Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

ORA LA GERMANIA HA PAURA: IL COSTO MIGRANTI MANDERA' IN ROSSO IL BILANCIO DELLO STATO GIA' QUEST'ANNO (50 MILIARDI)

mercoledì 3 febbraio 2016

BERLINO - Ora, la Germania comincia davvero ad avere paura, la questione immigrazione ha raggiunto livelli esplosivi, innanzitutto per i conti dello stato.

Ma non è solo una questione di denaro: se i flussi migratori rappresentino un'opportunita' a lungo termine o uno stress eccessivo per la Germania e' argomento molto dibattuto da opinionisti, politici e perfino filosofi. E' invece innegabile, scrive l'opinionista Dorothea Siems sul quotidiano tedesco "die Welt", che almeno nel breve e medio termine i costi che il paese dovra' sostenere per l'accoglienza saranno a dir poco enormi. Le prospettive per i conti pubblici della Germania a cinque anni  sono devastanti.

I richiedenti asilo, infatti - oltre un milione nel solo 2015 - non hanno bisogno solamente di vitto e alloggio, ma anche di assistenza medica o corsi di lingua. L'Istituto economico tedesco (IW) stima una spesa di 50 miliardi di euro che, fino al 2017, dovra' essere sostenuta dai contribuenti.

I dati diffusi dagli economisti di Iw, inoltre, rappresentano una stima prudenziale: il mondo economico, infatti, non e' affatto interessato a diffondere allarme tra i contribuenti tedeschi, essendo interessato alla forza lavoro straniera a basso costo.

Le spese previste dagli economisti, tuttavia, potrebbero mandare - benchè siano ampiamente sottostimate - a monte il pareggio di bilancio tanto perseguito dal ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble e dalla Grande Coalizione.

Intanto la coalizione di governo tedesca, indebolita dalla crisi migratoria, si trova all'improvviso compatta su una nuova linea di severita': dopo che il ministro del Lavoro Andrea Nahles ha minacciato il taglio delle prestazioni sociali ai profughi che non vogliono integrarsi, nella politica tedesca si e' formata un'insolita alleanza: il ministro agli Affari Sociali della Baviera, Emilia Mueller, ha elogiato l'ala piu' dura dell'Spd: "Sono contenta del fatto che il ministro del Lavoro abbia fatto suo il principio del 'favorire ed esigere'", ha dichiarato Mueller, rivendicando pero' che "questa e' sempre stata la posizione bavarese".

L'esponente della Csu si e' dunque presa la liberta' di declinare le parole di Nahles: "Chi in futuro dira' di no ad un corso di lingua o di formazione, si vedra' tagliare le prestazioni sociali". "L'integrazione non e' solo un'offerta, ma e' anche un dovere", ha invece aggiunto il vice-segretario della Cdu Thomas Strobl. 

Su tutto questo, si erge la cancelliera Merkel, che solo due giorni fa ha dichiarato: "Non appena cesseranno i conflitti in Siria e Iraq, tutti i profughi di queste nazioni dovranno tornare a casa". 

Già la  settimana scorsa, Angela Merkel aveva precisato: "I migranti economici arirvati in Germania saranno tutti espulsi, non c'è posto per loro, ma solo per i profughi". E nel frattanto, il governo tedesco ha deciso di prolungare la sospensione "temporanea" del Trattato di Schengen in attesa che la Commissione europea attivi l'articolo 26 del Trattato di Schengen che ne consente la sospensione fino a 2 anni, e poi si vedrà.

Oggi, solo l'Italia - unilateralmente - mantiene attiva la "libera circolazione" ma non appena dall'Italia chiunque provi a superare le frontiere, dall'altra parte, tanto in Francia che in Austria, la polizia chiede i documenti. E se non sono in regola, si resta in Italia, come accade ormai ai 150.000 migranti arrivati dalla Libia più tutti gli altri che arriveranno rimanendo bloccati nell'ex Belpaese.

Redazione Milano.


ORA LA GERMANIA HA PAURA: IL COSTO MIGRANTI MANDERA' IN ROSSO IL BILANCIO DELLO STATO GIA' QUEST'ANNO (50 MILIARDI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GERMANIA   BILANCIO   COSTO   MIGRANTI   ECONOMICI   PROFUGHI   BERLINO   TEDESCHI MERKEL   CSU   CDU   SPD   BAVIERA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA L'INFERNO CHE HA ATTORNO

UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA

martedì 18 febbraio 2020
Il racconto di un "prigioniero" italiano che ri trova dentro l'epicentro dell'epidemia di coronavirus Uscite di sicurezza dell'hotel sbarrate con catena e lucchetto e ingresso unico, mascherina
Continua
 
LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA UCCIDENDO L'ECONOMIA

LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA

martedì 18 febbraio 2020
L'epidemia causata dal nuovo ceppo di coronavirus Covid-19, originata nella Cina centrale e poi diffusasi a livello internazionale, ha posto la diplomazia di Pechino in una situazione di stress senza
Continua
INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO PLANETARIO

INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO

mercoledì 29 gennaio 2020
La Cina e la comunita' internazionale osservano con crescente preoccupazione le ricadute della propagazione del nuovo ceppo di coronavirus sull'economia del paese asiatico, che potrebbe rallentare
Continua
 
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
 
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON L'ISLAM GUERRAFONDAIO''

GERMANIA MOLTO PREOCCUPATA DALLE ELEZIONI USA: ''NUOVO PRESIDENTE SARA' MOLTO PIU' AGGRESSIVO CON
Continua

 
GERMANIA PAGA AMBASCIATE DI PAESI DEL TERZO MONDO PER RISPEDIRE A CASA LORO I MIGRANTI ECONOMICI (MA LA UE LO SA?)

GERMANIA PAGA AMBASCIATE DI PAESI DEL TERZO MONDO PER RISPEDIRE A CASA LORO I MIGRANTI ECONOMICI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

BORSA DI MILANO IN PROFONDO ROSSO: -6% MALISSIMO WALL STREET -3,2%

24 febbraio - MILANO - Piazza Affari peggiora ancora e tocca un ribasso del 6% mentre
Continua

SETTIMA VITTIMA CON CORONAVIRUS: OTTANTENNE COLPITO DA INFARTO

24 febbraio - MILANO - E' morto all'ospedale Sacco di Milano un ottantenne di
Continua

FRIULI VENEZIA GIULIA: MIGRANTI IRREGOLARI SARANNO MESSI IN

24 febbraio - ''I migranti irregolari che venissero rintracciati sul territorio del
Continua

GOVERNATORE FONTANA: QUANDO SARA' FINITO TUTTO, DIRO' QUEL CHE

24 febbraio - MILANO - ''In questi giorni lasciatemi fuori dalle discussioni
Continua

MORTALITA' CORONAVIRUS FUORI DALLA CINA E' DELLO 0,8%

24 febbraio - ''La disputa tra virologi? I numeri parlano chiaro, non li ho inventati
Continua

GALLERA: 167 CASI IN LOMBARDIA, 16 CRITICI, 80 SENZA ALCUN SINTOMO.

24 febbraio - MILANO - ''Al momento ci sono 167 casi positivi in Lombardia. La
Continua

LA BORSA DI MILANO PRECIPITA: -4,45% ALLE 11.30

24 febbraio - MILANO - Piazza Affari continua in netto calo a meta' mattina, con il
Continua

VIROLOGO PALU': ORMAI E' TARDI SERVIVANO CONTROLLI RIGIDI

24 febbraio - ''E' un virus altamente contagioso. E' inutile che cerchiamo il paziente
Continua

PIRELLI: DUE DEI TRE STABILIMENTI IN CINA SONO CHIUSI, IL TERZO

19 febbraio - MILANO - L'impatto previsto del Coronavirus sui conti di Pirelli ''al
Continua

LA RUSSIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CITTADINI CINESI, NON UNO ESCLUSO.

19 febbraio - PECHINO - ''Non e' un bando totale agli scambi tra persone dei due
Continua

BOLLETTINO DI GUERRA CORONAVIRUS: AD OGGI, 2004 MORTI E 74.000

19 febbraio - Sale a quota 2.004 il bilancio totale dei morti per malattia da nuovo
Continua

INCHIODATA DEL PIL DELLA CINA, FABBRICHE APERTE SONO SOLO IL

19 febbraio - La crescita del Pil in Cina potrebbe frenare a +3,5% nel primo
Continua

LA RUSSIA PREPARA UN PIANO PER RIDURRE DANNI DA BLOCCO FORNITURE

18 febbraio - MOSCA - La Russia sta preparando un piano d'azione per ridurre al minimo
Continua

ANCHE CHANEL CANCELLA LE SFILATE DEL PROSSIMO 21 MAGGIO A PECHINO

18 febbraio - Il CORONAVIRUS non risparmia l'industria della moda. Oltre a Prada, che
Continua

CORONAVIRUS: PRADA RINVIA A DATA DA DESTINARSI LE SFILATE IN

18 febbraio - Anche Prada, dopo la rinuncia di Chanel Metiers d'Art a sfilare a
Continua

GRANDI DIFFICOLTA' PER LE IMPRESE STRANIERE IN CINA: IMPIANTI FERMI

18 febbraio - PECHINO - Le imprese straniere stanno avendo grandi difficolta' nel far
Continua

STUDIO USA: 5.000.000 DI AZIENDE A RISCHIO NEL MONDO PER COLPA DEL

18 febbraio - Il coronavirus potrebbe avere un impatto sull'economia globale e
Continua

SALONE INTERNAZIONALE DELL'AUTO DI PECHINO RINVIATO A DATA DA

18 febbraio - PECHINO - Anche il Beijing auto show, il piu' grande evento dell'anno
Continua

INDICE ZEW PRECIPITA: LA GERMANIA VEDE NERISSIMO, CROLLO GLOBALE

18 febbraio - Brusco calo a febbraio dell'indice Zew, che è l'indice di fiducia delle
Continua

MEGA BOOM DELL'OCCUPAZIONE IN GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT

18 febbraio - LONDRA - L'economia britannica ha creato posti di lavoro a un ritmo
Continua
Precedenti »