Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LA UE SCHIANTA AL VERTICE DEI 27 A BRUXELLES DIVISI SU TUTTO: NO AI RICOLLOCAMENTI AFRICANI NO AD AUMENTI DEI VERSAMENTI

domenica 25 febbraio 2018

BRUXELLES - E' partito e si  è schiantato alla prima curva,  il confronto tra i 27 Paesi Ue sul futuro bilancio pluriennale dell'Unione per il post-Brexit. I leader dei Paesi Ue hanno dato venerdì scorso il calcio d'avvio a una partita che si annuncia piu' complessa di quanto sia avvenuto nelle gia' molto tormentate precedenti edizioni e che per l'Italia vale oltre 40 miliardi di fondi strutturali. Ma che questa volta mette in gioco la stssa esistenza della Ue com'è oggi. Criticata e disprezzata da molti, anche tra gli stati che la compongono, oltre che dalle popolazioni.

Al vertice, subito sono emersi distinguo e divisioni su tutti i fronti, a partire dalla disponibilita' - anzi, parliamo chiaro: l'indisponibilità -  di aprire il portafoglio, dalle priorita' e dalle condizioni a cui legare l'erogazione dei fondi Ue.

Per il presidente della Commissione Ue Juncker, sono pero' emerse "meno posizioni conflittuali" di quanto prevedibile, ma la sua è chiaramente una difesa d'ufficio. La proposta piu' controversa l'ha messa  subito sul tavolo la cancelliera tedesca Angela Merkel, chiedendo di legare l'erogazione dei fondi Ue alla volonta' e alla capacita' di accoglienza dei migranti, nello specifico i 600.000 africani che albergano in Italia e i 200.000 mediorientali tutti islamici sparpagliati in Grecia.

L'idea della Merkel che e' stata subito bocciata dai Paesi del gruppo di Visegrad - Polonia, Ungheria, Re,Ceca e Slocacchia - cioe' quelli che di fatto si sono rifiutati di prendere la loro quota di richiedenti asilo da Italia e Grecia.

Chi invece si e' apertamente schierato in favore della proposta Merkel e' stato il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, secondo il quale "le regole vanno rispettate sempre", non solo quando sono a proprio vantaggio ed evidente il perchè: liberare l'Italia dalle orde sbarcate dalla Libia anche attraverso lo spostamento in Europa almeno di una parte di questi invasori africani. "Noi aspettiamo che i Paesi dell'Est rispettino il principio della solidarietà" - ha detto Tajani, ma non è servito. La proposta Merkel è stata respinta.

Altro nodo cruciale che ha provocato il fallimento della riunione di Bruxelles e' quello delle risorse.

"La Brexit causera' un buco da 10-15 miliardi l'anno e dal 2021 in poi (come abbiamo anticipato noi sul giornale ndr) per fare fronte alle nuove sfide - migrazioni, difesa, sicurezza - senza intaccare le politiche di coesione e i fondi destinati all'agricoltura sara' indispensabile accrescere i contributi nazionali e/o trovare nuove risorse comuni che potrebbero venire, ad esempio, dalla web tax" ha detto Juncker . "Molti, 14 o 15 Paesi, oggi si sono detti disposti ad aumentare i loro contributi", ha detto ancora Juncker, esprimendo un cauto ottimismo.

Ma Juncker evidentemente s'è scordato che l'accordo sulle prospettive finanziarie Ue debba essere trovato all'unanimita' e che un'agguerrita pattuglia di falchi nordici formata da Olanda, Svezia, Danimarca e Austria non ne voglia sentir parlare, di aumentare il contributo delle nazioni alla Ue per tenere in piedi un'Unione come questa. E se le risorse del bilancio non aumenteranno, per affrontare le nuove sfide scatteranno tagli che metteranno a rischio anche i 40 miliardi di cui ora beneficia l'Italia.

Il vero confronto tra Paesi scattera' comunque solo dopo che la Commissione Ue presentera' a maggio le sue proposte. Con l'obiettivo di chiudere possibilmente, ma non realisticamente, le trattative prima delle elezioni europee che si svolgeranno a maggio del 2019.

Il vertice di Bruxelles si è concluso con un nulla di fatto sul piano operativo, ma con la certezza che la voragine nei conti della Ue non verrà ripianata e quindi l'unica via che rimane è quella dei tagli secchi ai contributi Ue all'agricoltura e ai progetti per l'occupazione. Praticamente, tagliando questi fondi, con i contributi pagati dagli stati, tra cui l'Italia che versa somme gigantesche alla Ue ogni anno, ben 14 miliardi di euro (!!!) si finisce col mantenere in piedi solo la mostruosa macchina manigiasoldi della burocrazia Ue, formata da decine di migliaia di burocrati strapagati e spese folli d'ogni genere, tra le quali a titolo d'esempio la doppia sede Bruxelles-Strasburgo con la doppia burocrazia nullafacente ma molto manigiante.

Questa, è la realtà attuale della Ue.

Redazione Milano


LA UE SCHIANTA AL VERTICE DEI 27 A BRUXELLES DIVISI SU TUTTO: NO AI RICOLLOCAMENTI AFRICANI NO AD AUMENTI DEI VERSAMENTI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA L'INFERNO CHE HA ATTORNO

UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA

martedì 18 febbraio 2020
Il racconto di un "prigioniero" italiano che ri trova dentro l'epicentro dell'epidemia di coronavirus Uscite di sicurezza dell'hotel sbarrate con catena e lucchetto e ingresso unico, mascherina
Continua
 
LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA UCCIDENDO L'ECONOMIA

LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA

martedì 18 febbraio 2020
L'epidemia causata dal nuovo ceppo di coronavirus Covid-19, originata nella Cina centrale e poi diffusasi a livello internazionale, ha posto la diplomazia di Pechino in una situazione di stress senza
Continua
INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO PLANETARIO

INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO

mercoledì 29 gennaio 2020
La Cina e la comunita' internazionale osservano con crescente preoccupazione le ricadute della propagazione del nuovo ceppo di coronavirus sull'economia del paese asiatico, che potrebbe rallentare
Continua
 
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
 
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC. SOSPETTI DI SPIONAGGIO

CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC.
Continua

 
MICIDIALE ANALISI DELL'OBSERVER SUL DESTINO DEI PARTITI DI SINISTRA IN EUROPA, DAL PD ALL'SPD: DECLINO INARRESTABILE

MICIDIALE ANALISI DELL'OBSERVER SUL DESTINO DEI PARTITI DI SINISTRA IN EUROPA, DAL PD ALL'SPD:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

GOVERNATORE FONTANA: QUANDO SARA' FINITO TUTTO, DIRO' QUEL CHE

24 febbraio - MILANO - ''In questi giorni lasciatemi fuori dalle discussioni
Continua

MORTALITA' CORONAVIRUS FUORI DALLA CINA E' DELLO 0,8%

24 febbraio - ''La disputa tra virologi? I numeri parlano chiaro, non li ho inventati
Continua

GALLERA: 167 CASI IN LOMBARDIA, 16 CRITICI, 80 SENZA ALCUN SINTOMO.

24 febbraio - MILANO - ''Al momento ci sono 167 casi positivi in Lombardia. La
Continua

LA BORSA DI MILANO PRECIPITA: -4,45% ALLE 11.30

24 febbraio - MILANO - Piazza Affari continua in netto calo a meta' mattina, con il
Continua

VIROLOGO PALU': ORMAI E' TARDI SERVIVANO CONTROLLI RIGIDI

24 febbraio - ''E' un virus altamente contagioso. E' inutile che cerchiamo il paziente
Continua

PIRELLI: DUE DEI TRE STABILIMENTI IN CINA SONO CHIUSI, IL TERZO

19 febbraio - MILANO - L'impatto previsto del Coronavirus sui conti di Pirelli ''al
Continua

LA RUSSIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CITTADINI CINESI, NON UNO ESCLUSO.

19 febbraio - PECHINO - ''Non e' un bando totale agli scambi tra persone dei due
Continua

BOLLETTINO DI GUERRA CORONAVIRUS: AD OGGI, 2004 MORTI E 74.000

19 febbraio - Sale a quota 2.004 il bilancio totale dei morti per malattia da nuovo
Continua

INCHIODATA DEL PIL DELLA CINA, FABBRICHE APERTE SONO SOLO IL

19 febbraio - La crescita del Pil in Cina potrebbe frenare a +3,5% nel primo
Continua

LA RUSSIA PREPARA UN PIANO PER RIDURRE DANNI DA BLOCCO FORNITURE

18 febbraio - MOSCA - La Russia sta preparando un piano d'azione per ridurre al minimo
Continua

ANCHE CHANEL CANCELLA LE SFILATE DEL PROSSIMO 21 MAGGIO A PECHINO

18 febbraio - Il CORONAVIRUS non risparmia l'industria della moda. Oltre a Prada, che
Continua

CORONAVIRUS: PRADA RINVIA A DATA DA DESTINARSI LE SFILATE IN

18 febbraio - Anche Prada, dopo la rinuncia di Chanel Metiers d'Art a sfilare a
Continua

GRANDI DIFFICOLTA' PER LE IMPRESE STRANIERE IN CINA: IMPIANTI FERMI

18 febbraio - PECHINO - Le imprese straniere stanno avendo grandi difficolta' nel far
Continua

STUDIO USA: 5.000.000 DI AZIENDE A RISCHIO NEL MONDO PER COLPA DEL

18 febbraio - Il coronavirus potrebbe avere un impatto sull'economia globale e
Continua

SALONE INTERNAZIONALE DELL'AUTO DI PECHINO RINVIATO A DATA DA

18 febbraio - PECHINO - Anche il Beijing auto show, il piu' grande evento dell'anno
Continua

INDICE ZEW PRECIPITA: LA GERMANIA VEDE NERISSIMO, CROLLO GLOBALE

18 febbraio - Brusco calo a febbraio dell'indice Zew, che è l'indice di fiducia delle
Continua

MEGA BOOM DELL'OCCUPAZIONE IN GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT

18 febbraio - LONDRA - L'economia britannica ha creato posti di lavoro a un ritmo
Continua

542 MALATI DI CORONAVIRUS SULLA NAVE DA CROCIERA DIAMOND PRINCESS

18 febbraio - Altre 88 persone a bordo della nave da crociera Diamond Princess,
Continua

BENETTON PROVANO A VENDERE AUTOSTRADE PER L'ITALIA (CAUSE

17 febbraio - ''Fonti ben informate e vicine al dossier confermano che la famiglia
Continua

SECONDO IL PD, LA MAGGIORANZA VA ''STABILIZZATA'' ALLARGANDOLA

17 febbraio - ''Il ragionamento di Bettini, alias Zingaretti, secondo cui la
Continua
Precedenti »