Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

venerdì 24 febbraio 2017

Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente Usa Donald Trump, ha vissuto il suo vero debutto pubblico ieri, sul palco della Conservative Political Action Conference, la piu' importante rassegna annuale del conservatorismo statunitense.

A sole cinque settimane dall'insediamento della nuova amministrazione presidenziale, la reputazione di Bannon ha assunto proporzioni quasi mitiche, sottolinea polemicamente il New York Times, anche per effetto dei media, che lo ritengono una sorta di "eminenza grigia" all'interno della Casa Bianca.

Rivolgendosi ai conservatori, l'ex ad del sito d'informazione di destra "Breitbart" ha voluto lanciare un messaggio rassicurante e un richiamo all'unita'. L'elettorato conservatore, ha detto Bannon, non deve credere alla menzogne del "circolo mediatico globalista e corporativista", che "piangeva e si disperava" la notte delle elezioni e che "continua ad aver completamente torto" in merito all'operato dell'amministrazione in carica.

Bannon ha ribadito quanto affermato da Trump nel corso di una recente conferenza stampa: alla Casa Bianca tutto procede secondo i piani, e "lo smantellamento dello Stato amministrativo" e' appena all'inizio. Le parole di Bannon rievocano le promesse elettorali di Trump di "drenare la palude" di Washington, ridimensionando gli ambiti di intervento dello Stato nella vita dei cittadini, riducendo lo strapotere degli interessi particolari e dei gruppi di pressione e combattendo l'autoreferenzialita' della classe burocratica. Deformazione che affligge anche altre caste, al di qua dell'Atlantico, come quella di Bruxelles della Ue.

Bannon ha fatto leva su concetti forti: "Che siate populisti, che siate conservatori che sostengono la teoria dello Stato minimo, che siate libertari o nazionalisti economici, vogliamo poter contare sul vostro sostegno", ha dichiarato il Capo della strategia all'uditorio del Cpac. Al suo fianco, sul palco, uno dei volti dell'amministrazione Trump forse piu' distanti dal conservatorismo populista incarnato dal braccio destro del presidente: Rence Priebus, capo dello staff presidenziale, che nelle ultime settimane alcune indiscrezioni davano prossimo all'allontanamento dalla Casa Bianca.

I due hanno preferito scherzare in merito alle loro divergenze di opinioni, smentendole. "A volte ho la tendenza a scaldarmi un po'", ha detto Bannon, elogiando Priebus per la sua moderazione.

Sotto la superficie, pero', le diverse anime del Conservatorismo Usa che erano distanti da Trump, ora invece si aspettano risultati tanto quanto i populisti che sono certi che Trump sapra' davvero tener testa ai "poteri forti" di Washington e concretizzare il cambiamento loro promesso.

Superati finalmente i tempi nei quali l'establishment repubblicano era pronto ad approfittare di ogni passo falso di Trump per rigettarlo come un corpo estraneo. Questo fatto ovviamente non è accettato dal New York Times, che cerca ad ogni costo la rissa, scrivendo che sono passati solo pochi anni da quando gli organizzatori del Cpac negarono a Trump un invito all'evento, accusandolo di voler solamente promuovere la propria immagine, e quanto a Bannon, "l'establisment repubblicano lo ha bandito da questa riunione a lungo, proprio in quanto rappresentante di quella Destra alternativa che ora vede in Trump il proprio campione, tanto che lo stesso Bannon, in passato, aveva inaugurato una conferenza annuale alternativa presso un albergo vicino, battezzata "I non invitati". 

Già, caro New York Times. I tempi sono cambiati. La Destra alternativa ha vinto le elezioni, Trump è presidente e il partito Repubblicano grazie a lui ha vinto in entrambi i rami del Parlamento. Peggio di così, per il giornale dei democratici, non poteva andare.

Redazione Milano


CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE
Continua

 
GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI, POI AGLI STRANIERI

GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!