Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LE FIGARO: ''LE CONTINUE ONDATE DI AFRICANI CHE ARRIVANO IN ITALIA SONO UN GRAVE PROBLEMA PER LA SICUREZZA DELLA FRANCIA''

venerdì 2 settembre 2016

PARIGI - Il quotidiano conservatore francese Le Figaro apre oggi il suo sito web con la notizia che le espulsioni di immigrati clandestini negli ultimi sei mesi sono diminuite del 20 per cento, mentre le domande di asilo politico da parte ad esempio di persone originarie dell'Afghanistan sono aumentate addirittura del 964 per cento.

I dati sono desunti da un documento confidenziale della Direzione generale degli stranieri in Francia per il primo semestre 2016, che i giornalisti del Figaro hanno potuto consultare: dal primo gennaio al 30 giugno del 2016 le persone colpite dalle varie forme di respingimento previste dalla legge francese sono state 8.660, contro i 10.800 stranieri espulsi nello stesso periodo del 2015. Lo stesso ministro dell'Interno, Bernard Cazeneuve, si sta occupando della questione e nelle scorse settimane ha inviato una richiesta di spiegazioni al direttore generale della Polizia nazionale. 

Per il segretario nazionale del sindacato di polizia Alliance, Olivier Hourcau, sentito da Le Figaro, il crollo delle espulsioni non e' affatto sorprendente data la situazione: "Dall'inizio dello stato di emergenza decretato il 16 novembre 2015 dopo le stragi terroristiche islamiche di Parigi,  la vigilanza alle frontiere e' stata molto aumentata", spiega il leader dell'organizzazione sindacale che e' maggioritaria tra i graduati e le guardie carcerarie.

"I vertici delle forze dell'ordine cosi' hanno dovuto spostare molti funzionari, che normalmente si occupano appunto delle procedure di espulsione, per andare a rafforzare i punti del confine sottoposti a maggior pressione, primo dei quali il settore di Mentone nelle Alpi-Marittime alla frontiera con l'Italia. I compiti di respingimento insomma", prosegue Hourcau nell'intervista, "sono diventati secondari. E' il classico caso della coperta troppo corta e i nostri uomini operano in una situazione di tensione mai vista prima". 

E' l'Italia e la sua sconsidarata politica d'accoglienza - addirittura forzata - quindi, il problema principale per la sicurezza del Francia

E infatti, nonostante le smentite del governo Renzi che minimizza e censura le notizie al riguardo, l'Italia è sommersa da una nuova ondata di africani dalla Libia. In appena 72 ore 13 mila clandestini sono sbarcati nei porti meridionali di Augusta, Pozzallo e Reggio Calabria.

Chiusa da muri alle frontiere di tutti gli stati dell'est Europa, la rotta dei Balcani non esiste più, l'Italia e' rimasta il grande buco aperto per invadere l'Europa a disposizione delle mafie islamiche nordafricane che gestiscono il traffico di clandestini - tutti migranti economici - sfruttando la folle politica dell'accoglienza voluta dal Pd.

Al 31 agosto, quasi 119 mila africani sono sbarcati da gennaio in Italia, contro 116.150 nello stesso periodo dell'anno scorso, mandando in frantumi le speranze del ministero dell'Interno italiano di veder ridurre il flusso migratorio. Speranze ovviamente basate sul nulla, dato che cada-migrante rende dai mille ai tremila dollari alle mafie islamiche in Libia che con quei soldi - è provato - finanziano l'isis.

Le differenti e costotissime strutture che in Italia prendono in carico i clandestini africani - che viceversa devono essere tutti espulsi - sono arrivate al punto di rottura: al 30 agosto 145.900 erano ospitati in quelle disseminate su tutta la Penisola, contro 103.792 per l'insieme del 2015. Da notare che quelli del 2015 sono ancora tutti a carico dello stato italiano, dato che qasi nessuno è riuscito a raggiungere l'Europa grazie al blocco alle frontiere di Francia, Austria, Svizzera, Slovenia. 

Ormai le orde di africani in continuo arrivo dalla Libia all'Italia non sono più solo un problema di sicurezza italiano, sono diventati - scrive Le Figaro - un grave problem di sicurezza per la Francia.

Redazione Milano


LE FIGARO: ''LE CONTINUE ONDATE DI AFRICANI CHE ARRIVANO IN ITALIA SONO UN GRAVE PROBLEMA PER LA SICUREZZA DELLA FRANCIA''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di
Continua
 
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua
FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE PRINCIPALI CITTA' CON TRATTORI

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE

mercoledì 27 novembre 2019
PARIGI - Macron travolto dai trattori, oggi a Parigi. In senso metaforico, per ora.  Trattori sulla Periferique e sugli Champs Elysees. Oltre 1000 macchine agricole, secondo i dati del ministero
Continua
 
CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE MIGRANTI NELLA UE''

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI

lunedì 25 novembre 2019
LONDRA - E' abbastanza risaputo che l'Unione Europea spreca i soldi che estorce ai contribuenti e non deve sorprendere se si scopre che molte delle sue agenzie sono gestite in modo poco
Continua
IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I CONTI CATASTROFICI

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I

giovedì 21 novembre 2019
Due pesi e due misure con l'Italia, a seconda di chi c'è al governo. A scriverlo non è la stampa "sovranista" ma un quotidiano autorevole e ferreo conservatore tedesco.  "Nei
Continua
 
CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA FINANZIARIA...

CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA

mercoledì 20 novembre 2019
Chi propone la reintroduzione dello scudo penale per l'Ilva, chi chiede l'abolizione di Quota 100, chi sollecita interventi per il recupero di Venezia e chi misure per il sostegno dei neonati e della
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BARROSO ALLA GOLDMAN SACHS SPAVENTA GLI EUROBUROCRATI, CHE ORGANIZZANO DUE PETIZIONI PER FARGLI LASCIARE L'INCARICO

BARROSO ALLA GOLDMAN SACHS SPAVENTA GLI EUROBUROCRATI, CHE ORGANIZZANO DUE PETIZIONI PER FARGLI
Continua

 
LA STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''L'ITALIA DI NUOVO PROBLEMA DELL'EUROPA: BANCHE IN FALLIMENTO, REFERENDUM VINCERA' IL NO''

LA STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''L'ITALIA DI NUOVO PROBLEMA DELL'EUROPA: BANCHE IN FALLIMENTO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua

LEADER DELLA PROTESTA DI HONG KONG CONTRO LA DITTATURA CINESE:

28 novembre - ''Sono rimasto piuttosto deluso nel leggere le dichiarazioni
Continua

SALVINI: SUL MES SI DEVE ESPRIMERE IL PARLAMENTO SETTIMANA PROSSIMA!

28 novembre - ''Si torna in Parlamento la settimana prossima, altro che dopo la
Continua

M5S HA IL CANDIDATO ALLE REGIONALI DELLA CALABRIA: E' IL PROF.

28 novembre - CATANZARO - ''Dopo un'attenta riflessione e con la consapevolezza di
Continua

CONTE NON HA RISPETTATO LA COSTITUZIONE SUL MES. DEVE DIMETTERSI

28 novembre - ''Noi abbiamo dato ogni tipo di mandato affinche' cio' non avvenisse''.
Continua

FOTOGRAFO TOSCANI CONDANNATO A MILANO PER DIFFAMAZIONE DI MATTEO

27 novembre - La Corte d'Appello di Milano ha confermato la condanna a 8 mila euro di
Continua
Precedenti »