Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

E' INIZIATO L'ATTACCO A MOSUL, ULTIMA ROCCAFORTE DEI MOSTRI ISLAMICI DELL'ISIS: PIANO DI BATTAGLIA E FORZE IN CAMPO

lunedì 17 ottobre 2016

BAGHDAD -  L'assalto per espugnare l'ultima roccaforte dei mostri islamici dell'isis è iniziata da poche ore, nella notte. Lo ha annunciato in un discorso alla tv il premier iracheno Haider al-Abadi. Le prime notizie che arrivano dal Paese arabo parlano di "avanzata" soprattutto delle forze curde che "alle prime ore di oggi sono riuscite a liberare nove villaggi" a est del capoluogo della provincia di Ninive espugnato dagli uomini del Califfato nell'estate del 2014, come ha riferito la tv di stato irachena. La stessa emittente riferisce di "fuga" dei jihadisti, ma il generale Stephen Townsend, comandante della coalizione a guida Usa che sostiene Baghdad nell'offensiva avverte: per vincere ci vorranno settimane, se non di più..

Ma ecco quali sono i piani dell'esercito iracheno per l'imminente operazione militare secondo una fonte diplomatica irachena: alle operazioni iniziate nelle prime ore di ieri con raid di aerei della coalizione internazionale a guida Usa contro obbiettivi selezionati, "partecipano a terra forze speciali britanniche e statunitensi che sono munite di maschere anti-gas", riferisce la fonte che parla anche di "aiuti in caso di necessità" alle forze irachene da parte del contingente italiano di stanza a difesa della diga di Mosul. Come dire, che il contingente italiano è pronto a entrare in guerra in queste ore.

ATTACCO PARTE DA NORD E DA SUD - "L'attacco dell'esercito partirà da due direttrici principali: da Nord e da Sud, mentre la parte a Est della città sarà presidiato dai peshmerga, (forze regionali curde) che non entreranno a Mosul, ma si fermeranno lungo la riva orientale del fiume Tigri", ha riferito la fonte secondo la quale ad entrare in città "saranno solo i soldati dell'esercito ed eventualmente saranno seguiti da milizie sunnite locali" composte anche da abitanti di Mosul.

SUL TERRENO "FORZE SPECIALI BRITANNICHE" - Secondo la fonte diplomatica all'offensiva prenderanno parte "forze speciali britanniche che sono già presenti sul terreno". Mentre per quanto riguarda il contingente italiano di stanza in Kurdistan, principalmente per proteggere la diga di Mosul, "in caso di necessità interverrà per aiutare l'esercito iracheno" nei pressi della grande struttura" che dista appena una trentina di chilometri dal capoluogo. La fonte ha svelato inoltre che "le forze speciali britanniche sono dotate di maschere anti-gas nel timore di attacchi chimici" da parte degli uomini del califfato ritenuti "altamente probabili".

MOSUL COME KUWAIT CITY CIRCONDATA DA TUNNEL - Intorno all'intero perimetro della grande città di Mosul, i jihadisti "hanno scavato un fossato largo 2 metri e profondo 2, che sarà riempito con carburante da accendere per oscurare la visuale agli aerei, esattamente come fece l'esercito di Saddam Hussein a Kuwait City" durante l'attacco Usa nel 1990 per la liberazione del piccolo emirato del Golfo invaso dal defunto dittatore iracheno

TIMORI PER INCEDI POZZI E DEPOSITI DI ZOLFO - "La principale preoccupazione dell'esercito iracheno è l'ormai accertata decisione degli uomini del Califfato di difendere la città ad ogni costo, compreso quello del ricorso dei jihadisti ad armi chimiche e di incendiare pozzi petroliferi e i grandi depositi di zolfo che si trovano nella zona di Sharqat, a Sud della città". Bruciato in grandi quantità nell'atmosfera, il biossido di zolfo reagisce con l'ossigeno e il vapore acqueo nell'aria per formare acido solforico. Questo, ricadendo a terra dà luogo alle famose piogge acide che acidificano i terreni e le risorse idriche, causando gravi danni all'ambiente naturale.

MINATI TUTTI I 6 PONTI SUL TIGRI - "Tutti i sei ponti di Mosul sul fiume Tigri sono stati minati dai jihadisti", ha detto la fonte, spiegando che "gli uomini del califfato vogliono concentrare la loro difesa sul versante occidentale del fiume"; versante sul quale tra l'altro si trova gran parte della città.

PROBLEMA DEI RIFUGIATI - Un'altra forte preoccupazione degli iracheni è quella di dover fare fronte ad un esodo di massa degli abitanti. Il problema è che non si ha idea precisa sul numero dei civili rimasti a Mosul. I dati dell'Onu "oscillano tra 300mila 1,5 milioni di abitanti", come afferma la fonte, che aggiunge: nei dintorni di Mosul "sono stati già installati 5 campi di accoglienza per una capienza massima di 300-350mila persone".


E' INIZIATO L'ATTACCO A MOSUL, ULTIMA ROCCAFORTE DEI MOSTRI ISLAMICI DELL'ISIS: PIANO DI BATTAGLIA E FORZE IN CAMPO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MOSUL   ISIS   ATTACCO   IRAQ   GUERRA   FORZE   SPECIALI   BRITANNICHE   GAS   CHIMICI   POPOLAZIONE   BOMBARDAMENTI   BAGHDAD   USA   PERSHMERGA   ESERCITO   MASSACRI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TRUMP: ''LA CLINTON E' LA MARIONETTA DELLE ELITE DELLA GLOBALIZZAZIONE CHE DEPREDANO L'ECONOMIA, I LAVORATORI, LA GENTE''

TRUMP: ''LA CLINTON E' LA MARIONETTA DELLE ELITE DELLA GLOBALIZZAZIONE CHE DEPREDANO L'ECONOMIA, I
Continua

 
RIVOLTA DELLA POLIZIA IN FRANCIA CONTRO IL GOVERNO HOLLANDE-VALLS! MANIFESTAZIONE NELLA NOTTE SUGLI CHAMPS ELYSEES

RIVOLTA DELLA POLIZIA IN FRANCIA CONTRO IL GOVERNO HOLLANDE-VALLS! MANIFESTAZIONE NELLA NOTTE SUGLI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!