Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

UN VECCHIO ARNESE DELLA SINISTRA MAGGIORDOMO DEI BANCHIERI E IL RAGIONIERE DELL'EURO MINACCIANO IL GOVERNO ITALIANO

venerdì 14 settembre 2018

'Conto che gli italiani in Europa facciano gli interessi dell'Italia come fanno tutti gli altri Paesi, aiutino e consiglino e non critichino e basta''. Così il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini sulle parole di Mario Draghi, capo della Bce a sua volta controllata dai tecnocrati della finanza della zona euro, il "braccio finanziario armato" delle oligarchie al potere nella Cmmissione Ue.

Tanto è vero questo, che Bce e Ue hanno minacciato ieri contemporaneamente con un avvertimento il governo italiano, con Draghi che "invita l'Italia" a non contare più sulla Bce per "finanziare il deficit" e dice di aspettare la manovra dopo tante dichiarazioni che "hanno fatto alcuni danni", perfetto esempio questo del capo della casta dei banchieri che vuol dettare ordini a governi democraticamente eletti credendo che l'Europa debba essere una bancocrazia e non un consesso di stati democratici nei quali solo chi è eletto ha diritto di governare in nome  e per conto del popolo, che è sovrano.

E assieme a Draghi ecco Pierre Moscovici, commissario Ue agli Affari economici, che definisce l'Italia "problema" per l'Eurozona, con parole sui "piccoli Mussolini" populisti in Europa. Moscovici esempio fulgido di ceh signfica essere di "sinistra" oggi: essere servo delle oligarchie finanziarie, il ciccisbeo delle elite Ue, che lo usano come meglio credono. Chi ha eletto Moscovici? Nessuno.

Chi rappresenta Moscovici? Un centinaio di banchieri .europei - alcuni dei quali veri e propri gangster finanziari responsabili di fame e miseria in alcuni stati dell'eurozona, a iniziare dalla Grecia - che vorrebbero essere "padroni dei popoli" e sono allarmatissimi perchè la "maledetta" democrazia ha permesso invece a questi popoli di esprimere i propri rappresentanti oggi totalmente differenti dai servi degli anni scorsi, come i Renzi, i Letta, i Gentiloni, davvero molto gentiloni con loro, la casta che si crede "regina d'europa".

Va da sè che queste minacce abbiano innescato una replica durissima dei vicepremier Luigi Di Maio  che ha dichirato "non si devono permettere") e Matteo Salvini, con la frase rivolta a Draghi riportata all'inizio.

D'altra parte, il vecchio arnese Moscovici e il crepuscolare ragionier Draghi hanno ben più una ragione, da loro punto di vista oligarchico, per fremere di paura e di rabbia. Tutto verte attorno al programma del governo italiano, che deve essere attuato, al quale la Commissione Ue e la Bce rispondono con un muro appunto di minacce e avvertimenti. Guai, se venisse dimostrato che "si può fare" l'interesse di un popolo e di una nazione senza essere servi delle elite della finanza e delle caste burocratiche di Bruxelles. Per entrambi questi centri di potere elitario, antidemocratico e in massima parte segreto, sarebbe la fine. Ecco, perchè Bruxelles e Francoforte rispondono con ira provando ad erigere un muro di contenimento. Ma sullo sfondo di pochi mesi da oggi c'è il voto alle europee e quindi si sta delineando una strategia: impedire che l'Italia, sul tema dei migranti e delle regole di bilancio, possa ergersi a campione della volontà democratica dei popoli di cambiare le cose in Europa, fatto "terribile" che spazzerebbe via l'establishment attuale.

Ma a costoro deve essere sfuggito che il senso della storia, che invece insegna come un popolo, quando è unito nel raggiungere un obbiettivo, è invincibile. E' in questa ottica di "punizione e vendetta" che emergono le sanzioni al governo ungherese di Viktor Orba'n. Ed è inevitabile che anche il ragionier Draghi sia in prima linea roteando la sciaboletta dello spread. Infatti, ieri ha "ricordato" che lo spread balzato oltre quota 300 ha fatto lievitare i tassi per famiglie e imprese (scordandosi opportunamente di dire che gli Usa vanno a gonfie vele, l'euro è depresso dalla solita maleodorante stagnazione economica dell'erozona e che la Brexit non ha affato danneggiato il Regno Unito, tutte solidissime ragioni per temere un autunno e un inverno molto ma molto freddi per le economie degli stati che digraziataemnte continuano ad usare l'euro) . E Draghi ieri ha "richiamato", come fosse un grande leader eletto dai cittadini, quando invece è un contabile con l'ufficio a Francoforte, il governo italiano alla parola data, "il primo ministro italiano, il ministro dell'Economia e il ministro degli Esteri hanno detto che l'Italia rispettera' le regole". Ed è vero, ma il rispetto va di pari passo col rispetto delle imprescindibili e gravissime necessità attali degli italiani. Da Draghi Infine arriva l'affondo: il governo italiano non conti su misure 'ad hoc' per i singoli Paesi. Il Qe, che peraltro e' al tramonto, e' servito per combattere la deflazione, "il mandato della Bce non e' assicurare che i deficit dei governi siano finanziati in qualsiasi condizione".

Questo è falso. La banca centrale di qualsiasi nazione occidentale con le proprie politiche vautarie deve - deve - difendere a aiutare gli stati, non porsi come un dittatore sopra gli stati.

A dar fuoco alle polveri in una giornata - quella di ieri - ad alta tensione, in mattinata, era stato Moscovici a Parigi. Dapprima elogiando il clima costruttivo "che spero' prevarra'" con il ministro dell'Economia Giovanni Tria. Da li' in poi, quello di Moscovici e' un crescendo di insulti e minacce: nell'Eurozona "c'e' un problema che e' l'Italia", che deve darsi "un bilancio credibile". La stoccata a Salvini e all'idea che ci siano i vincoli europei dietro il ritardo infrastrutturale che ha causato il crollo del ponte a Genova arriva quando Moscovici ricorda che rilanciare gli investimenti col deficit "e' una bugia".

Che è come dire che la catastrofe di Genova era inevitabile, dato che impedirla da parte dello stato italiano avrebbe prodotto deficit. 

E infine il commento sferzante di questo vecchio arnese di sinistra sul clima politico europeo, "non c'e' Hitler, forse dei piccoli Mussolini". E' al vetriolo la replica di Salvini: "si sciacqui la bocca prima di insultare l'Italia, gli Italiani e il loro legittimo governo". Di Maio non e' da meno: "l'atteggiamento da parte di alcuni commissari europei e' inaccettabile, veramente insopportabile. Dall'alto della loro Commissione europea si permettono di dire che in Italia coi sono tanti piccoli Mussolini, non si devono permettere!".

E con il commissario al Bilancio Ue Gunther Oettinger che invita l'Italia a non far salire ulteriormente il debito, la replica del ministro pentastellato e' che il veto italiano al bilancio Ue "per ora non cambia". Se l'Ue fissa la sua linea rossa, dal governo emerge la voglia di cavalcare lo scontro in vista delle europee: "Queste sono persone scollegate dalla realta': hanno di fronte uno dei governi con il piu' alto consenso in Europa che viene trattato cosi' dai commissari europei di una Commissione che probabilmente tra sei-otto mesi non ci saranno piu' perche' i cittadini alle prossime elezioni manderanno a casa una buona parte dell'establishment europeo".

Ed è vero.

Max Parisi


UN VECCHIO ARNESE DELLA SINISTRA MAGGIORDOMO DEI BANCHIERI E IL RAGIONIERE DELL'EURO MINACCIANO IL GOVERNO ITALIANO




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
 
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
GALLERA: ''QUELLI COL SENNO DI POI CHE SPUTANO SENTENZE  E VELENO DA COMODE SCRIVANIE O DAI DIVANI DI CASA FANNO SCHIFO''

GALLERA: ''QUELLI COL SENNO DI POI CHE SPUTANO SENTENZE E VELENO DA COMODE SCRIVANIE O DAI DIVANI

giovedì 16 aprile 2020
MILANO - "Leggo stupito e molto amareggiato gli articoli che appaiano in questi giorni su importanti giornali. Assisto poi disgustato a molteplici azioni di gigantesca deformazione della
Continua
 
STATI UNITI: ''FAREMO TUTTO QUANTO E' NECESSARIO PER CONSENTIRE ALL'ECONOMIA ITALIANA DI RIPRENDERSI A FINE EPIDEMIA''

STATI UNITI: ''FAREMO TUTTO QUANTO E' NECESSARIO PER CONSENTIRE ALL'ECONOMIA ITALIANA DI

giovedì 9 aprile 2020
Gli Stati Uniti si candidano a guidare "una coalizione globale" nella lotta contro il Covid-19. "Siamo pronti a collaborare con tutti i Paesi, compresa la Cina. Anche se Pechino deve garantire
Continua
MOLTO PROBABILE CHE IL VIRUS SIA ARRIVATO IN ITALIA CON I VOLI DA WUHAN GIA' IN GENNAIO. SE FOSSERO STATI BLOCCATI...

MOLTO PROBABILE CHE IL VIRUS SIA ARRIVATO IN ITALIA CON I VOLI DA WUHAN GIA' IN GENNAIO. SE FOSSERO

sabato 4 aprile 2020
"E' molto probabile che l'infezione sia arrivata in Italia attraverso i tre voli settimanali da e per Wuhan prima che le nostre autorità bloccassero i voli dalla Cina o che il virus possa
Continua
 
LA UE ABBANDONA L'ITALIA E VIETA I CORONABOND. SALVINI: EMETTIAMO TITOLI DI STATO ITALIANI PER FINANZIARE SPESE ITALIANI

LA UE ABBANDONA L'ITALIA E VIETA I CORONABOND. SALVINI: EMETTIAMO TITOLI DI STATO ITALIANI PER

domenica 29 marzo 2020
"Io mi impongo di pensare positivo. Soltanto, non vorrei che da lunedi' ci fossero gli italiani in fila fuori dai Comuni a chiedere soldi che non ci sono". Lo dice al Corriere della Sera il leader
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'
Continua

 
SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL  LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA CONCRETA FELICITA'

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua

DIMISSIONI A CATENA AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: TUTTA GENTE DI

15 maggio - ''Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi,
Continua

FONTANA: TEST SIEROLOGICI INUTILI PER SINGOLI, SONO TEST

15 maggio - MILANO. ''I test sierologici sono inutili per cittadini singoli che non
Continua

GOVERNATORE FONTANA: MES? E' PERICOLO ESTREMO, STESSI SOLDI IN

15 maggio - MILANO - ''La vedo come una situazione di estremo pericolo perche' le
Continua

IN GERMANIA IERI 101 MORTI DA COVID 913 NUOVI CONTAGIATI

15 maggio - BERLINO - I casi di coronavirus in Germania sono saliti a 173.152
Continua

IN GERMANIA DIMINUISCONO I MORTI DA COVID MA AUMENTANO I CONTAGI

14 maggio - BERLINO - La Germania registra 89 decessi per Covid-19 nelle ultime 24
Continua

QUESTO E' IL MOMENTO DI FARE LA FLAT TAX PER SALVARE L'ITALIA

14 maggio - ''La proposta di taglio fiscale l'abbiamo messa nelle mani del governo,
Continua

BANKITALIA: L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SULL'ECONOMIA SARA' ENORME

12 maggio - ROMA - ''I dati disponibili sulla fiducia e le aspettative di famiglie e
Continua

RIPRENDONO A CRESCERE I CASI DI COVID IN GERMANIA: DA 357 A 933 IN

12 maggio - BERLINO - Crescono i casi ed i decessi per coronavirus in Germania.
Continua

GERMANIA: SALE ANCORA LEGGERMENTE L'INDICE DI CONTAGIO, ADESSO R0 =

11 maggio - BERLINO - In Germania il tasso di riproduzione del contagio da
Continua

TOTI: LA DISOCCUPAZIONE POTREBBE RADDOPPIARE, ECONOMIA DEVE

11 maggio - GENOVA - ''La produzione industriale e' crollata del 30%. Turismo e
Continua

UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: DATI ISTAT MOSTRANO UN DISASTRO

11 maggio - Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, la produzione industriale a
Continua

SALVINI: ACCETTARE IL MES E' UN PERICOLO PER L'ITALIA

11 maggio - ''L'Europa può e deve continuare ad essere casa nostra però è
Continua

GALLERA: DA OGGI OBBLIGO MISURAZIONE TEMPERATURA ALL'INGRESSO POSTO

11 maggio - MILANO - I dati del coronavirus in Lombardia ''sono positivi. Il +18
Continua
Precedenti »