Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

MATTEO SALVINI E UMBERTO BOSSI TROVANO ''LA QUADRA'' PER DARE A LEGA E CENTRODESTRA LA SPERANZA DI VINCERE LE ELEZIONI

domenica 30 luglio 2017

"Oggi dico che ha ragione Berlusconi: il partito della nostra coalizione che raccogliera' alle urne piu' voti avra' diritto di prelazione. Non e' piu' tempo delle punture di spillo tra gli alleati: e' giunto il momento, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia, di mettersi attorno a un tavolo e di stilare un vero programma concordato cominciando da alcuni punti cardine come l'abolizione della legge Fornero sulle pensioni e il varo di una flat tax al 15% per determinare un percorso di crescita, oltre alla bomba-immigrazione".

Lo dice in un'intervista al Giornale pubblicata oggi in prima pagina, Matteo Salvini. Il segretario della Lega Nord che afferma che si andra' al voto "a febbraio-marzo", anche se continua "a sperare prima perche' il governo Gentiloni ha sempre piu' problemi di tenuta".

Per Salvini la missione in Libia e' "quasi una presa in giro", "ci vogliono misure ben piu' severe e non c'e' piu' tempo da perdere anche perche' l'Europa ha continuato, in questi mesi, a snobbarci dicendo una cosa e facendone, poi, un'altra: basta vedere le ultime mosse di Macron".

"L'Europa e' stato il fallimento piu' grande del governo Renzi", aggiunge. "Avevamo mandato a Bruxelles la Mogherini convinti che ci avrebbe rimesso in sesto: i risultati della politica estera sono, invece, sotto gli occhi di tutti. Con questa Europa non possiamo piu' andare avanti: come Paese membro dobbiamo richiedere la revisione di molti trattati, a cominciare proprio da quello di Maastricht"

Fa eco - sempre oggi - l'intervista a Umberto Bossi sulla Stampa di Torino. "Io credo che la Lega debba ripartire dall'alleanza con Berlusconi. Per una ragione molto semplice: anche se ha avuto i suoi problemi, Berlusconi e' comunque un uomo che mantiene la parola. E se vogliamo vincere le elezioni e governare, l'accordo lo dobbiamo fare con qualcuno di cui ci possiamo fidare. Non si puo' certo pensare di mettersi insieme con i Cinque Stelle, che non sono seri. Quindi l'unica coalizione che puo' davvero vincere passa dall'accordo fra la Lega e Berlusconi".

Quanto al candidato premier, per il fondatore del Carroccio "potrebbe andar bene" Maroni. Toti? "E' una brava persona ma al momento non penso che abbia le spalle abbastanza larghe per fare il candidato premier". Anche Alfano nell'alleanza? "Non e' un problema nostro", dice Bossi, "e' un problema di Berlusconi. La scelta di riprenderlo con se' deve farla lui. Noi non c'entriamo".

Mentre sull'ex leghista Flavio Tosi "sappiamo tutti com'e' stato sbattuto fuori", "per me, non sarebbe un problema se entrasse nell'eventuale coalizione. Anche perche' in ogni caso ci sono stati dei momenti in cui una figura come la sua e' mancata".

Per il sistema di voto il Senatur pensa che "alla fine ci si mettera' d'accordo, magari all'ultimo momento, su una legge elettorale maggioritaria. Con un premio alla coalizione". "Cancellare la parola Nord dal nome e dal simbolo della Lega significherebbe tradire un progetto politico", aggiunge poi. "Sono convinto che la questione settentrionale esista sempre e sia tuttora attuale per la Lega e per la nostra gente. Cosi' attuale che l'obiettivo immediato dev'essere la vittoria al referendum per l'autonomia di Lombardia e Veneto".

Insomma, alla luce di queste dichiarazioni ufficiali, appare evidente che la Lega abbia trovato - per dirla con Bossi - "la quadra" e quindi sia sempre piuù in discesa la strada verso il centrodestra unito alle elezioni politiche della prossima primavera.

Redazione Milano.


MATTEO SALVINI E UMBERTO BOSSI TROVANO ''LA QUADRA'' PER DARE A LEGA E CENTRODESTRA LA SPERANZA DI VINCERE LE ELEZIONI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
DOVE ANDARE ALL'ESTERO DA PENSIONATI E VIVERE FELICI: CANADA, PORTOGALLO, CANARIE, BRASILE, SANTO DOMINGO (ZERO TASSE!)

DOVE ANDARE ALL'ESTERO DA PENSIONATI E VIVERE FELICI: CANADA, PORTOGALLO, CANARIE, BRASILE, SANTO

venerdì 28 luglio 2017
Mentre il ducaconte renziloni - al secolo Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio targato Pd dell'Italia  - prende scoppole a destra ed a manca, soprattutto dal neopresidente francese, a
Continua
 
LA STAMPA TEDESCA E BRITANNICA SOTTOLINEANO IL NAZIONALISMO FRANCESE A DISCAPITO DELL'ITALIA IN LIBIA E GRANDI AFFARI

LA STAMPA TEDESCA E BRITANNICA SOTTOLINEANO IL NAZIONALISMO FRANCESE A DISCAPITO DELL'ITALIA IN

venerdì 28 luglio 2017
Il presidente della Francia, Emmanuel Macron, riferiscono i quotidiani britannici "Financial Times", "The Guardian" e "The Telegraph", e' intervenuto per la prima volta nell'industria nazionalizzando
Continua
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
 
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DOVE ANDARE ALL'ESTERO DA PENSIONATI E VIVERE FELICI: CANADA, PORTOGALLO, CANARIE, BRASILE, SANTO DOMINGO (ZERO TASSE!)

DOVE ANDARE ALL'ESTERO DA PENSIONATI E VIVERE FELICI: CANADA, PORTOGALLO, CANARIE, BRASILE, SANTO
Continua

 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!