Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LA COMMISSIONE UE VORREBBE BLOCCARE PRELIEVI E TRASFERIMENTI DI C/C IN ALTRO ISTITUTO SE LA BANCA ''FOSSE A RISCHIO''

mercoledì 25 maggio 2016

Messa in archivio la pratica delle elezioni austriache, la Ue a trazione tedesca - sempre più simile al IV reich -  è tornata prontamente  ad occuparsi di ciò che le sta più a cuore, ovvero come espropriare dei loro beni i cittadini, pardon sudditi dell’eurozona.

A meno di 24 ore dalla “strepitosa” vittoria della grande ammucchiata austriaca contro il candidato del FPOE, ecco che gli esponenti olandesi e tedeschi dell’oligarchia chiamata Commissione europea se ne sono usciti con la proposta di bloccare i prelievi a tutti i correntisti delle banche che potrebbero trovarsi non solo in stato di default, ma già quando si palesasse il rischio. Come dire: per quasi tutte le banche italiane.

Il motivo?

In tal modo i correntisti, i risparmiatori, tutti quelli che hanno messo da parte denaro sul proprio conto, magari dopo 40 anni di duro lavoro, non potrebbero più spostarlo verso lidi più sicuri - trasferendo il conto corrente in un'altra banca - per non venire tosati, ovvero rapinati come è accaduto in Italia recentemente, dagli oligarchi in nome del "risanamento" del sistema bancario.

Già, perché chi è riuscito ad accantonare qualche sudato risparmio per vivere una vecchiaia serena e tranquilla, è considerato alla stregua di un nemico, di un criminale che va massacrato con ogni mezzo, lecito o meno, da parte degli oligarchi Ue.

Se tale violenza fosse stata impiegata in pari proporzioni verso i manager che hanno portato alla rovina le banche, avremmo dovuto assistere a fucilazioni sulle pubbliche piazze. Invece, costoro, essi sì criminali, il più delle volte se ne sono andati via portandosi dietro laute liquidazioni e in certi casi pure poltrone di prestigio presso la Ue.

Se qualcuno pensa che il blocco di prelievi e trasferimenti e quindi l’esproprio dei conti correnti non possa accadere nell’italico stivale, è bene tenga presente che la principale banca del paese, Unicredit, necessita di un aumento di capitale di “solo” 9 miliardi di euro (18.000.000.000.000 di vecchie lire) per raggiungere un livello di CET considerato accettabile (è pur vero che attualmente il suo CET è di 10,8 rispetto al 10 richiesto da BCE, ma la media europea è del 14!).

D’altra parte, con le sofferenze bancarie in costante aumento, è solo questione di tempo perché le banche abbiano necessità di aumentare il proprio capitale per restare nei parametri di legge. E trattandosi di numeri imponenti, appare evidente che non ci saranno soldi sufficienti per tutti, in Italia.

Certo, fossimo in Germania e ci chiamassimo Deutsche Bank o Sparkasse, non ci sarebbero problemi, dato che le ultime sono state tenute fuori dai controlli della BCE e la prima è libera di fare tutto ciò che le aggrada, compreso il riciclaggio di denaro sporco. Ma, si sa, la visione dello “spazio vitale” tedesco ha sempre contemplato questo: agli occupanti tutto è concesso; agli invasi è consentito solo di sopravvivere quel tanto necessario a soddisfare gli appetiti del “glorioso” popolo ariano. Citofonare Grecia se non ci credete, dove la gente crepa letteralmente per assenza di medicinali e in certi ospedali medici ed infermieri devono fare anche turni di 18 ore consecutive per mancanza di personale.

Una notizia positiva, in fondo, c’è: a sentire il guitto fiorentino, la Ue ha dato parere positivo alla manovra economica italiana. Peccato che anche questo annuncio alberghi solo nella mente di chi l’ha dichiarato.

In realtà la Ue ha rimandato la valutazione ad ottobre, affermando comunque che sono necessari 10 miliardi di interventi correttivi per rispettare gli accordi presi. E per non rischiare, gli oligarchi hanno già detto quello che il Petain italiano dovrà fare: aumentare la tassazione su case e consumi, così come raccomandato anche dal FMI. Questo significa, in parole povere, aumento dell’IVA e reintroduzione in via più o meno surrettizia dell’IMU sulla prima casa, oltre al forte inasprimento delle aliquote sulla seconda.

In fondo, va bene così: avendo rimandato ad ottobre la resa dei conti sul bilancio dello stato, il premier non eletto ha deciso di lasciarvi godere le ferie in pace, sempre che abbiate qualche euro da dedicare ad un’uscita fuori porta, magari condita con una mancetta per farvi votare sì al referendum sulla riforma della costituzione portata avanti da un ministro (?) che ignora pure quanto sta scritto sulla Carta fondamentale (il referendum, caro ministro, era un atto dovuto, visto il numero di voti con cui la riforma è stata approvata, e non una graziosa concessione da parte dell’esecutivo come lei ha millantato facendo sfoggio della sua insipienza costituzionale).

Per concludere: i casi sono soltanto due: o questo governo “tira a campare” nella speranza che qualcuno gli risolva i problemi, oppure siamo veramente governati da una massa di incompetenti che sta portando allo sfascio non solo il sistema bancario, ma l’intero tessuto produttivo e sociale italiano.

Noi, avendo visto la compagine governativa in questi due anni, propendiamo per la seconda ipotesi, dato che la prima presupporrebbe un acume politico del tutto sconosciuto ai protagonisti di questa tragicommedia. Nel frattempo, speriamo in un’estate soleggiata, almeno fin che non decideranno di tassare anche la luce del sole.

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.huffingtonpost.it/2016/05/17/lettera-ue-stabilita-2017_n_10001994.html

http://www.lastampa.it/2016/05/24/economia/aumentare-il-capitale-e-fare-utili-lagenda-del-nuovo-capo-della-banca-nSApsD5vJvQvNgRRq2skLI/pagina.html

http://www.lastampa.it/2016/03/09/economia/le-sofferenze-bancarie-salgono-a-miliardi-QLFEdrSKYbFE7aiivybg6L/pagina.html

 


LA COMMISSIONE UE VORREBBE BLOCCARE PRELIEVI E TRASFERIMENTI DI C/C IN ALTRO ISTITUTO SE LA BANCA ''FOSSE A RISCHIO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

COMMISSIONE   UE   BANCHE   CONTO   CORRENTE   TRASFERIMENTO   DEBITO   INSOLVENZA   TASSE   IMU   FPOE   BRUXELLES   ESPROPRIO   PETAIN   FMI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA PRIMA FORZA IN ITALIA

SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA

venerdì 22 gennaio 2021
Tre ipotesi sul tavolo e in tutti tre i casi il centrodestra sarebbe in vantaggio. E' quanto testato nel sondaggio di Alessandra Ghisleri di Euromedia Research per 'Porta a porta' su tre scenari di
Continua
 
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UNA FAMOSA BANCA TEDESCA ACCUSA DEUTSCHE BANK: DEBITI INSORMONTABILI, 55.000 MILIARDI DI TITOLI TOSSICI. PUO' FALLIRE.

UNA FAMOSA BANCA TEDESCA ACCUSA DEUTSCHE BANK: DEBITI INSORMONTABILI, 55.000 MILIARDI DI TITOLI
Continua

 
LA BCE SETTIMANA PROSSIMA A VIENNA DECIDERA' L'ACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI AZIENDALI: GERMANIA IN RIVOLTA CONTRO DRAGHI

LA BCE SETTIMANA PROSSIMA A VIENNA DECIDERA' L'ACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI AZIENDALI: GERMANIA IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA LOMBARDIA DEVE STARE IN ZONA ARANCIONE, I DATI LO DIMOSTRANO

22 gennaio - ''La Lombardia deve essere collocata in zona arancione. Lo evidenziano i
Continua

SALA PARAGONA LA THUNBERG AD ANNE FRANK DEPORTATA AD AUSCHWITZ, NON

22 gennaio - ''Paragonare Greta Thunberg ad Anne Frank e' un oltraggio alla memoria.
Continua

FDI: COME, I 5S NON VOGLIONO CESA MA SI TENGONO ZINGARETTI, ANCHE

22 gennaio - ''Il ragionamento del Movimento 5 Stelle sia simmetrico: se non si
Continua

131.090 PERSONE HANNO PRESO IL COVID SUL POSTO DI LAVORO (LO SCRIVE

22 gennaio - Le infezioni da nuovo Coronavirus di origine professionale denunciate
Continua

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua
Precedenti »