Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

LA BANCA D'INGHILTERRA SI PREPARA AL BREXIT: PRONTO UN PIANO PER ''LIQUIDITA' ILLIMITATA'' PER LE BANCHE BRITANNICHE

martedì 8 marzo 2016

LONDRA - Dopo le dimissioni dalla direzione generale della British Chambers of Commerce, la Camera di commercio britannica, John Longworth spiega i motivi della sua scelta a favore dell'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea in un articolo pubblicato sul quotidiano "The Times".

Innanzitutto, Longworth denuncia una campagna referendaria nel segno dell'iperbole e della disinformazione, con "un governo chiaramente di parte" che non garantisce un dibattito all'insegna dei fatti. L'esecutivo, accusa, "sta giocando il gioco pericoloso di promuovere l'idea che lasciare l'Ue sarebbe un disastro"; cio', a suo parere, non e' vero e la diffusione di questo messaggio potrebbe danneggiare le prospettive del paese, soprattutto nel caso in cui decidesse di lasciare l'Ue e dovesse negoziare i termini del divorzio.

Promette quindi, libero dall'impegno di direttore della Bcc, di dare il suo contributo nelle prossime settimane facendo parlare i dati. Longworth ricorda, quindi, di essere sempre stato a favore dell'appartenenza a un'Ue riformata; tuttavia, le ricerche degli ultimi anni e l'esito, molto inferiore alle aspettative, della rinegoziazione con i partner condotta dal primo ministro, David Cameron, lo hanno convinto che l'Ue sia "incapace di riforme significative".

"Avremo un futuro piu' brillante se lasciamo, ma bisogna fare questo passo adesso, prima che sia troppo tardi", afferma. Ci sono argomenti validi su entrambi i fronti e la comunita' d'impresa e' divisa, ammette, infine, Longworth, concludendo, tuttavia, che la scelta e' "tra il diavolo e il mare aperto", ma che restando col diavolo si rimarra' sempre prigionieri mentre l'alternativa puo' essere perfino lo sbarco in un paradiso tropicale.

Intanto, la Banca d'Inghilterra prende molto sul serio la possibilità che vinca il Brexit e si prepara a proteggere le banche del Regno Unito dalla carenza di liquidita' nell'eventualita' di un voto referendario a favore dell'uscita dall'Unione Europea, segno del crescente nervosismo delle autorita' sui possibili effetti del pronunciamento popolare.

La Boe, riferisce in questo caso il "Financial Times", ha annunciato che dara' alle banche commerciali tre eccezionali opportunita' di ricorso al credito senza limiti appena prima e subito dopo il referendum sull'Ue, in programma il 23 giugno, per prevenire il ripetersi del caos della crisi finanziaria del 2007-2008.

Il piano, che i collaboratori del cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, negano sia stato orchestrato d'intesa col Tesoro, rafforza l'allarme sul rischio di instabilita' economica e turbolenze sui mercati finanziari in caso di Brexit.

Gli antieuropeisti, invece, ipotizzano interferenze del governo e accusano il banchiere centrale, Mark Carney, di essersi fatto trascinare in quello che definiscono il "Progetto paura" del fronte europeista. Carney ha ribadito l'importanza di restare fuori dalla mischia politica; era noto che l'istituto stesse lavorando a un piano di emergenza e ora ha annunciato tre operazioni pronti contro termine per il 14, il 21 e il 28 giugno.

L'impiego di simili strumenti era stato previsto anche nel 2014 per il post referendum sull'indipendenza della Scozia, ma il piano fu reso noto solo a voto concluso. 

In ogni caso, i sondaggi continuano a dare vincente in Brexit, che sarebbe in testa di 5 punti già ora, quando la campagna referendaria in realtà non è ancora entrata nel vivo. Il voto sarà il 23 giugno prossimo. 


LA BANCA D'INGHILTERRA SI PREPARA AL BREXIT: PRONTO UN PIANO PER ''LIQUIDITA' ILLIMITATA'' PER LE BANCHE BRITANNICHE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BREXIT   BANCA   BOE   INGHILTERRA   CENTRALE   REFERENDUM   STERLINA   CAMERON   CONSERVATORI   FINANCIAL   TIMES   THE TIMES   LONDRA   BCE   UE   RIFORME    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
 
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ELEZIONI IN SLOVACCHIA: POTENTE VIRATA A DESTRA DEGLI ELETTORI, SOCIALDEMOCRATICI PERDONO IL 50% DEI SEGGI

ELEZIONI IN SLOVACCHIA: POTENTE VIRATA A DESTRA DEGLI ELETTORI, SOCIALDEMOCRATICI PERDONO IL 50%
Continua

 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''BANCHE ITALIANE A RISCHIO SOPRAVVIVENZA, CORRENTISTI IN FUGA, CREDITI MARCI ENORMI''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''BANCHE ITALIANE A RISCHIO SOPRAVVIVENZA, CORRENTISTI IN FUGA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!