Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

mercoledì 26 luglio 2017

BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia ha rinunciato ad opporre il proprio veto, con cui pareva che il governo Pd volesse sollecitare i partner europei a sostenerla nella gestione dei flussi migratori dal Nordafrica.

Il Der Spiegel sottolinea la vacuità delle parole dell'ex presidente del Consiglio Matteo Renzi attuale Segretario del Partito Democratico, che non più tardi di 10 giorni fa aveva annunciato il "veto" italiano al proseguimento della missione Sophia se la Ue avesse continuato a lasciare "sola" l'Italia di fronte "all'emergenza" migranti dalla Libia.

Der Spiegel spiega che dei circa 110 mila migranti giunti in Europa dall'inizio dell'anno, secondo i calcoli dell'Onu e dell'Alto commissariato per i rifugiati (Unhcr), circa 93 mila sono approdate nei porti italiani. Il Paese quindi chiede maggiore solidarieta' ai partner europei, richiesta vaga e senza alcun risultato concreto, specialmente perchè il governo italiano ha rinunciato a "fare la voce grossa" avendone l'occasione col veto che avrebbe potuto emettere sul decisivo rinnovo della missione Sophia addirittura per tutto il 2018, con la nefasta previsione di almeno atri 300.000 migranti dalla Libia all'Italia.

La Germania paghera' altri tre milioni di euro quest'anno nel "fondo fiduciario di emergenza per l'Africa", e altri 12 sono previsti per il prossimo anno. Briciole, fa notare il settimanale. Il mandato della missione Sophia, precisa il Der Spiegel, non consente alle unita' navali europee di combattere efficacemente il traffico di esseri umani.

Il ministro degli Esteri belga, Didier Reynders, ha chiesto che le navi europee possano operare anche nelle acque territoriali del paese nordafricano. Il capo della politica estera della Ue, Federica Mogherini, ha pero' gia' replicato che tale espansione del mandato non rientra negli obiettivi dell'Ue. E in tutto questo, il governo italiano ha brillato per la propria assenza.

Il ministro degli Esteri austriaco, Sebastian Kurz, ha chiesto che le navi della missione non portino piu' i migranti nei porti italiani, mentre quello lussemburghese, Jean Asselborn, ha messo in guardia sul fatto che i migranti non potranno tornare in Libia fino a quando le condizioni dei campi ivi presenti non miglioreranno. Ma si tratta di battute, sterili dibattiti che non incidono sulla situazione sempre più drammatica di ondate di africani trasportati a migliaia la volta in Italia.

Intanto in Germania - scrive ancora il Der Spiegel -  la situazione dei migranti e' stata nuovamente posta al centro del dibattito politico-elettorale dal leader socialdemocratico Martin Schulz, i cui consensi sulla base dei sondaggi sono in forte calo. Il candidato cancelliere del Partito socialdemocratico tedesco Spd ha definito la situazione in Italia "altamente esplosiva", e ha messo in guardia circa una ripetizione della crisi dei rifugiati dell'estate del 2015.

I Cristiano-democratici (Cdu) e la sua consorella bavarese, l'Unione cristiano-sociale in Baviera, la Csu, lo hanno accusato di voler sfruttare la questione per recuperare lo svantaggio del suo partito in termini di consensi elettorali. La Cdu-Csu sottolinea inoltre che la cifra di circa 90 mila migranti arrivati dall'inizio dell'anno in Italia sia la stessa giunta in Germania nel 2015 in una sola settimana. Giovedi' 27 luglio il candidato dell'Spd si rechera' a Roma per incontrare il presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni, per poi recarsi in Sicilia, a Catania, a visitare un centro per richiedenti asilo. Ma anche questa è una boutade elettorale che non modifica in nulla la drammatica situazione italiana.

Redazione Milano


DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DER   SPIEGEL   ITAIA   MISSIONE   SOPHIA   MIGRANTI   AFRICANI   INVASIONE   GERMANIA   UE   UNHCR   MOGHERINI   GENTILONI   RENZI   CDU   CSU   SPD   SCHULZ   ELEZIONI   ROMA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE ARRIVA DALLA LIBIA

TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE

mercoledì 18 ottobre 2017
Sono state arrestate  nove persone nell'ambito dell'operazione coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Guardia di finanza che ha stroncato un vasto traffico di gasolio dalla Libia
Continua
 
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
 
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO SCHIAVISMO CON L'OK DELLA UE

RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO

sabato 14 ottobre 2017
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA
Continua

 
LA STAMPA TEDESCA E BRITANNICA SOTTOLINEANO IL NAZIONALISMO FRANCESE A DISCAPITO DELL'ITALIA IN LIBIA E GRANDI AFFARI

LA STAMPA TEDESCA E BRITANNICA SOTTOLINEANO IL NAZIONALISMO FRANCESE A DISCAPITO DELL'ITALIA IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!