Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

DANIMARCA RIFIUTA LA ''DISTRIBUZIONE'' DI MIGRANTI E PREPARA L'ESPULSIONE IN ITALIA E GERMANIA DI QUELLI ARRIVATI NEL 2015

lunedì 16 maggio 2016

LONDRA - Dopo l'Ungheria un altro paese dell'Unione Europea si oppone alla politica dei parassiti di Bruxelles che vuole ripartire tra i paesi membri i cosiddetti richiedenti asilo che arrivano dal Mediterraneo, decine di migliaia di africani al mese, tra breve a a settimana, nessuno dei quali ha diritto allo status di profugo, in quanto non stanno fuggendo nè da guerre nè da catastrofiche calamità naturali.

A tale proposito alcuni giorni fa esponenti del governo danese hanno messo in chiaro che il loro Paese non vuole assolutamente accettare richiedenti asilo provenienti da altri Pesi UE, mentre si riserva il diritto di mandare altrove i rifugiati presenti in territorio danese, la stragrande maggioranza arrivati da clandestini superando in modo illegale le frontiere della Danimarca nell'estate scorsa, quando la Merkel spalancò le porte alle orde mediorientali e d'ogni dove in marcia attraverso i Balcani, e altrettanto avvenne dall'Italia con non meno di 150.000 africani aiutati dal governo italiano a fuggire verso il Nord Europa.

Ma in ogni caso, a norma del Trattato di Dublino in vigore, coloro che arrivano in Europa hanno diritto a chiedere asilo nel primo paese in cui mettono piede, e visto che la Danimarca e' ben lontana dai punti di arrivo ecco che puo' permettersi di rimandare indietro coloro che vogliono lo status di rifugiato e i Paesi dove verranno spediti sono la Germania e l'Italia, ovviamente.

L'unione Europea pero' vorrebbe ripartire il numero di rifugiati tra diversi Stati UE qualora ci sia un paese che ne abbia un numero eccessivo, ma tale proposta e' profondamente osteggiata dal governo danese che per bocca del ministro dell'integrazione Inger Stojberg ha dichiarato di voler sottrarsi a questo obbligo e anche alle multe previste - ma non approvate perchè anche questo è solo uno dei tanti annunci privi di sostanza fatti dalla Ue - per chi non vuole farsene carico.

La Danimarca - quindi - non vuole diventare un magnete per tutti i richiedenti asilo e per questo vuole essere esente da questi obblighi.

Il primo ministro danese, Rasmussen, ha detto che "senza il Trattato di Dublino, i migranti sarebbero propensi a 'tentare la fortuna' in Danimarca con la consapevolezza che non possono facilmente essere espulsi verso il paese UE dove sono arrivati, e questo è insopportabile per la Danimarca".

Da parte sua, la destra del Partito del Popolo Danese ha una posizione molto chiara e semplice: sostiene che abbandonando il Trattato di Dublino del tutto, introducendo controlli delle frontiere rigorosi, il problema migranti si risolve, respingendoli tutti prima che entrino territorio danese.

Ancora non e' chiaro se il governo danese otterra' dalla Ue quanto richiesto o se davanti al rifiuto abbadonerà unilateralmente la Ue per le politiche catastrofiche sui migranti che vorrebbe imporre.

Per ora, quello che si puo' dire e' che l'opposizione alle politiche folli volute dai parassiti di Bruxelles cresce sempre di piu' e questo dimostra che la UE come istituzione sta disintegrandosi giorno dopo giorno e non e' da escludere che presto qualcosa di sorprendente possa accadere sotto i nostri occhi.

Per l'Italia queste notizie in arrivo dalla Danimarca non fanno altro che aggravare la situazione migranti, perche' le prese di posizione danesi - che presto sfoceranno in decisioni in ogni caso drastiche - stanno a significare che tutti gli immigrati che arrivano dal Mediterraneo a decine di migliaia rimarranno nel nostro territorio con conseguenze sociali esplosive.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


DANIMARCA RIFIUTA LA ''DISTRIBUZIONE'' DI MIGRANTI E PREPARA L'ESPULSIONE IN ITALIA E GERMANIA DI QUELLI ARRIVATI NEL 2015


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DANIMARCA   MIGRANTI   ESPULSIONE   ITALIA   GERMANIA   FRONTIERE   RASMUSSEN   DUBLINO   TRATTATO   FRONTIERE   POLIZIA   CLANDESTINI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GIORGIA MELONI IN PARLAMENTO: ''PERCHE' DOBBIAMO USARE I SOLDI ITALIANI PER SALVARE LE BANCHE TEDESCHE? CONTE, RISPONDA!''

GIORGIA MELONI IN PARLAMENTO: ''PERCHE' DOBBIAMO USARE I SOLDI ITALIANI PER SALVARE LE BANCHE

mercoledì 11 dicembre 2019
"Si sta creando un cappio per indurre una crisi? Per l'incapacità dei nostri di difendere gli interessi nazionali". Lo chiede Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia intervenendo in Aula
Continua
 
LE IENE SBUGIARDANO CONTE E MOSTRANO CARTE INOPPUGNABILI, ADESSO PER L'AVVOCATO ''DEL POPOLO'' SONO VERI GUAI

LE IENE SBUGIARDANO CONTE E MOSTRANO CARTE INOPPUGNABILI, ADESSO PER L'AVVOCATO ''DEL POPOLO'' SONO

martedì 10 dicembre 2019
Il sito web de 'Le IENE', con Antonino Monteleone e Marco Occhipinti, torna sul caso del concorso universitario del 2002 che ha fatto diventare Giuseppe Conte professore ordinario di diritto privato
Continua
ALLARME ROSSO DEL QUOTIDIANO HANDELSBLATT: ''BANCHE DELLA GERMANIA IN CATTIVE CONDIZIONI, CONSOLIDAMENTO INEVITABILE''

ALLARME ROSSO DEL QUOTIDIANO HANDELSBLATT: ''BANCHE DELLA GERMANIA IN CATTIVE CONDIZIONI,

martedì 10 dicembre 2019
BERLINO - Nubi di tempesta finanziaria si stanno addensando sulle banche tedesche. Per le banche della Germania, il consolidamento - ovvero una forte ricapitalizzazione - e' "inevitabile" perche' si
Continua
 
SONDAGGIO DELLA UE SUL ''GRADIMENTO'' DELL'EURO: IN ITALIA E' AL MINIMO, IL 45% NON LO VUOLE PIU' (IN LITUANIA IL 51%)

SONDAGGIO DELLA UE SUL ''GRADIMENTO'' DELL'EURO: IN ITALIA E' AL MINIMO, IL 45% NON LO VUOLE PIU'

lunedì 9 dicembre 2019
LONDRA - Ogni anno l'Unione Europea fa un sondaggio per vedere quanto e' popolare la moneta unica e quest'anno il risultato e' piuttosto sorprendente. A prima vista le 17mila e 500 persone
Continua
EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di
Continua
 
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA BAVIERA OFFRE ALL'AUSTRIA AIUTO CONTRO I MIGRANTI: PRONTA AD INVIARE CENTINAIA DI POLIZIOTTI AI CONFINI CON L'ITALIA

LA BAVIERA OFFRE ALL'AUSTRIA AIUTO CONTRO I MIGRANTI: PRONTA AD INVIARE CENTINAIA DI POLIZIOTTI AI
Continua

 
LA GRANDE STAMPA IN GERMANIA VEDE UN CAMBIAMENTO EPOCALE: ''COL TRAMONTO DELLA MERKEL, L'ALBA DELLA DESTRA AL POTERE''

LA GRANDE STAMPA IN GERMANIA VEDE UN CAMBIAMENTO EPOCALE: ''COL TRAMONTO DELLA MERKEL, L'ALBA DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FDI: IL TRIONFO DI BORIS JOHNSON ENNESIMO CEFFONE ALLA SINISTRA

13 dicembre - ''Il trionfo di Boris Johnson e dei Tories rifila l'ennesimo sonoro
Continua

LA VITTORIA DI BORIS JOHNSON TIRA UNA LEGNATA ALL'EURO: -1,8% CON

13 dicembre - Sterlina in forte rialzo dopo la vittoria elettorale dei conservatori
Continua

BORIS JOHNSON: ''ABBIAMO AVUTO UN MANDATO FORTE DAL POPOLO PER FARE

13 dicembre - ''Un mandato forte'' a favore della Brexit. Così Boris Johnson commenta
Continua

IL PARTITO ANTI-BREXIT PRENDE LEGNATA STORICA NON VIENE ELETTA

13 dicembre - Jo Swinson si è dimessa dalla guida del partito Liberal Democratico
Continua

LA VITTORIA TRAVOLGENTE DI BORIS JOHNSON ESALTA LA STERLINA:

13 dicembre - Impennata della sterlina dopo i risultati delle elezioni politiche nel
Continua

MATTEO SALVINI: GO BORIS GO!

12 dicembre - ''Go Boris Go! Sinistra sconfitta anche in Gran Bretagna!''. Il leader
Continua

TRIONFO DI BORIS JOHNSON A CAPO DEI TORY ALLE ELEZIONI: 368 A 191

12 dicembre - Londra - Schiacciante vittoria dei conservatori schierati per la Brexit
Continua

SONDAGGIO: LEGA 1° PARTITO 32% CENTRODESTRA 50,1% PD 19,3% M5S

12 dicembre - ROMA - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agora', il
Continua

IL GOVERNO CONTE PROVOCA 1.000 LICENZIAMENTI IN TIRRENIA CON STOP A

12 dicembre - Per Tirrenia-Cin c'e' ''la prospettiva di 1.000 licenziamenti tra il
Continua

SALVINI: M5S MAI COL PD POI VIVA IL PD NO AL MES POI VIVA IL MES.

12 dicembre - ''Se qualcuno ha tradito un ideale per salvare la poltrona, questi sono
Continua

PRODUZIONE INDUSTRIALE PRECIPITA IN TUTTA L'EUROZONA: -2,2% NEL

12 dicembre - Nuovo peggioramento della produzione industriale nell'area euro. A
Continua

SENATORE M5S PASSA ALLA LEGA

12 dicembre - ''Oggi, forte di una reciproca stima costruita nei mesi appena
Continua

M5S NEL CAOS, 4 SENATORI VOTANO CONTRO IL GOVERNO, 14 DEPUTATI

12 dicembre - ''Io spero vivamente di no''. Questa la risposta di Danilo Toninelli,
Continua

SALVINI INDAGATO PER I VOLI DI STATO CHE NON HANNO PROVOCATO DANNO

12 dicembre - L'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini e' indagato dalla procura di
Continua

HAI LA PARTITA IVA E HAI ADERITO ALLA FLAT TAX? ALLORA TI FACCIO

12 dicembre - ''Il fisco ha messo nel mirino le partite Iva che hanno usufruito della
Continua

MATTEO SALVINI: ADESSO IL GOVERNO TASSA ANCHE IL TETRAPAK (A BREVE

12 dicembre - ''Contrordine compagni! Adesso il governo tassa pure il Tetrapak, questi
Continua

14 DEPUTATI M5S DISERTANO LA VOTAZIONE ALLA CAMERA SUL MES (SONO

11 dicembre - Quattordici deputati M5S non hanno partecipato al voto alla camera sul
Continua

IL COMITATO VITTIME SALVA BANCHE ORGANIZZA UN FLASH MOB CONTRO IL

11 dicembre - ROMA - Flash mob dell'associazione 'Vittime del salva banche' davanti
Continua

BORGHI: ''CONTE TRADITORE, NON DOVEVA FIRMARE IL TRATTATO MES''.

11 dicembre - ROMA - AULA DEL PARLAMENTO - ''Il mandato che Conte aveva ricevuto da
Continua

DI MAIO: MES SOLO SE ASSIEME A UNIONE BANCARIA E GARANZIA UE SU

11 dicembre - ''Non possiamo mettere i soldi in banca degli italiani, per usare una
Continua
Precedenti »