Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

BLOOMBERG: LA ROBOTICA CANCELLERA' - E LO STA GIA' FACENDO - CENTINAIA DI MILIONI DI POSTI DI LAVORO IN ASIA E IN EUROPA

lunedì 5 giugno 2017

NEW YORK - "Bloomberg" torna ad affrontare il tema del reddito minimo universale, oggetto di un recente studio dell'Ocse, tramite un editoriale a firma di Yuval Noah Harari. Il progresso della robotica e dell'intelligenza artificiale, esordisce l'autore, produrra' quasi certamente un drammatico stravolgimento dell'economia, del commercio e dell'occupazione a livello globale.

La robotica cancellera' molto probabilmente centinaia di milioni di posti di lavoro in tutto il mondo, e potrebbe creare una vasta "classe non lavoratrice" i cui timori e speranze daranno forma alla storia del XXI secolo.

I modelli sociali ed economici esistenti, ereditati dai secoli scorsi, sono inadeguati a gestire dinamiche di questa entita'. Harari cita ad esempio il Socialismo, che assume il lavoro, e dunque la classe lavoratrice, sia vitale per l'economia, e su questa imprescindibilita' possa poggiare il proprio peso politico. Con la perdita di valore delle masse lavoratrici e del loro lavoro, questa ideologia rischia di divenire "del tutto irrilevante nell'arco dei prossimi decenni".

Il reddito minimo universale sta ottenendo crescente attenzione da parte di analisti, economisti e accademici proprio perche' ritenuto uno dei possibili modelli atti a far fronte alle future dinamiche socio-economiche. Il reddito minimo universale poggia su una qualche istituzione - probabilmente gli Stati - affinche' redistribuiscano con al tassazione le ricchezze di miliardari e grandi aziende che controlleranno gli algoritmi dei robot, e dunque le "chiavi" per la creazione del valore.

Il denaro derivante dalla tassazione dovrebbe essere impiegato per garantire ad ogni persona la copertura dei bisogni di base. La speranza - scrive Harari - e' di "attutire" gli effetti della perdita di lavoro e dell'emarginazione economica per i piu' poveri, e proteggere cosi' i piu' ricchi dal furore dei primi. Non tutti ritengono che il reddito minimo universale diverra' davvero uno strumento necessario. I timori legati agli effetti occupazionali dell'automazione risalgono al XIX, e sinora non si sono mai davvero materializzati.

Ci sono pero' buone ragioni per ritenere che questa volta le cose andranno diversamente: la vera discriminante potrebbe essere la capacita' di auto-apprendimento delle macchine. L'uomo - sottolinea Harari - gode sostanzialmente di due tipologie di abilita': quelle fisiche e quelle cognitive; ai progressi dell'automazione sul fronte dell'occupazione manuale, sinora l'uomo ha sempre potuto rispondere col suo monopolio sul settore dei servizi. Con l'esordio delle intelligenze artificiali, le nuove occupazioni possibili richiederanno una bassissima intensita' di manodopera e un livello elevatissimo di specializzazione e creativita'.

E' in questo contesto che il reddito minimo universale diventera' una necessita', secondo i suoi promotori. L'autore dell'editoriale, pero', non nasconde lo scetticismo: il reddito di base soffre a sua volta di diversi problemi: primo fra tutti, non e' chiara la definizione di reddito "minimo", ne' quella di "universale". Solitamente il concetto e' espresso con riferimento a specifici ambiti nazionali, e dunque in riferimento ai cittadini di uno specifico Stato, e non all'intero consorzio umano: in questo senso, spesso si fa ricorso alla formula di "reddito di cittadinanza".

E non a caso, i primi esperimenti concreti di reddito minimo hanno riguardato contesti circoscritti, come lo Stato canadese dell'Ontario e la cittadina di Livorno, in Italia. Tuttavia, il problema di questa prospettiva nazionale e municipale e' che "le principali vittime dell'automazione potrebbero non viverei n Finlandia, ad Amsterdam o negli Usa".

La globalizzazione ha reso gli abitanti delle economie avanzate dipendenti dal lavoro schiavista o come minimo sttopagato e senza alcuna garanzia di quelle in via di sviluppo, ma l'automazione potrebbe scardinare questa forma di co-dipendenza, distruggendo in un certo senso la dimensione commerciale della globalizzazione come oggi la conosciamo.

Con l'automazione del lavoro e dei servizi, i flussi di capitale che fluivano ad esempio dalle economie avanzate verso i centri manifatturieri dell'Asia Sud-Orientale potrebbero venire presto riorientati verso i gia' a opulenti colossi tecnologici della California.

Un altro ostacolo e' l'assenza di una definizione condivisa riguardo i bisogni "di base": in termini puramente biologici, sottolinea l'autore, l'Homo sapiens necessita dell'apporto di 2.500 calorie giornaliere per sopravvivere; superata questa "soglia di poverta' biologica", a definire i bisogni essenziali sono soprattutto fattori culturali.

Un altro "nodo" e' quello della salute: "Se nel 2050 i progressi medici consentiranno di rallentare i processi di invecchiamento ed estendere in maniera significativa l'aspettativa di vita, i nuovi trattamenti verranno messi a disposizione di tutti i 10 miliardi di individui sul pianeta, o solo di pochi miliardari?".

Comunque si scelga di definire questi bisogni umani fondamentali, poi, "una volta concessi gratuitamente a tutti, verranno dati per scontati", e le tensioni politiche si concentreranno su beni "di lusso". In assenza di leve economiche reali, le masse potranno difficilmente far valere le proprie rivendicazioni, e il divario in termini di reddito, opportunita' e condizioni di vita finira' per ampliarsi e cristallizzarsi.

I futuri "poveri" potrebbero godere di condizioni di vita materiali assai migliori rispetto a quelle odierne, ma comunque ritenersi a ragione vittime di un sistema ancor piu' sbilanciato di quello attuale a loro sfavore.

Il reddito minimo universale potrebbe riuscire a migliorare le condizioni di vita medie degli individui tra mezzo secolo, conclude l'autore; ma difficilmente rendera' le persone soggettivamente piu' soddisfatte, anzi: l'uniformazione causera' probabilmente l'effetto contrario, col rischio di aumentare lo scontento e le tensioni sociali.

Redazione Milano


BLOOMBERG: LA ROBOTICA CANCELLERA' - E LO STA GIA' FACENDO - CENTINAIA DI MILIONI DI POSTI DI LAVORO IN ASIA E IN EUROPA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I CONTI CATASTROFICI

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I

giovedì 21 novembre 2019
Due pesi e due misure con l'Italia, a seconda di chi c'è al governo. A scriverlo non è la stampa "sovranista" ma un quotidiano autorevole e ferreo conservatore tedesco.  "Nei
Continua
 
CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA FINANZIARIA...

CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA

mercoledì 20 novembre 2019
Chi propone la reintroduzione dello scudo penale per l'Ilva, chi chiede l'abolizione di Quota 100, chi sollecita interventi per il recupero di Venezia e chi misure per il sostegno dei neonati e della
Continua
DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E' CERTEZZA DEL DIRITTO

DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E'

lunedì 18 novembre 2019
BERLINO - Terza economia dell'Eurozona, l'Italia vede la propria industria "morire in bellezza". E' quanto afferma il settimanale tedesco "Der Spiegel", commentando la decisione del gruppo
Continua
 
VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO DEL CONTINENTE''

VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO

lunedì 18 novembre 2019
PRAGA - Nel 1989, i cittadini dell'Europa centrale "furono cosi' forti da cambiare il futuro del continente". Lo ha dichiarato il primo ministro ungherese Viktor Orban, in occasione della
Continua
AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

venerdì 15 novembre 2019
 Matteo Salvini ha iniziato il suo intervento al PalaDozza di Bologna criticando la stampa. "Fatemi ringraziare i giornalisti: di voi qui riuniti non c'e' una foto sulle homepage dei due
Continua
 
IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS PRIMO NEI SONDAGGI

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS

lunedì 11 novembre 2019
LONDRA - Ogni mese in Finlandia viene fatto un sondaggio sulla popolarita' dei suoi  partiti politici e anche questo mese il partito anti-immigrati dei True Finns ha visto la sua popolarita'
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO L'USO DEL MOUSE

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO
Continua

 
TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA REALIZZATA DA ITALIANI: LA TRASMISSIONE DELL'ENERGIA ELETTRICA SENZA FILI (IDEA DI TESLA)

TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA REALIZZATA DA ITALIANI: LA TRASMISSIONE DELL'ENERGIA ELETTRICA SENZA FILI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

BERLUSCONI: L'ESERCITO E' L'UNICO DETERRENTE CONTRO L'INVASIONE DI

21 novembre - Occorre ''avere una capacita' di potenza militare anche per difenderci
Continua

LA CASSAZIONE DA' IL VIA LIBERA AL REFERENDUM SUL MAGGIORITARIO

21 novembre - Con ordinanza depositata ieri l'ufficio centrale della Cassazione ha
Continua

CONSIGLIERI M5S DI REGIONE EMILIA ROMAGNA IN RIVOLTA: SONDAGGIO

21 novembre - BOLOGNA - ''Tutta questa operazione e' una presa in giro inaccettabile
Continua

PD-M5S-LEU CANCELLANO ESENZIONE TASSA IMU SU CASE COLPITE DA

20 novembre - ''Incomprensibile la bocciatura dell'attuale maggioranza all'emendamento
Continua

R.LOMBARDIA TICKET SANITARI A ZERO PER FORZE DELL'ORDINE VV.FF. E

20 novembre - Via libera della commissione lombarda Sanita' al bilancio di previsione
Continua

MATTEO SALVINI: NON AVEVO PAURA DEI CASAMONICA, FIGURIAMOCI DELLE

20 novembre - Paura delle 'sardine'? ''Non avevo paura dei Casamonica figuriamoci se
Continua

FDI: CONTE VENGA SUBITO IN PARLAMENTO A RIFERIRE CHE HA COMBINATO

20 novembre - ''Insieme al capogruppo alla Camera di Fratelli d'Italia, Lollobrigida,
Continua

ZAIA: BASTA INSULTI AI VENETI, QUERELIAMO.

20 novembre - ''Basta insulti ai Veneti, mio compito è difendereli, quereliamo'' ''Ne
Continua

ARRESTATO UNO DEI MANDANTI DELL'OMICIDIO DELLA GIORNALISTA CARUANA

20 novembre - LA VALLETTA - Poche ore dopo la promessa di grazia garantita dal premier
Continua

SALVINI: SCUDO ARCELORMITTAL NOI AL GOVERNO L'AVEVAMO RIMESSO,

19 novembre - La questione dello 'scudo' per ArcelorMittal ''era uno dei motivi delle
Continua

M5S SI RIBELLA A CONTE E INTIMA A DI MAIO DI CONVOCARE VERTICE DI

19 novembre - ''Il Parlamento aveva dato un preciso mandato al Presidente del
Continua

IN ARRIVO ALTA MAREA ECCEZIONALE A VENEZIA: 160 CENTIMETRI ALLARME

15 novembre - VENEZIA - L'ultimo bollettino (ore 8:15) del Centro maree di Venezia ha
Continua

DI MAIO HA PAURA E MINACCIA I SUOI: ''CHI FA POLEMICHE SE NE VADA''

14 novembre - Il capo politico dell'M5s sente odore di scissione e attacca: ''Chi fa
Continua

GOVERNATORE FONTANA: BRUTTO EPISODIO CHE NON RAPPRESENTA LA REALTA'

14 novembre - MILANO - ''Non sono preoccupato, perche' non credo che esista questo
Continua

SONDAGGI/ SUPERMEDIA YOUTREND: CENTRODESTRA 50,6% CON LEGA 33,5%

14 novembre - Buona la performance di Fratelli d'Italia che sfiora il 10%, salendo al
Continua

PIL TERZO TRIMESTRE 2019 EUROZONA: GERMANIA E ITALIA APPAIATE NEL

14 novembre - BRUXELLES - Nel terzo trimestre 2019 il Pil e' salito dello 0,2%
Continua

LAURA COMI E PAOLO ORRIGONI AI DOMICILIARI, ZINGALE IN CARCERE

14 novembre - VARESE - I finanzieri del Nucleo Polizia economico-finanziaria di Milano
Continua

SONDAGGIO: CENTRODESTRA AL 50,2% LEGA AL 33%

14 novembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agora', il programma
Continua

GOOGLE ENTRA NEL SETTORE BANCARIO: OFFRIRA' A BREVE CONTI CORRENTI

13 novembre - Google è pronta a entrare nel settore bancario. Il prossimo anno,
Continua

RENZI LO METTE PER ISCRITTO: IL MIO OBBIETTIVO E' ANNIENTARE IL PD

13 novembre - Lo mette pure per iscritto. Matteo Renzi vuole annientare il Pd.
Continua
Precedenti »