Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI NAZIONALISTE

lunedì 24 settembre 2018

LONDRA   - Sono passate poche settimane da quando il parlamento danese ha vietato l'uso del burka ma adesso i legislatori danesi vogliono andare oltre con l'obiettivo di porre fine al multiculturalismo che tanti danni ha portato non solo in Danimarca ma in tutta Europa.

A tale proposito il governo sta lavorando a un serie di proposte che verranno esaminate nelle prossime settimane dal parlamento danese e che hanno lo scopo di eliminare i ghetti esistenti in Danimarca.

Tali misure prevedono che i bambini che vivono in aree a rischio seguano obbligatoriamente un corso di 25 ore a settimana al fine di imparare il danese e gli usi e i valori della Danimarca.

Inoltre le famiglie di immigrati che riportano i loro figli nei loro paesi d'origine per lunghi periodi rischiano di essere carcerati o deportati e ogni reato commesso in questi ghetti verrebbe punito piu' severamente.

Tali misure quasi certamente verranno approvate nelle prossime settimane e cio' che sorprende non è tanto il fatto che lo saranno, ma che godano del supporto in parlamento anche dei socialdemocratici, partito di sinistra che e' ora all'opposizione. Una cosa impensabile fino a pochi mesi fa.

Il portavoce dell'immigrazione dei socialdemocratici, Mattias Tesfaye, ha dichiarato che il suo partito vuole misure molto piu' severe perche' bisogna porre fine al fatto che in Danimarca esistano societa' parallele dove gli immigrati vivono in comunita' isolate che non rispettano i valori danesi. E non solo i valori, anche le leggi.

Effettivamente i socialdemocratici da tempo hanno adottato politiche nazionaliste usando lo slogan "Insieme per la Danimarca" e la prova sta nel fatto che hanno appoggiato il provvedimento che prevede il sequestro di soldi e gioielli appartenenti ai richiedenti asilo.

Il fatto che, quindi, in Danimarca la socialdemocrazia svolti verso il nazionalismo, viceversa è impensabile in Italia visto che il pd non si sognerebbe mai di appoggiare politiche simili, ma evidentemente in Danimarca hanno capito che questa e' la strada che devono seguire se vogliono sopravvivere.

E c'e' un altro aspetto di questa storia che sorprende.

Infatti Mattias Tesfaye non e' un danese vero e proprio ma il figlio di un rifugiato etiope, e proprio per questo si batte per la vera integrazione e la legalita'.

A tale proposito ha dichiarato che tutti i partiti socialdemocratici dovrebbero favorire la vera integrazione perche' una societa' puo' essere funzionante solo se gli immigrati imparano la lingua del paese ospitante e accettano i suoi valori, parole che dovrebbero essere fatte proprie anche dall'italiano pd.

Purtroppo questo non avverra' mai e non a caso questa storia, riportata dal Daily Express, e' stata censurata in Italia perchè la stragrande maggioranza dell'informazione è controllata dalla sinistra che vuole a tutti i costi imporre, come ha fatto spalancando le frontiere all'invasione africana, la societa' multirazziale e multiculturale, il cui "modello" alla fine produce solo ghetti, emarginazione, violenza.

Noi non ci stiamo e abbiamo riportato questa notizia perche' e' giusto far sapere che anche in Danimarca seguono la linea sull'immigrazione - legalità e integrazione - che Matteo Salvini sta portando avanti in Italia. Salvini non è "solo" in Europa non nella sua battaglia contro l'immigrazione selvaggia.

Qui c'e' il link dell'articolo del Daily Express che riporta la notizia.

https://www.express.co.uk/news/world/1018848/denmark-danish-immigration-policy-forced-integration-language-customs-values 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI NAZIONALISTE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DANIMARCA   EUROPA   AFRICANI   GHETTI   INTEGRAZIONE   SALVINI   ITALIA   PD   SOCIALDEMOCRATICI   DAILY   EXPRESS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di
Continua
 
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua
FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE PRINCIPALI CITTA' CON TRATTORI

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE

mercoledì 27 novembre 2019
PARIGI - Macron travolto dai trattori, oggi a Parigi. In senso metaforico, per ora.  Trattori sulla Periferique e sugli Champs Elysees. Oltre 1000 macchine agricole, secondo i dati del ministero
Continua
 
CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE MIGRANTI NELLA UE''

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI

lunedì 25 novembre 2019
LONDRA - E' abbastanza risaputo che l'Unione Europea spreca i soldi che estorce ai contribuenti e non deve sorprendere se si scopre che molte delle sue agenzie sono gestite in modo poco
Continua
IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I CONTI CATASTROFICI

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I

giovedì 21 novembre 2019
Due pesi e due misure con l'Italia, a seconda di chi c'è al governo. A scriverlo non è la stampa "sovranista" ma un quotidiano autorevole e ferreo conservatore tedesco.  "Nei
Continua
 
CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA FINANZIARIA...

CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA

mercoledì 20 novembre 2019
Chi propone la reintroduzione dello scudo penale per l'Ilva, chi chiede l'abolizione di Quota 100, chi sollecita interventi per il recupero di Venezia e chi misure per il sostegno dei neonati e della
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO
Continua

 
ANGELA MERKEL E IL SUO GOVERNO SONO IN BILICO. NEL 2019 POTREBBERO ESSERCI ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA

ANGELA MERKEL E IL SUO GOVERNO SONO IN BILICO. NEL 2019 POTREBBERO ESSERCI ELEZIONI ANTICIPATE IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua

LEADER DELLA PROTESTA DI HONG KONG CONTRO LA DITTATURA CINESE:

28 novembre - ''Sono rimasto piuttosto deluso nel leggere le dichiarazioni
Continua

SALVINI: SUL MES SI DEVE ESPRIMERE IL PARLAMENTO SETTIMANA PROSSIMA!

28 novembre - ''Si torna in Parlamento la settimana prossima, altro che dopo la
Continua

M5S HA IL CANDIDATO ALLE REGIONALI DELLA CALABRIA: E' IL PROF.

28 novembre - CATANZARO - ''Dopo un'attenta riflessione e con la consapevolezza di
Continua

CONTE NON HA RISPETTATO LA COSTITUZIONE SUL MES. DEVE DIMETTERSI

28 novembre - ''Noi abbiamo dato ogni tipo di mandato affinche' cio' non avvenisse''.
Continua

FOTOGRAFO TOSCANI CONDANNATO A MILANO PER DIFFAMAZIONE DI MATTEO

27 novembre - La Corte d'Appello di Milano ha confermato la condanna a 8 mila euro di
Continua
Precedenti »