Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LE NUOVEL OBSERVATEUR SCHIANTA RENZI: ''IL NO AL REFERENDUM E' IN TESTA, IL JOBS ACT NON VA E LA UE RINGHIA CON L'ITALIA''

lunedì 7 novembre 2016

PARIGI - Quello che la grande stampa italiana - e i principali telegiornali - fanno fatica a dire su Renzi e il suo declino e quindi censurano, campeggia in prima pagina sui principali giornali di Francia. Questa volta a scriverlo è una delle più autorevoli pubblicazioni francesi: il settimanale Le Nouvel Observateur ha pubblicato un reportage nel numero in edicola oggi sulla settima edizione della Leopolda, lo show politico tenuto nello scorso fine settimana a Firenze che e' il "marchio di fabbrica" di Matteo Renzi e le cui edizioni passate hanno scandito la sua ascesa da sindaco del capoluogo toscano a capo del governo italiano.

"Questa volta pero' Renzi non aveva niente da festeggiare, nonostante il titolo "E adesso il futuro!", definito "altisonante" dalla giornalista francese Michelle Padovani: "In gioco c'e' la stessa sopravvivenza del suo governo, stretto nella tenaglia tra il referendum del 4 dicembre prossimo sulla riforma della Costituzione che sta dividendo l'Italia in due e le conseguenze devastanti del terremoto del 26 ottobre scorso".

"La kermesse - secondo la Padovani - e' stata l'ultima occasione per Renzi di invertire la tendenza che vede il "No" al referendum in vantaggio di quattro punti sul "Si" nei sondaggi d'opinione: 52 per cento contro 48. E Renzi ha ragione a sentirsi completamente accerchiato: tutti i partiti politici senza eccezione, con l'esclusione della piccola formazione centrista dell'Udc, che fa parte del suo governo, e della maggioranza del suo Partito democratico, tutti stanno facendo campagna contro la riforma costituzionale, ma ancora di piu' proprio contro di lui; dalla Lega nord a Forza Italia (Silvio Berlusconi), passando per il Movimento 5 stelle (Beppe Grillo ) e per l'estrema sinistra".

"Nonostante Renzi rivendichi quanto fatto in questi due anni e mezzo a Palazzo Chigi, dalle riforme come il Jobs Act alle misure a favore delle pensioni piu' basse fino alla credibilita' riconquistata dall'Italia presso il presidente Usa Obama e presso la Commissione europea, la sua permanenza alla testa dell'esecutivo e' minacciata dalla coalizione dei suoi avversari".

D'altra parte, il Jobs Act non ha provocato un vero incremento di posti di lavoro, anzi gli ultimi dati danno in aumento i disoccupati, e la credibilità italiana presso Obama è davvero surreale, oltre che crespuscolare dato il fatto che domani - per chi legge questo articolo ora - potrebbe essere eletto un presidente di segno e indirizzo totalmente opposto a Obama, qual è Donald Trump. E in ultimo con la Commissione europea Renzi è ai ferri corti, cortissimi, dato che il Documento di Economia e Finanza che ha inviato a Breuxelles ha ricevuto un giudizio "totalmente insoddisfacente" come hanno dichiarato fonti della medesima Commissione Ue.

Insomma, conclude l'articolo de "L'Obs", la settima Leopolda, che voleva realizzare "un altro modo di fare politica passando sopra la testa dei partiti", rischia di essere l'ultima. L'ultima per Matteo Renzi, ovviamente.

Redazione Milano

Per chi fosse interessato all'articolo in francese: http://tempsreel.nouvelobs.com/monde/20161106.OBS0781/italie-la-derniere-grand-messe-de-renzi.html 


LE NUOVEL OBSERVATEUR SCHIANTA RENZI: ''IL NO AL REFERENDUM E' IN TESTA, IL JOBS ACT NON VA E LA UE RINGHIA CON L'ITALIA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RENZI   NOUVEL   OBSERVATEUR   SETTIMANALE   FRANCIA   GOVERNO   ITALIANO   ITALIA   JOBS   ACT   PALAZZO   CHIGI   DEF   BRUXELLES   OBAMA   TRUMP   GRILLO   M5S   LEGA   SALVINI   PD   LEOPOLDA   FIRENZE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua
 
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist
Continua
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CATASTROFE DELL'AGRICOLTURA, DELLA PASTORIZIA E DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI NELLE ZONE TERREMOTATE DEL CENTRO ITALIA

CATASTROFE DELL'AGRICOLTURA, DELLA PASTORIZIA E DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI NELLE ZONE TERREMOTATE
Continua

 
UMBERTO BOSSI: DONALD TRUMP FORSE NON FARA' TUTTO CIO' CHE HA PROMESSO, MA L'INDIRIZZO E' LA FINE DELLA GLOBALIZZAZIONE

UMBERTO BOSSI: DONALD TRUMP FORSE NON FARA' TUTTO CIO' CHE HA PROMESSO, MA L'INDIRIZZO E' LA FINE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!