Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

IN FRANCIA LAVORI PER IL FISCO FINO AL 29 LUGLIO, IN GERMANIA 1° LUGLIO, IN BELGIO 6 AGOSTO, IN GRAN BRETAGNA 10 APRILE!

lunedì 27 luglio 2015

PARIGI - E' un rapporto che certamente alimentera' in Francia la sensazione di overdose fiscale, quello preparato dall'Istituto economico Molinari, un think-tank liberale franco-belga, e che il quotidiano "Le Figaro" oggi pubblica in anteprima: i lavoratori dipendenti francesi conserveranno per se' stessi i frutti del loro lavoro solo a partire dal 29 luglio prossimo.

In altre parole, per oltre la meta' dell'anno avranno lavorato per finanziare lo Stato!

In Europa, solo i dipendenti belgi sono messi peggio: il giorno della loro "liberazione fiscale" e' il 6 agosto; i tedeschi sono invece stati "liberati" il 1° luglio ed i britannici addirittura due mesi e 20 giorni in anticipo, il 10 aprile di ogni anno. Da notare, quindi l'enorme differenza tra le nazioni che usano l'euro e quelle come il Regno Unito, che a sui tempo lo rifiutò.

E peggio ancora, per la Francia: la situazione dei lavoratori dipendenti francesi ha continuato a deteriorarsi negli ultimi anni: nel 2014 erano stati "liberati" un giorno prima e nel 2010 tre giorni prima.

A pesare sulla busta paga dei lavoratori francesi sono soprattutto i contributi sociali: in questa materia la Francia ha il poco invidiabile primato tra tutti i paesi che aderiscono all'Ocse. Nel corso degli anni, infatti, i differenti governi che si sono succeduti a Parigi, ma anche le parti sociali, hanno pensato che fosse piu' "indolore" aumentare i prelievi per finanziare i trattamenti pensionistici, le indennita' di disoccupazione eccetera, piuttosto che la tassazione diretta dei redditi, da cui sono esentate il 52,5 per cento delle famiglie.

Ma va detto, però, che la Francia, quando ancora non aveva aderito all'euro, aveva uno dei regimi fiscali meno oppressivi d'Europa. Da quando non è più in grado di battere moneta, compensando gli aumenti della spesa pubblica con l'inflazione programmata e nel caso ricorrendo (ma non l'ha mai fatto) alla svalutazione del franco, l'oppressione fiscale in Francia è diventata insopportabile e ha deteriorato sia gli investimenti che più in generale l'economia.

Il governo socialista negli ultimi tempi ha detto di essere corso ai ripari ed il presidente Francois Hollande nel suo intervento televisivo in occasione della Festa nazionale francese del 14 luglio ha ribadito: "Non ci sara' nessun aumento di tasse" fino almeno al 2017.

Ma i francesi ci credono poco: secondo un sondaggio realizzato dall'istituto Odoxa, il 74 per cento degli intervistati e' scettico.

La ragione e' che, a fronte di un leggero calo delle imposte sui redditi, il ministero dell'Economia ha gia' annunciato un aumento delle tasse locali, che pesano parecchio sui bilanci delle famiglie; senza contare che il "contributo clima energia", la tassa sulle emissioni di anidride carbonica applicata ai carburanti, nel 2016 dovrebbe raccogliere 4 miliardi in piu': e tutti dalle tasche dei cittadini-automobilisti.

Ma il dato più amaro non è relativo alla pur eccessiva pressione fiscale francese, per non dire belga, italiana (giorno della liberazione fiscale in giugno, variabile tra il 15 e il 27) o tedesca. E' viceversa il confronto con chi ebbe la lungimiranza di non aderire alla sciagura chiamata euro.

La Gran Bretagna, grazie ad accorte politiche d'incentivazione degli investimenti, grazie alla sterlina, grazie alla bassa tassazione derivata dalla completa sovranità valutaria, non taglieggia nè i dipendenti, infatti si lavora per lo stato solo tre mesi e 10 giorni all'anno, nè le imprese, infatti Londra è la più grande piazza finanziaria mondiale che attrae capitali da ogni dove.

Il giorno in cui l'euro finirà sarà il giorno della nuova alba di speranza per tutta Europa.

Redazione Milano


IN FRANCIA LAVORI PER IL FISCO FINO AL 29 LUGLIO, IN GERMANIA 1° LUGLIO, IN BELGIO 6 AGOSTO, IN GRAN BRETAGNA 10 APRILE!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TASSE   TASSAZIONE   UE   EUROZONA   FRANCIA   GRAN BRETAGNA   GERMANIA   ITALIA   EURO   STERLINA   INFLAZIONE   BELGIO   LAVORATORI   DIPENDENTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS PRIMO NEI SONDAGGI

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS

lunedì 11 novembre 2019
LONDRA - Ogni mese in Finlandia viene fatto un sondaggio sulla popolarita' dei suoi  partiti politici e anche questo mese il partito anti-immigrati dei True Finns ha visto la sua popolarita'
Continua
 
INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO, ANCHE IN TOSCANA CADRA'''

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO,

lunedì 11 novembre 2019
In Emilia Romagna, dice il leader leghista Matteo Salvini in una intervista a "La Stampa" pubblicata oggi - "possiamo far cadere il secondo Muro di Berlino. Poi porto il caffe' corretto in ufficio a
Continua
GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD HA PAURA DI PERDERE)

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD

giovedì 7 novembre 2019
MILANO - La sinistra emiliano-romagnola "con l'avvicinarsi delle elezioni regionali non sa piu' cosa inventarsi per contrastare la 'politica dei fatti e delle azioni' del centrodestra e di Matteo
Continua
 
E' PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER CONTE: ZINGARETTI AVVISA, RENZI MINACCIA E SETTORI DI M5S PRONTI ALLA SFIDUCIA

E' PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER CONTE: ZINGARETTI AVVISA, RENZI MINACCIA E SETTORI DI M5S

mercoledì 6 novembre 2019
Il governo Conte cade? Il segno e' gia' stato passato da un pezzo e Nicola Zingaretti lo ha fatto capire ai ministri e sottosegretari dem che ha riunito alla Camera. E' un gabinetto di guerra al
Continua
GIGANTESCA SPRECOPOLI DEL PARLAMENTO UE: 90 MILIONI DI EURO ALL'ANNO SOLO PER I ''VIAGGETTI'' DEGLI EUROPARLAMENTARI

GIGANTESCA SPRECOPOLI DEL PARLAMENTO UE: 90 MILIONI DI EURO ALL'ANNO SOLO PER I ''VIAGGETTI'' DEGLI

lunedì 4 novembre 2019
LONDRA - I parlamentari europei si sa navigano nell'oro a spese dei contribuenti. Non bastasse lo stipendio di 90 mila euro all'anno e l'assistenza sanitaria che permette loro di avere cure gratis
Continua
 
LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO TANTO ODIATI, E ADESSO?)

LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO

lunedì 4 novembre 2019
Il voto in Umbria con la netta affermazione della Lega e di Fratelli d’Italia con al traino ciò che resta (poco) di Forza Italia, ha fatto scattare più di un avviso di sfratto al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
RICHIESTA DI REFERENDUM - IN FINLANDIA - PER USCIRE DALL'EURO! TRAVOLGENTE RACCOLTA FIRME, SARA' FATTO IN PRIMAVERA 2016

RICHIESTA DI REFERENDUM - IN FINLANDIA - PER USCIRE DALL'EURO! TRAVOLGENTE RACCOLTA FIRME, SARA'
Continua

 
CHI L'HA DETTO CHE LA GRECIA NON USCIRA' PIU' DALL'EURO? IL PIANO ''VAROUFAKIS'' E' PRONTO E IN STAND BY, NON CANCELLATO.

CHI L'HA DETTO CHE LA GRECIA NON USCIRA' PIU' DALL'EURO? IL PIANO ''VAROUFAKIS'' E' PRONTO E IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA UILM DI TARANTO: ''NON ACCETTEREMO NEPPURE UN SOLO ESUBERO

11 novembre - TARANTO - ''Chiunque verra', Stato o non Stato, noi non possiamo
Continua

GOVERNATORE FONTANA: CAMMINO OLIMPIADI MILANO -CORTINA PARTITO COL

7 novembre - MILANO - Sulle infrastrutture per le Olimpiadi di Milano-Cortina ''non
Continua

BCE: TITOLI DI STATO ITALIANI SALGONO ANZICHE' STABILIZZARSI O

7 novembre - Dal 12 settembre al 23 ottobre e cioe' dopo l'adozione da parte della
Continua

SALVINI: ''ABBIAMO UN GOVERNO DI PERICOLOSI INCAPACI INCOMPETENTI.

7 novembre - ''Abbiamo al governo dei pericolosi incapaci. Non ho piu' parole per un
Continua

LA GERMANIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CLANDESTINI, IL GOVERNO ITALIANO

6 novembre - ''La Germania oggi annuncia una stretta ai controlli delle sue frontiere
Continua

PD TERRORIZZATO SCONFITTA ELEZIONI EMILIA ROMAGNA PLASTIC TAX

6 novembre - ''Il rinvio dell'entrata in vigore della #Plastictax ha una sola
Continua

LE MONDE: ABBANDONO DELL'EX ILVA DI ARCELOR MITTAL DURO COLPO A

5 novembre - PARIGI - Ampio spazio sul quotidiano francese Le Monde al passo indietro
Continua

CARABINIERI ARRESTANO MAROCCHINO SPACCIATORE DI COCAINA

5 novembre - Nel corso della nottata i carabinieri di Montemurlo (Prato) hanno
Continua

CROAZIA, CADIDATO PRESIDENZIALI: SE ELETTO, SCHIERERO' ESERCITO

5 novembre - Al fine di contrastare la crisi dei migranti, la Croazia deve dispiegare
Continua

+++ TRE POMPIERI SONO STATI UCCISI, TROVATO TIMER, E' STATO UN

5 novembre - QUARGNETO - ''Temiamo sia un fatto doloso''. La conferma arriva dal
Continua

LEGA: PROFONDO CORDOGLIO PER I VIGILI DEL FUOCO MORTI. CERCARE I

5 novembre - ''Esprimiamo il più profondo cordoglio per i tre Vigili del fuoco che
Continua

AFRICANO CLANDESTINO ARRESTATO DAI CARABINIERI MENTRE RUBA E DEVASTA

5 novembre - CIVITANOVA MARCHE (ANCONA) - Africano sorpreso a rubare in uno
Continua

SONDAGGIO SWG: LEGA AL 34,1, CENTRODESTRA UNITO AL 49,2% PD+M5S AL

5 novembre - Crescono la Lega, Forza Italia e Italia Viva, calano invece M5S e Pd. E'
Continua

L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA CONTINUA ADESSO APERTA ANCHE LA

5 novembre - Sempre piu' frequentata la rotta balcanica da migranti che intendono
Continua

CONFINDUSTRIA:FUGA DA EX-ILVA PER SCELTE IRRAGIONEVOLI DEL GOVERNO

5 novembre - ''La vicenda di Ilva è assolutamente emblematica e consegue a una
Continua

TRAGEDIA A QUARGNENTO: 3 VIGILI DEL FUOCO MORTI IN ESPLOSIONE

5 novembre - ALESSANDRIA - Il procuratore di Alessandria, Enrico Cieri, ha effettuato
Continua

SALVINI: CLAUSOLA CHE HA FATTO DARE LA DISDETTA ALL'EX ILVA VOTATA

5 novembre - ''Il governo dovrebbe tornare indietro e chiedere scusa. Sono a rischio
Continua

SALVINI: INCAPACI AL GOVERNO METTONO A RISCHIO DECINE DI MIGLIAIA

4 novembre - L'annuncio di ArcelorMittal di voler recedere dall'investimento sulla ex
Continua

GRIMOLDI: CON DISASTRO ILVA FATTO DAI 5S GRAVISSIME RIPERCUSSIONI

4 novembre - ''Il disastro che si profila per l’ex Ilva è la fotografia
Continua

EX ILVA, ARCERLORMITTAL SPIEGA RITIRO: GOVERNO HA CANCELLATO

4 novembre - L'Ad di Ilva Spa spiega le ragioni dell'abbandono: ''Siete tutti al
Continua
Precedenti »