Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

PRESIDENTE DELLA FINLANDIA: ''L'ARRIVO DI RIFUGIATI MINACCIA I VALORI SU CUI E' FONDATA L'EUROPA'' (20.000 ESPULSIONI)

venerdì 12 febbraio 2016

LONDRA - "L'arrivo dei rifugiati minaccia i valori su cui e' fondata l'Europa". Questa frase potrebbe averla detta uno dei tanti "xenofobi" cosi' tanto odiati dalla Boldrini e da Renzi e invece non e' cosi, visto che a fare questa affermazione e' nientemeno che Sauli Niinisto, presidente della Finlandia.

Nel suo discorso di apertura fatto al parlamento finlandese, il presidente Niinisto ha espresso preoccupazione per il fatto che "valori che abbiamo dato per scontato da molto tempo adesso sono in discussione e questo e' dovuto all'enorme afflusso di immigrati che sta creando problemi in Europa" testuali parole..

Niinisto ha poi aggiunto che "l'immigrazione e' un grosso problema e che dobbiamo difendere i valori su cui e' fondata l'Europa a tutti i costi".

Il presidente della Finlandia ha sottolineato come siano pochi coloro che realmente fuggono da guerre e che la stragrande maggioranza sono migranti in cerca di fortuna che non corrono nessun pericolo e ha anche dichiarato che la convezione sui rifugiati sottoscritta nel 1951 e' oramai superata e completamente inadatta ad affrontare la situazione attuale.

Niinisto ha poi concluso dicendo che per proteggere i valori su cui si fonda l'Europa e' importante adottare provvedimenti piu' stringenti riguardo a immigrazione e richieste di asilo.

Da parte sua, il ministero dell’Interno finlandese ha fatto sapere che il Paese prevede di espellere almeno 20mila migranti che hanno chiesto asilo nel 2015 senza averne alcun diritto, non trattandosi di rifugiati in fuga da guerre o da calamità naturali.

Una percentuale, facendo i dovuti calcoli,  non molto diversa da quella degli anni precedenti (il 62% del totale contro il 56% del 2014), che corrisponde però a un numero assoluto molto più elevato visto il flusso registrato l’anno scorso. E a differenza di quanto accade in Italia, dove il governo Renzi non solo non espelle nessun "migrante economico" ma al contrario li va addirittura a prelevare a centinaia di miglia marine dall'Italia a ridosso delle coste della Libia, in Finlandia quando il governo decide le espulsioni, le espulsioni avvengono e sono immediate.

Ad ogni modo, fino a pochi mesi fa sarebbe stato impensabile che un capo di stato potesse fare dichiarazioni di questo genere e questo prova che la politica migratoria voluta dalla UE sta facendo danni cosi' enormi che e' impossibile ignorarli e questa opposizione non puo' che crescere.

Purtroppo gli unici a non volerlo capire sono i membri della nostra classe politica al potere i quali si ostinano a dire che l'immigrazione e' una ricchezza e che chi si oppone e' razzista, ma queste dichiarazione provano che le cose non stanno cosi' e non e' un caso che questa notizia sia stata censurata dai giornali di regime.

Noi ovviamente non ci stiamo e continueremo a riportare queste notizie al fine di informare il popolo italiano.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


PRESIDENTE DELLA FINLANDIA: ''L'ARRIVO DI RIFUGIATI MINACCIA I VALORI SU CUI E' FONDATA L'EUROPA'' (20.000 ESPULSIONI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non
Continua
 
ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars
Continua
IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di
Continua
 
SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO, LA GERMANIA!

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO,

martedì 13 febbraio 2018
LONDRA - La domanda è molto semplice: qual e' il paese europeo che viola piu' norme comunitarie? Molti diranno che e' l'Italia e cosi facendo commetterebbero un colossale
Continua
NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA COME I KILLER MAFIOSI

NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA

martedì 13 febbraio 2018
Nel nostro Paese, l'italia,  le persone scomparse ancora da rintracciare sono 52.990, delle quale solo 9.380 sono italiani, mentre  43.610 sono stranieri, la stragrande maggioranza
Continua
 
INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL SUD, INDIA E RUSSIA

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL

venerdì 9 febbraio 2018
I media di regime in questi giorni stromabazzano i “prodigiosi” risultati della crescita del PIL italiano e delle nazioni della zona euro. Dati, secondo loro, splendidi, tali da far
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DONALD TUSK: E' COME ALLA VIGILIA DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, REGNO UNITO ITALIA POLONIA E UNGHERIA PERICOLO PER LA UE

DONALD TUSK: E' COME ALLA VIGILIA DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, REGNO UNITO ITALIA POLONIA E
Continua

 
UNGHERIA POLONIA REPUBBLICA CECA AUSTRIA SLOVACCHIA E FRANCIA VOGLIONO ''LA TESTA'' DELLA MERKEL PER IL DISASTRO MIGRANTI

UNGHERIA POLONIA REPUBBLICA CECA AUSTRIA SLOVACCHIA E FRANCIA VOGLIONO ''LA TESTA'' DELLA MERKEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!