Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

lunedì 20 febbraio 2017

LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose?

Alcuni giorni fa il centro studi Demos ha rilasciato un rapporto d'inchiesta ricco di sondaggi di ben 485 pagine sottolineando come in cinque dei sei paesi presi in esame l'opposizione all'Unione Europea sia piuttosto forte e questo e' importante, visto che il centro studi Demos non e' affatto euroscettico, anzi era contrario alla Brexit.

E cosi' questo studio rivela che i cittadini di Francia, Germania, Polonia e Svezia credono che per il prossimo anno le condizioni dei loro paesi saranno destinate a peggiorare e solo in Spagna c'e' piu' ottimismo. Mentre in Gran Bretagna chi è "timoroso" per il futuro è la parte di elettorato che aveva votato contro la Brexit. 

In Francia il Jacques Delors Institute - citato da Demos - ha scoperto che l'82% della popolazione non ha fiducia nelle istituzioni comunitarie, il 33% vorrebbe ridurre i poteri della UE tornando alla precedente Comunità Economica Europea, mentre il 22% vorrebbe uscire ora dalla UE e l'81% dei francesi crede che nei prossimi sei mesi ci sara' un altro attacco terroristico.

Questi dati sono improtanti visto che la Francia e' uno dei paesi fondatori della UE e dimostrano che per certi versi i francesi sono piu' euroscettici dei britannici.

Anche in Germania pero' l'euroscetticismo e' in forte crescita tant'e che l'81% dei tedeschi teme di dover versare piu' soldi alla UE mentre il 72% teme che la UE possa portare a un aumento della disoccupazione e il 79% e' preoccupato per eventuali perdite della sicurezza sociale nazionale per ciò che riguarda pensioni e welfare.

Questo euroscetticismo ha portato molti tedeschi in passato a protestare contro le politiche migratorie della Merkel e sicuramente avranno un impatto sulle elezioni che saranno tenute il prossimo settembre, con risultati ben diversi da quelli che "preannunciano" i soliti sondaggi addomesticati, come fu per la Brexit e per la vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti, entrambe negate fino all'ultimo, salvo poi doverlo ammettere ma invocando ridicole "intererenze esterne" o addirittura accusando - come avvenuto in Gran Bretagna - la maggioranza dei cittadini che hanno detto sì alla Brexit d'essere "ignoranti, poveri, disgraziati, emarginati, xenofobi e quant'altro di peggio possa esistere", tranne che desiderosi di riconquistare la libertà dal dispotico potere della Ue. Come in effetti sono riusciti democraticamente a fare.

In Polonia, continuando l'analisi dei dati di Demos, emerge che la principale preoccupazione e' rappresentata dal terrorismo islamico mentre in Svezia il 45% dei cittadini vede nell'immigrazione africana e islamica il principale problema nazionale.

Per chi fosse interessato, qui c'e' il link del rapporto originale: https://www.demos.co.uk/wp-content/uploads/2017/02/Demos-Nothing-To-Fear-But-Fear-Itself.pdf

Questo rapporto - molto più ricco di dati di quanti ne siano riferiti in questo articolo che ne dà notizia, ha avuto ampia copertura sulla stampa britannica ma e' stato completamente censurato in Italia perche' si vuole far credere che tutti gli europei siano a favore della Ue e speranzosi nel "radioso futuro" che la Ue sta "preparando" per loro...

Noi ovviamente non ci stiamo e abbiamo riportato questa notizia per dimostrare che gli italiani che si oppongono alla UE non sono affatto soli.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DEMOS   CENTRO   STUDI   UE   BRUXELLES   MIGRANTI   ISLAMICI   SONDAGGIO   FRANCIA   GERMANIA   POLONIA   SVEZIA   GANN   BRETAGNA   MERKEL   ELEZIONI   OLANDA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE ARRIVA DALLA LIBIA

TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE

mercoledì 18 ottobre 2017
Sono state arrestate  nove persone nell'ambito dell'operazione coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Guardia di finanza che ha stroncato un vasto traffico di gasolio dalla Libia
Continua
 
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
 
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO SCHIAVISMO CON L'OK DELLA UE

RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO

sabato 14 ottobre 2017
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012 SU ORDINE DI OBAMA

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012
Continua

 
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!