Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

NASCE IN GRAN BRETAGNA ''VOTE LEAVE'' CAMPAGNA PER IL BREXIT FINANZIATA DA GRANDI INDUSTRIALI E POLITICI, ANCHE LABURISTI

venerdì 9 ottobre 2015

LONDRA - Alcuni dei maggiori donatori del Partito conservatore britannico, riferisce il quotidiano nazionale "The Telegraph", hanno unito le forze con imprenditori e politici di varia provenienza per lanciare la campagna a favore della Brexit, l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

Il gruppo, chiamato Vote Leave, ha tra i suoi sostenitori tre miliardari, decine di membri della Camera dei Comuni e della Camera dei Lord e i fondatori di alcune delle piu' note compagnie del paese. La nuova organizzazione intende agire subito, convinta che il primo ministro, David Cameron, impegnato in sede europea in una trattativa per rinegoziare i termini dell'appartenenza della Gran Bretagna, non riuscira' a ottenere concessioni significative.

Il premier incontrera' oggi la cancelliera tedesca, Angela Merkel, dalla quale probabilmente sara' sollecitato a formulare richieste piu' chiare. Vote Leave ritiene che il Regno Unito, lasciando l'Ue dopo il referendum previsto entro la fine del 2017, potrebbe sviluppare con la stessa "una nuova amichevole relazione" basata su accordi di libero scambio.

La ricchezza dei promotori dell'iniziativa preoccupa molto gli "europeisti"; la presenza infatti di rappresentanti delle grandi imprese del Regno Unito costituisce un forte argomento contrario all'allarme sul presunto impatto negativo sull'economia e sulla finanza dell'eventuale Brexit.

Vote Leave, inoltre potrebbe anche unirsi con gli antieuropeisti; un altro gruppo, Leave.eu, sostenuto dall'Ukip, il Partito per l'indipendenza del Regno Unito, che punta a guidare il fronte referendario del "no".

Vote Leave ha nominato tre tesorieri: Peter Cruddas, ex cotesoriere del Partito conservatore; John Mills, a capo del colosso dello shopping televisivo Jml, e Stuart Wheeler, ex tesoriere dell'Ukip.

Tra gli uomini d'affari hanno aderito Crispin Odey e John Caudwell. Tra gli altri nomi, anche quelli di Lord Kalms, presidente di Dixons; Christopher Foyle, presidente di Foyles, e Joe Foster, fondatore di Reebok, tutti colossi industriali-finanziari britannici.

Il gruppo ha il sostegno dei Conservatori per la Gran Bretagna. Tra gli esponenti Tory di rilievo figurano Steve Baker, Michael Freeman, Owen Paterson (ex segretario all'Ambiente) e Bernard Jenkin (presidente della commissione parlamentare Pubblica amministrazione).

E ci sono addirittura anche sostenitori provenienti dal Labour, guidati da Kate Hoey, e da altri partiti, come Jenny Jones dei verdi; Lord Trimble, ex leader del Dup, il Partito unionista democratico dell'Irlanda del Nord, e Douglas Carswell dell'Ukip.

In occasione del suo lancio, Vote Leave ha pubblicato un nuovo sondaggio di Icm, condotto subito dopo il discorso di Cameron al congresso di Manchester, secondo il quale il 53 per cento degli elettori e' pronto ad appoggiare la campagna per lasciare l'Ue se Londra non otterra' la fine della prevalenza del diritto europeo. Cosa che Bruxelles ha già dichiarato - e più volte - d'essere impossibile.

Redazione Milano


NASCE IN GRAN BRETAGNA ''VOTE LEAVE'' CAMPAGNA PER IL BREXIT FINANZIATA DA GRANDI INDUSTRIALI E POLITICI, ANCHE LABURISTI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA BAVIERA SI RIBELLA AI MIGRANTI: FERMANO I TRENI, SCAPPANO, SCONTRI NEI CENTRI ACCOGLIENZA. BASTA, LI BUTTIAMO FUORI.

LA BAVIERA SI RIBELLA AI MIGRANTI: FERMANO I TRENI, SCAPPANO, SCONTRI NEI CENTRI ACCOGLIENZA.
Continua

 
EX UFFICIALE DEL MILITARY OPERATION COMMAND USA SVELA: ''UN TERZO DELLE ARMI AI RIBELLI ANTI ASSAD VANNO AD AL QAIDA''.

EX UFFICIALE DEL MILITARY OPERATION COMMAND USA SVELA: ''UN TERZO DELLE ARMI AI RIBELLI ANTI ASSAD
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!