Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

sabato 16 dicembre 2017

VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là dall'esserci. Ma la questione principale è che e la svolta a destra dell'Austria, emersa dal voto del 15 ottobre scorso, e' stata sigillata ieri sera da Sebastian Kurz e Heinz-Christian Strache, che hanno annunciato l'accordo: i popolari dell'Oevp e la destra nazionalista del Fpoe, il Partito della Libertà, sono pronti a governare.

Conquistando il potere a soli 31 anni, il cancelliere piu' giovane d'Europa, e della storia del suo Paese, ha promesso meno tasse, il pugno duro con i migranti, e un "nuovo stile" nella governance. Tutti concetti su cui e' tornato ieri sera, quando ha annunciato: "C'e' l'intesa turchese-blu. Dalle urne e' emersa l'indicazione di un cambiamento, e noi insieme assicureremo questo cambiamento".

Questa mattina alle 8.30 il nuovo Cancelliere austriaco Kurz si è presentato dal presidente Alexander van der Ballen, nel celebre Hofburg viennese, quindi ci sara' un incontro fra i vertici dei due partiti, e la presentazione del governo nel primo pomeriggio.

E' assolutamente chiaro che Christian Strache, leader del Fpoe, sara' il braccio destro di Kurz, nelle vesti di vicecancelliere.

Al ministero degli Interni andrà Herbert Kickl, ritenuto uno dei mastini del Fpoe, un vero duro che imprimerà una netta accelerazione alla lotta alla criminalità, ai clandestini e alle reti criminali ad essi collegate per traffici di droga, prostituzione e armi, rafforzando molto, come già annunciato, il controllo alle frontiere austriache.

Mentre Norbert Hofer, che perse le presidenziali, potrebbe diventare ministro delle Infrastrutture.

Ministro degli Esteri della legislatura uscente, Kurz e' stato ritenuto da molti un modello, subito dopo la vittoria di ottobre. Il giovanissimo capo della diplomazia austriaca, e' riuscito a conquistare il partito dei popolari - nel logo ha inserito il suo nome e ha cambiato il colore da nero in turchese - e a sfilare la cancelleria al suo futuro alleato, che per mesi era dato in vantaggio dai sondaggi in Austria, praticamenrte fotocopiandone il programma politico, che infatti dopo il voto ha condotto a questa forte alleanza di governo..

A maggio, quando Kurz ha preso le redini dell'Oevp, i consensi si sono ribaltati, e lui e' risultato in testa, fino al giorno del voto. Ma la strategia vincente lo porta oggi ad allearsi con un partito di destra oltranzista, con cui tutti dovranno fare i conti in Europa.

Diversamente da quanto accade in Germania, dove proprio oggi i socialdemocratici hanno detto si' ai colloqui per una riedizione della Groko, la Grosse Koalition austriaca uscente, guidata dal cancelliere Kern, e' stata rapidamente liquidata. Mentre il tavolo dei negoziati col Fpoe ha avuto successo.


IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

AUSTRIA   NAZIONALISTI   FPOE   STRACHE   KURZ   GOVERNO   VIENNA   UE   MERKEL   PARTITO   LIBERTA'   ESTERI   INTERNI   CANCELLIERE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE
Continua

 
IL NAZIONALISMO CONTINUA A VINCERE IN EUROPA: ELETTO ZEMAN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, UN VERO PATRIOTA

IL NAZIONALISMO CONTINUA A VINCERE IN EUROPA: ELETTO ZEMAN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!