Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LA STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''L'ITALIA DI NUOVO PROBLEMA DELL'EUROPA: BANCHE IN FALLIMENTO, REFERENDUM VINCERA' IL NO''

lunedì 5 settembre 2016

PARIGI - Tre giorni fa, era stato Le Figaro a lanciare l'allarme Italia per colpa dell'immigrazione africana, arrivando ad affermare che mette a rischio la sicurezza nazionale francese. Questa mattina, nuovo forte attacco sempre dalla stampa di Francia al governo italiano, adesso sul versante economico e finanziario.

Il quotidiano economico francese Les Echos - l'equivalente del Sole 24 Ore in Francia - pubblica nel giornale in edicola da poche ore, una lunga analisi in cui il suo corrispondente da Roma, Olivier Tosseri, presenta i temi della ripresa politica in Italia, prevista il 12 settembre con la riapertura del Parlamento.

"Aldila' dell'emergenza creata dal terremoto del 24 agosto scorso - scrive il giornalista francese - il premier Matteo Renzi ha ben presente quali siano le prossime scadenze: innanzitutto il referendum costituzionale, che il presidente del Consiglio italiano ha voluto personalizzare con il risultato, per il momento, di offrire un'insperata occasione alle sue disparate opposizioni per riprendere vigore e coesione nella speranza di rottamare il suo governo in carica da due anni e mezzo".

Il fronte anti-Renzi, infatti, è trasversale e diviso tra centrodestra, destra, sinistra a Movimento 5 Stelle, ma la tattica miope di Renzi di aver fatto del Referendum constituzionale il banco di prova del consenso al suo governo e alla sua persona, ha dato a questo variegato fronte che gli si oppone un tema solidissimo e unitario per votargli compattamente contro, benchè le singole posizioni politiche siano per molti versi differenti se non l'una l'opposto dell'altra.

"Renzi - prosegue l'articolo - si e' accorto dell'errore e sta cercando di correggerlo riportando l'attenzione dell'opinione pubblica sul merito della riforma costituzionale, su consiglio dello spin doctor statunitense Jim Messina e del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella" tuttavia i sondaggi sul tema consinuano a segnalare la vittoria del no. Sembra essere ormai troppo tardi per recuperare.

"La consultazione - ricorda Les Echos - inoltre arriva nel peggior momento possibile per l'esecutivo: l'autunno e' il periodo dell'anno in cui in Italia viene elaborata la Legge di stabilita', e con il peggioramento dei dati economici del paese sara' necessario dispiegare un tesoro di ingegnosità per rilanciare la debolissima ripresa. Come se non bastasse, durante il mese di settembre si parlera' anche del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la terza banca italiana, il cui fallimento provocherebbe importanti ripercussioni sull'intero settore bancario della Penisola, gia' in crisi di suo".

Non ultimi, i dati economici, con l'Istat che segnala la crescita zero nel secondo trimestre del 2016 e l'impellenza, segnalata da più parti, di forti aumenti di capitale delle principali banche italiane, quali Unicredit, Ubi Banca e Banca Intesa. Serviranno a breve 11 miliardi di euro per evitare che i crediti in sofferenza di questi tre istituti li portino al bail in, dato che si tratta di ben 151,7 miliardi di euro inesigibili perchè i debitori non sono più in grado di ripagarli.

"In questo contesto - conclude l'analisi di Les Echos - l'instabilita' politica che sarebbe innescata da un'eventuale sconfitta di Renzi al referendum costituzionale annienterebbe le speranze di ripresa economica - che per altro anche amesso vi fosse, s'è già fermata - e riattiverebbe la speculazione finanziaria sui mercati. E questo, senza contare che lo stop alle riforme avviate dal suo governo creerebbe una crisi di fiducia da parte degli investitori stranieri. Per molto tempo - ricorda in ultimo Tosseri - Renzi si è piccato di ripetere che l'Italia non è più 'il problema dell'Europa': oggi come oggi, però, non si può escludere che torni ad esserlo".

Redazione Milano


LA STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''L'ITALIA DI NUOVO PROBLEMA DELL'EUROPA: BANCHE IN FALLIMENTO, REFERENDUM VINCERA' IL NO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

LES   ECHOS   RENZI   GOVERNO   REFERENDUM   COSTITUZIONALE   BANCHE   FALLITE   MPS   UNICREDIT   UBI   BANCA   INTESA   BAIL   IN   CREDITI   DETERIORATI   TOSSERI   MATTARELLA   M5S   PD   DESTRA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL NELL'ESTATE DEL 2015

REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL

mercoledì 22 novembre 2017
BERLINO - La situazione generale della sicurezza in Germania non si e' deteriorata, sostengono le autorita' di governo, ma i fatti danno loro torto. E' vero che la maggior parte delle aggressioni a
Continua
 
INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO SEGRETI A ERNST & YOUNG

INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO

mercoledì 22 novembre 2017
MILANO - La notizia di questa inchiesta di corruzione letteralmente "esplosiva" che potrebbe arrivare a coinvolgere tutti i governi italiani dal 2012 ad oggi, apre il Corriere della Sera in edicola e
Continua
ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A PORTARLA ALLO SFACELO

ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A

martedì 21 novembre 2017
Il vertice del Monte dei Paschi di Siena ha messo in atto "un insieme di attivita' dolose" facendo "di tutto per occultare le operazioni e soprattutto le perdite realizzate". Il direttore generale
Continua
 
PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN CAMBIO? NIENTE!)

PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN

martedì 21 novembre 2017
LONDRA - Tutti coloro che soffrono per le politiche di austerita' imposte dalla UE saranno furiosi di sapere che questa istituzione malefica costa ogni anno 140 miliardi di euro (280mila miliardi
Continua
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua
 
MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE FIGARO: ''LE CONTINUE ONDATE DI AFRICANI CHE ARRIVANO IN ITALIA SONO UN GRAVE PROBLEMA PER LA SICUREZZA DELLA FRANCIA''

LE FIGARO: ''LE CONTINUE ONDATE DI AFRICANI CHE ARRIVANO IN ITALIA SONO UN GRAVE PROBLEMA PER LA
Continua

 
OBAMA ACCOLTO A PESCI IN FACCIA, ALL'ARRIVO IN CINA PER IL G20. NON C'ERA NEPPURE LA SCALETTA PER SCENDERE DALL'AEREO

OBAMA ACCOLTO A PESCI IN FACCIA, ALL'ARRIVO IN CINA PER IL G20. NON C'ERA NEPPURE LA SCALETTA PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!