Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

L'ANALISI DI GOLDMAN SACHS: ''IN EUROPA NON C'E' PIU' DESTRA E SINISTRA CI SONO EURISTI E ANTIEURO, CHE POSSONO VINCERE'

mercoledì 14 gennaio 2015

NEW YORK "In Europa stanno prendendo piede i partiti populisti che, sia a destra che a sinistra, sottraggono consensi alle formazioni tradizionali. Dopo la crisi economica e dell'euro, si rischia forse una crisi politica?" Se lo domanda niente di meno che la potentissima banca statunitense Goldman Sachs, che crede che il sistema di coordinate politiche stia cambiando radicalmente.

Per Goldman Sachs, l'attuale suddivisione del panorama dei partiti europei in sinistra e destra diventa sempre piu' obsoleto: se la situazione economica dovesse rimanere precaria, si formerebbe una nuova linea di demarcazione politica.

Da una parte i partiti tradizionali e in generale i partiti europeisti - di sinistra come di destra. Dall'altra parte, invece, l'economista Huw Pill vede "i populisti di sinistra e di destra" che hanno già detto addio al consenso europeista. Un esempio e' l'Italia: nel Paese che da anni non riesce ad uscire dalla recessione, le elezioni del presidente della Repubblica alle porte preannuncia nuove turbolenze nella politica, e per questo non si esclude che quest'anno possa culminare in nuove elezioni.

In questo caso l'unica opposizione a Matteo Renzi sara' la pur eterogenea falange degli euroscettici . Secondo i sondaggi demoscopici, infatti, un'ampia percentuale degli elettori italiani sostiene i partiti che chiedono l'uscita dall'unione monetaria. A destra c'e' Matteo Salvini, il leader della Lega Nord, che definisce l'euro come un "progetto criminale" dei tedeschi per soggiogare gli italiani. A sinistra c'e' Beppe Grillo e il suo Movimento 5 Stelle che promette un referendum per il ritorno alla sovranita' monetaria. Questo, pensano gli analisti di Goldman Sachs.

Intanto in Grecia il leader dell'alleanza di Sinistra Syriza, Alexis Tsipras, promette ai suoi concittadini "la fine della poverta', della disoccupazione, del dolore e della disperazione". Il partito di protesta vuole mettere fine alla politica di riforme dettata dai creditori internazionali e chiede di rinegoziare il debito.

Un affronto contro la Germania e gli altri paesi dell'eurozona, secondo il quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung". Ma anche in Spagna il movimento "Podemos" presenta un'agenda simile a quella di Syriza: dire addio alla politica di austerita' e ottenere la riduzione del debito. Il partito chiede un aumento degli stipendi e un aumento della spesa statale. Podemos promette la creazione di una nuova banca statale e di un "diritto giuridico al credito".

E in Spagna, come in Grecia, nel 2015 si voterà. Sempre che non accada anche in Italia.

Redazione Milano


L'ANALISI DI GOLDMAN SACHS: ''IN EUROPA NON C'E' PIU' DESTRA E SINISTRA CI SONO EURISTI E ANTIEURO, CHE POSSONO VINCERE'




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI ZUCCHERO

LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI

lunedì 15 ottobre 2018
"Sono molto preoccupato per il futuro del comparto e della produzione dello zucchero in Italia. Faremo di tutto per aiutare i nostri produttori". Cosi' il ministro delle Politiche agricole Gian Marco
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI IMPRENDITORI SONO D'ACCORDO)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
 
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
 
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SETTANTA STUDENTI FRANCESI SEGNALATI - DALLE SCUOLE - ALLA POLIZIA PER APOLOGIA DI TERRORISMO: INNEGGIAVANO ALLE STRAGI

SETTANTA STUDENTI FRANCESI SEGNALATI - DALLE SCUOLE - ALLA POLIZIA PER APOLOGIA DI TERRORISMO:
Continua

 
ALLARME SULLA STAZIONE SPAZIALE! UNA SEZIONE CONTAMINATA DA AMMONIACA (PERICOLO GRAVE) CHIUSI PORTELLI, EVACUATA

ALLARME SULLA STAZIONE SPAZIALE! UNA SEZIONE CONTAMINATA DA AMMONIACA (PERICOLO GRAVE) CHIUSI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!