Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: LA ZONA EURO SI PREPARI A UN ALTRO SCHIANTO. FORSE LA CRISI NON E' BASTATA A CERTI PAESI

lunedì 5 ottobre 2015

BRUXELLES - Prima la difesa, poi gli investimenti, ora i profughi: i capi di governo degli Stati dell'eurozona trovano sempre nuove giustificazioni per derogare al patto di stabilita' e incrementare la spesa in deficit, sentenzia la grande stampa tedesca.

Che l'integrazione dei rifugiati pesi sulle casse di molti Stati, scrive l'editorialista Manfred Schaefers sul quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung", e' un fatto incontestabile: cio' non toglie che un'eccessiva assunzione di prestiti metta a rischio la stabilita' finanziaria non solo dei singoli paesi, ma dell'intera eurozona.

L'Italia, ad esempio, si tiene in equilibrio sul baratro finanziario: non appena si prospetta un alleggerimento fiscale, gli inconsistenti margini di manovra dell'indebitatissimo paese, terza economia dell'eurozona, vengono esauriti. In questo modo, le politiche di alleggerimento quantitativo della Banca centrale europea, che dovrebbero spronare paesi come l'Italia a condurre dolorosi ma necessari interventi di riduzione della spesa, "cadono nel vuoto". Il giudizio nei confronti del governo Renzi è drammaticamente severo e non circoscritto alla sola spesa pubblica.

Infatti Roma - avverte Schaefers - non si sogna nemmeno di premunirsi in vista di un aumento dei tassi di riferimento negli Stati Uniti, che inevitabilmente farà aumentare anche il peso del debito pubblico italiano.

Ma Schaefers non punta l'indice solo contro l'Italia. La Francia, prosegue a scrivere, "considera direttamente il patto di stabilita' e di crescita un vincolo inaccettabile". Parigi accusa la Germania di bloccare l'Europa con la sua "mentalita' da contabile". Ed ora, in piena crisi immigrazione, anche l'Austria e' pronta derogare ai limiti previsti dal trattato di Maastricht, chiosa quest'analisi pubblicata dal più autorevole tra i quotidiani della Germania.

Se la Commissione Europea cedera' alle pressioni, come appare ormai probabile, la gia' scarsa efficacia vincolante del "freno al debito" verra' ulteriormente indebolita: "Prepariamoci ad un altro schianto - conclude polemicamente l'editorialista - perche' forse la crisi dell'euro non e' bastata a certi paesi a mettere giudizio".

L'importante presa di posizione della Faz, che pubblica in prima questo pezzo, arriva quando la Commissione europea è in procinto di valutare dettagliatamente i documenti di programmazione economica e finanziaria di tutti gli stati della zona euro. Risulta evidente che questa severa analisi riferita ad Italia, Francia ed Austria rappresenti il sentire - non detto esplicitamente - del governo tedesco. Il Frankfurter Allgemeine Zeitung è da sempre il quotidiano di riferimento dell'establishment politico, economico e finanziaro della Germania, ben prima, quindi, del cancellierato Merkel. 

Redazione Milano 


FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: LA ZONA EURO SI PREPARI A UN ALTRO SCHIANTO. FORSE LA CRISI NON E' BASTATA A CERTI PAESI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EURO   ZONA   FAZ   FRANKFURTER   ALLGEMEINE   ZEITUNG   BERLINO   GERMANIA   SPESA   PUBBLICA   ITALIA   FRANCIA   AUSTRIA   FRENO   DEBITO   MERKEL   UE   COMMISSIONE   EUROPEA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN BORSA (-50% DA GENNAIO)

DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN

martedì 20 novembre 2018
FRANCOFORTE - Le azioni della Deutsche Bank sono calate bruscamente oggi alla Borsa di Francoforte per i forti timori degli investitori sugli effetti dallo scandalo del riciclaggio di denaro sporco
Continua
 
660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA SANITA' E' DISASTROSA

660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA

martedì 20 novembre 2018
PARIGI - Con lo slogan "infermieri dimenticati", decine di migliaia di infermieri in sciopero protestano nelle principali citta' di Francia, denunciando il "disprezzo" del governo e specialmente di
Continua
SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME NORMALE SPAZZATURA

SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME

martedì 20 novembre 2018
CATANIA - I rifiuti pericolosi prodotti dai migranti a bordo delle navi e quelli a rischio infettivo venivano declassati, scaricati nei porti in maniera indifferenziata e poi conferiti in discarica
Continua
 
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
 
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DIVISIONI DELL'ESERCITO IRANIANO IN SIRIA PER DISTRUGGERE L'ISIS: RUSSIA DAL CIELO, IRAN AL SUOLO, TAGLIAGOLE STERMINATI

DIVISIONI DELL'ESERCITO IRANIANO IN SIRIA PER DISTRUGGERE L'ISIS: RUSSIA DAL CIELO, IRAN AL SUOLO,
Continua

 
IL FRONT NATIONAL OTTIENE LA RAPPRESENTANZA UFFICIALE AL ''SCIENCES PO'', SCUOLA D'ALTA FORMAZIONE DIRETTA DA ENRICO LETTA

IL FRONT NATIONAL OTTIENE LA RAPPRESENTANZA UFFICIALE AL ''SCIENCES PO'', SCUOLA D'ALTA FORMAZIONE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!