il rapporto debito/pil italiano è esploso dopo aver attuato le “cure” consigliate dagli economisti neoliberisti e dalla ue.

Una manovra che punta a creare posti di lavoro, a ridare dignità ai nostri anziani e ad incentivare la libera impresa con l’innalzamento delle soglie del sistema forfettario è una manovra che vuole lasciare maggiori risorse economiche nelle tasche dei cittadini, quindi a farne crescere la loro capacità di spesa e quindi il benessere.

Si poteva fare di più? Nell’attuale contesto internazionale probabilmente no, ma dopo le elezioni di mid term USA e quelle europee del prossimo maggio 2019, probabilmente sì e siamo certi che la squadra di economisti presenti nella maggioranza, come Savona, Bagnai e Borghi, sapranno sicuramente cogliere le opportunità.

Per il momento gustiamoci i pianti e stridor di denti dei lacché della ue, ben sapendo che, come detto dal ministro Savona, siamo in guerra, e gli oligarchi ue faranno di tutto per mettere i bastoni tra le ruote a questo esecutivo.

L’eretico

Fonti

LaVerità, edizione del 29/09/2018

https://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/25705-def-approvata-la-nota-di-aggiornamento-ecco-le-novit-.html

https://www.primaonline.it/2018/09/05/276640/sciopero-al-giornale-contro-i-tagli-annunciati-dalleditrice-il-cdr-dallazienda-nessun-piano-di-rilancio/

https://www.huffingtonpost.it/2018/09/14/stato-di-agitazione-e-cinque-giorni-di-sciopero-a-la-repubblica-pesanti-interventi-sul-costo-del-lavoro-dei-giornalisti-il-comunicato-della-redazione_a_23527522/

https://www.truenumbers.it/disoccupazione-del-regno-unito/

http://www.occhidellaguerra.it/un-altro-successo-trump-la-disoccupazione-quasi-azzerata/

 


PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL ''DEF'': CRESCITA, LAVORO E GIUSTIZIA (SVELIAMO LE SUPER BUFALE DI STAMPA E TG ITALIANI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DEF   BUFALE   GIORNALI   ESPRESSO   REPUBBLICA   RENZI   PD   USA   SAVONA   BAGNAI   BORGHI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GALERA

NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
 
LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GAL

LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E SMENTISCONO MOSCOVICI)

IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E

giovedì 13 dicembre 2018
"Continuiamo a sostenere con convinzione la nostra proposta. Piena fiducia nel lavoro di Conte. Siamo persone di buon senso e soprattutto teniamo fede a ciò che avevamo promesso ai cittadini,
Continua
 
MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA  LUI) SALVATO MACRON POTRA' AIUTARLO?

MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA LUI) SALVATO

mercoledì 12 dicembre 2018
BRUXELLES - Per tentare di soddisfare le rivendicazioni dei gilet gialli e provare a porre fine alla loro protesta,Macron è stato costretto, pena una vera "rivoluzione" di piazza in tutta la
Continua
REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE  PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A PMI E' FONDAMENTALE

REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A

mercoledì 12 dicembre 2018
MILANO - Oltre 26 milioni di euro per rifinanziare importanti bandi a favore delle micro, piccole e medie imprese. La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore allo Sviluppo
Continua
 
LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO DI BILANCIO PRESENTATO''

LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO

martedì 11 dicembre 2018
BRUXELLES - Nella sostanza, la Commissione Ue ha dato del "parolaio" e implicitamente del bugiardo al presidente francese Macron.  "La situazione e' questa: in Francia per ora abbiamo un
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MANOVRA DEL CAMBIAMENTO, SALVINI: ''L'ITALIA MERITA LAVORO CORAGGIO FIDUCIA E SPERANZA!'' DI MAIO: ''GIORNO STORICO!''

MANOVRA DEL CAMBIAMENTO, SALVINI: ''L'ITALIA MERITA LAVORO CORAGGIO FIDUCIA E SPERANZA!'' DI MAIO:
Continua

 
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!