Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

PER LA STAMPA TEDESCA, LA LINEA DEL ''RIGORE'' VOLUTO DALLA GERMANIA E' ''DERAGLIATA'' E ORA NELLA UE REGNA SOVRANO IL CAOS.

martedì 19 gennaio 2016

BERLINO - Il premier conservatore spagnolo ha perso la sua maggioranza parlamentare. Il nuovo governo di sinistra in Portogallo ha aumentato il numero dei giorni festivi. E il premier italiano si oppone strenuamente al patto di stabilita'. E' palese, scrive l'editorialista Alexander Hagelueken sul quotidiano "Sueddeutsche Zeitung": la linea politica della Germania volta alla stabilizzazione dell'euro e' sotto pressione. In pratica, è deragliata, in Europa.

L'idea secondo cui un'unione monetaria funzioni solo come associazione dei riformatori, sta andando alla deriva, prosegue a scrivere Hagelueken. Il gruppo di oppositori non conta piu' solo la Grecia, ma sta diventando un movimento di massa. E questa e' solo una delle forze centrifughe che agiscono sul Continente.

Infatti, la Gran Bretagna, un membro testardo ma importante dell'Unione Europea, sta soppesando la sua uscita dalla Ue. L'afflusso di profughi e gli attriti sulla loro distribuzione non fanno che risvegliare vecchi rancori. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker esprime una convinzione incrollabile: le frontiere impediscono l'interconnessione economica che genera il benessere dell'Europa.

I controlli dei camion ai confini nazionali costano miliardi di euro. Per avere piu' benessere, scrive l'editorialista, l'Unione Europea avrebbe bisogno del coraggio di nazioni volenterose e di una classe dirigente forte. Con Juncker, dopo molti anni, la Commissione europea ha ritrovato al suo vertice invece un esperto di compromessi.

Ancor più difficile, invece, e' la situazione tra le grandi nazioni, soprattutto l'asse franco-tedesco, senza il quale nulla si muove nella Ue. Francois Hollande o il prossimo presidente francese dovranno intraprendere passi importanti. E la cancelliera Angela Merkel e' occupata soprattutto dalla gestione della crisi migratoria. Solo se scoprira' l'Europa come il progetto del suo tardo cancellierato, ci sara' veramente una speranza. Merkel, conclude Hagelueken, dovrebbe offrire agli Stati europei piu' in crisi un pacchetto di crescita al fine di rinsaldare l'adesione al progetto europeo. 

Al contrario, salgono i rancori e i sospetti, specialmente nei confronti dell'Italia, il grande debitore.

Redazione Milano


PER LA STAMPA TEDESCA, LA LINEA DEL ''RIGORE'' VOLUTO DALLA GERMANIA E' ''DERAGLIATA'' E ORA NELLA UE REGNA SOVRANO IL CAOS.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UE   MERKEL   CAOS   GERMANIA   ITALIA   JUNCKER   HOLLANDE   EUROPA   EURO   RIGORE   AUSTERITY   SUEDDEUTSCHE   ZEITUNG   COMMISSIONE   EUROPEA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN BORSA (-50% DA GENNAIO)

DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN

martedì 20 novembre 2018
FRANCOFORTE - Le azioni della Deutsche Bank sono calate bruscamente oggi alla Borsa di Francoforte per i forti timori degli investitori sugli effetti dallo scandalo del riciclaggio di denaro sporco
Continua
 
660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA SANITA' E' DISASTROSA

660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA

martedì 20 novembre 2018
PARIGI - Con lo slogan "infermieri dimenticati", decine di migliaia di infermieri in sciopero protestano nelle principali citta' di Francia, denunciando il "disprezzo" del governo e specialmente di
Continua
SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME NORMALE SPAZZATURA

SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME

martedì 20 novembre 2018
CATANIA - I rifiuti pericolosi prodotti dai migranti a bordo delle navi e quelli a rischio infettivo venivano declassati, scaricati nei porti in maniera indifferenziata e poi conferiti in discarica
Continua
 
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
 
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA REPUBBLICA CECA SBARRA I CONFINI AI MIGRANTI ISLAMICI: INTEGRAZIONE SOLO PER STRANIERI CON CULTURA SIMILE ALLA NOSTRA

LA REPUBBLICA CECA SBARRA I CONFINI AI MIGRANTI ISLAMICI: INTEGRAZIONE SOLO PER STRANIERI CON
Continua

 
IL WALL STREET JOURNAL SCOPERCHIA IL ''VASO DI PANDORA ITALIA'': RENZI TRABALLA, L'EURO NON HA DATO FRUTTI, LA UE CROLLA

IL WALL STREET JOURNAL SCOPERCHIA IL ''VASO DI PANDORA ITALIA'': RENZI TRABALLA, L'EURO NON HA DATO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!