Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

MARINE LE PEN (IN TESTA AI SONDAGGI): ''PER LA FRANCIA ATTUERO' PATRIOTTISMO ECONOMICO E PROTEZIONISMO INTELLIGENTE''

mercoledì 25 gennaio 2017

PARIGI - Nel giorno del dibattito tv tra i due sfidanti al ballottaggio delle primarie socialiste, Benoit Hamon e Manuel Valls, la battaglia politica per la corsa all'Eliseo si muove anche su altri fronti, fermo restando che il partito socialista francese ha minime possibilità di riuscire a piazzare un suo candidato al ballottaggio per l'elezione del successore di Hollande, il presidente in assoluto nella storia di Francia più disprezzato.

Invitata su Europe1, Marine Le Pen, la leader del Front National e candidata della destra alle presidenziali, sferra attacchi a tutto campo e soprattutto contro Emmanuel Macron, convinto "europeista", colui che appare ormai come l'unico in grado di sfidarla al ballottaggio, perchè se toccasse al candidato  dei "Repubblicani" Fillon, la battaglia sarebbe vinta quasi in partenza.

"Macron è il miglior candidato del sistema - dice Marine Le Pen nel corso dell'intervista stamattina su Europe1 - E' il rappresentante degli interessi delle grandi potenze finanziarie". Poi la presidente dell'Fn se la prende con l'Ue e la moneta unica, suoi bersagli abituali: "L'euro ha fallito. Questa moneta unica ci ha fatto perdere competitività, siamo diventati vittime di un dumping monetario".

La ricetta di Marine Le Pen per risollevare la Francia è nota: "Per lottare contro le delocalizzazioni - scandisce con parole ormai note a tutti i francesi e parecchio condivise - metterò in atto un patriottismo economico e un protezionismo intelligente".

Infine,  un richiamo di Marine Le Pen alla Brexit, considerata un esempio: "La Gran Bretagna, dopo la Brexit, registra una buona crescita e una diminuzione della disoccupazione, con buona pace di tutti coloro che prevedevano il contrario". Il che non solo è vero, è anche la prova di quanto siano drogati dalla politica "europeista a prescindere" i sedicenti analisti ed economisti che vanno per la maggiore sui giornali francesi e non solo francesi.

Ad ogni modo, secondo l'ultimo sondaggio Ipsos diffuso domenica scorsa, Marine Le Pen potrebbe arrivare addirittura in testa al primo turno delle presidenziali il prossimo 23 aprile con circa il 27% dei voti, seguita da François Fillon con il 25%. A seguire, con il 18%, Emmanuel Macron, fondatore del movimento En Marche!, poi ancora il leader della sinistra radicale Jean-Luc Mélenchon con il 15%. Il candidato dei socialisti - che sia Valls o Hamon - arriverebbe in quinta posizione, probabilmente con una percentuale a una sola cifra.  Insomma, una catastrofe a sinistra.

Redazione Milano


MARINE LE PEN (IN TESTA AI SONDAGGI): ''PER LA FRANCIA ATTUERO' PATRIOTTISMO ECONOMICO E PROTEZIONISMO INTELLIGENTE''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI PERICOLOSI DELINQUENTI)

AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI
Continua

 
LA SLOVENIA APPROVA DURE LEGGI CONTRO L'INVASIONE DI MIGRANTI: ''DOBBIAMO DIFENDERCI, LA UE NON PUO' IMPORCI NIENTE!''

LA SLOVENIA APPROVA DURE LEGGI CONTRO L'INVASIONE DI MIGRANTI: ''DOBBIAMO DIFENDERCI, LA UE NON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!