Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LA STAMPA BRITANNICA SVELA CHE LA UE TIENE NASCOSTI I CONTI (450 MILIONI NEL 2015) DI ''STIPENDI E RIMBORSI SPESE''

lunedì 30 ottobre 2017

LONDRA - L'Unione Europea da sempre eccelle nell'estorcere soldi ai contribuenti per poi sprecarli in stipendi da nababbo e progetti inutili e faraonici e questo spreco di denaro e' uno dei motivi per cui negli ultimi mesi in Germania, Austria e Repubblica Ceca i partiti euroscettici hanno vinto di larga misura.

Visto l'enorme crescita di tali partiti sarebbe logico pensare che i burocrati di Bruxelles abbiano iniziato a ridurre le spese della macchina burocratica europea, prima di finire travolti.

Nulla potrebbe essere piu' lontano dalla realta'.

Infatti, pochi giorni fa un avvocato che lavora per l'Unione Europea ha chiesto che i dettagli riguardo stipendi e altri benefici goduti dagli europarlamentari vengano tenuti segreti cosi' da consentire loro di svolgere il loro lavoro liberi dalla pressione dell'opinione pubblica, dato che verrebbe influenzata negativamente se venisse  sapere quanto intascano davvero costoro.

L'anno scorso la UE ha speso 450 milioni di euro (900 miliardi delle vecchie lire) per pagare stipendi, rimborsi per i viaggi e spese d'ufficio a tutti i parlamentari europei, ma secondo questo avvocato il pubblico non ha il diritto di conoscere tutto questo, specialmene nei dettagli.

Questa richiesta e' stata fatta davanti alla Corte europea di giustizia e questo sfacciato avvocato ha giustificato questa richiesta col fatto che il parlamento europeo e' gia' abbastanza trasparente visto che nel suo sito internet e' possible vedere cosa fanno nelle varie commissioni.

Questi commenti sono emersi durante la battaglia fatta da alcuni giornalisti contro i burocrati comunitari i quali hanno rifiutato di rivelare dettagli delle loro spese nel 2015 in quanto farlo sarebbe troppo faticoso e richiederebbe troppo tempo.

A tale proposito e' importante ricordare che le ricevute per tali spese sono milionarie e solo per ciò che riguarda i rimborsi per le spese di viaggio tra il 2011 e il 2015 ammontano a 900mila. Avete letto bene: 900mila ricevute di rimborsi spese!

Al momento non e' chiaro quando la Corte europea di giustizia emanera' una sentenza su questo caso, ma di certo c'e' poco da sperare che si faccia luce su questi costi.

Qui c'e' il link dell'articolo di denuncia pubblicato dall'autorevole express.co.uk, per chi volesse leggere la notizia in inglese, lingua evidentemente sconosciuta... ai giornalisti italiani, dato che nessum mezzo di informazione italico l'ha pubblicata, mentre ha trovato largo spazio sia nella stampa britannica, che in quella europea che hanno rilanciato l'inchiesta dell'express.

http://www.express.co.uk/news/politics/869508/meps-expenses-EU-parliament-court-brexit

Tutto questo e' nauseante ma non certo sorprendente visto che la UE imita gli aspetti piu' nefasti delle peggiori dittature e non potendo fermare la protesta del popolo cerca di censurare il piu' possibile.

Questa notizia riportata da diversi giornali euroscettici britannici e' stata completamente censurata - lo ripetiamo - dalla stampa del bel paese perche' darebbe parecchio fastidio al Pd e a tutti coloro che dichiarano che la UE e' il paradiso in terra.

Noi sappiamo che non e' cosi' e abbiamo deciso di pubblicare questa notizia perche' vogliamo che il pubblico conosca la verita'.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


LA STAMPA BRITANNICA SVELA CHE LA UE TIENE NASCOSTI I CONTI (450 MILIONI NEL 2015) DI ''STIPENDI E RIMBORSI SPESE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

STAMPA   BRITANNICA   SCANDALO   RIMBORSI   SPESE   STIPENDI   UE   CORTE   GIUSTIZIA   EUROPEA   SEGRETI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua
 
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist
Continua
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI IN TUTTA EUROPA

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI
Continua

 
IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL POTERE A VIENNA

IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!