Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

PIALLATA ELETTORALE: OBAMA E I DEMOCRATICI DISINTEGRATI ALLE URNE, L'AMERICA ORA E' REPUBBLICANA (AUGURI SIGNOR RENZI)

mercoledì 5 novembre 2014

WASHINGTON  - Si prospettano due anni difficili per Barack Obama. Il presidente infatti dovrà fare i conti con un Congresso tutto repubblicano, dopo che il Grand Old Party in queste elezioni di Midterm è riuscito a mettere le mani anche sul Senato e allo stesso tempo a confermare la Camera, dove ha ampliato la maggioranza. I repubblicani, quindi, hanno conquistato la maggioranza al Senato, alle elezioni di metà mandato, ottenendo così il controllo di entrambe le camere del Congresso.

Hanno infatti superato la soglia necessaria, con 53 seggi al Gop, mentre i democratici del presidente Barack Obama ne hanno 45. Sette i seggi ai repubblicani, mentre ne erano loro necessari sei per avere la maggioranza. Sono passati dai democratici ai repubblicani: Arkansas, Colorado, Iowa, Montana, North Carolina, South Dakota e West Virginia. Il senatore Mitch McConnell, nuovo leader della maggioranza Gop al Senato, ha dichiarato che "gli elettori sono affamati di una nuova leadership". Restano non decisi Alaska e Virginia, mentre il ballottagio in Louisiana si terrà il 6 dicembre fra la democratica Mary Landrieu e il repubbliano Bill Cassidy.

I repubblicani hanno ottenuto alla Camera, alle elezioni di midterm, un risultato che li spinge verso una maggioranza storica. Hanno scacciato dai loro posti gli ultimi democratici bianchi del sud e fatto conquiste nelle roccaforti del partito del presidente Barack Obama in tutto il Paese. Hanno superato la soglia richiesta di 218 seggi e sono sulla via di sorpassare il numero di 246 detenuti durante l'amministrazione del presidente Harry S. Truman, più di 60 ani fa. Secondo l'ultima proiezione, il Gop ha 237 seggi e i democratici nel hanno 164, sul totale di 435. Il presidente Barack Obama dovrà quindi affrontare un Congresso "tutto repubblicano", poiché il partito rivale ha conquistato anche la maggioranza al Senato, in precedenza democratica. Obama, il cui partito perse 63 seggi nel 2010, diventerà il presidente al secondo mandato con il maggior numero di sconfitte nel voto di midterm, sorpassando il record di Truman nel 1974. 

Dure sconfitte anche nell'elezione dei governatori per i democratici, alle elezioni di metà mandato. Trentasei gli Stati di cui gli americani sono stati chiamati a scegliere il nuovo leader. Una scottante debacle è quella della Florida, dove il governatore repubblicano Rick Scott ha sconfitto il repubblicano poi passato ai democratici Charlie Crist. Il voto era osservato come uno dei più indicativi in vista delle presidenziali del 2016. Duro colpo anche in Wisconsin, dove il governatore Scott Walker ha sconfitto la democratica Mary Burke, in una vittoria che allarga le sue chance in vista del 2016. Rieletto il repubblicano Sam Brownback in Kansas, sconfitto Paul Davis. In Massachusetts, il ruolo di governatore torna in mano a un repubblicano per la prima volta da quando Mitt Romney lasciò nel 2007. Eletto Charlie Baker, che ha sconfitto Martha Coakley nella sua corsa a diventare la prima donna eletta nello Stato. Al Gop anche Ohio, Michigan, Illinois e Maryland. 

Dollaro in forte apprezzamento sui mercati valutari sulla scia della netta vittoria dei repubblicani nelle elezioni di mid term. Il biglietto verde e' schizzato nei confronti dello yen a 114,23, toccando il nuovo massimo da oltre cinque anni. Il dollaro guadagna anche sull'euro con un cross a 1,2532.

E arrivano anche i primi commenti repubblicani alla stotica vittoria di oggi: "La conquista della maggioranza al Senato da parte dei repubblicani significa il rifiuto delle fallimentari politiche del presidente Obama. Ai repubblicani è stata data l'opportunità di guidare il paese in una migliore direzione e i repubblicani alla Camera e al Senato sono pronti ad ascoltare il popolo americano. Speriamo che lo farà anche il presidente Obama".

Ma Obama lo farà? Improbabile. E d'altra parte, così messe le cose, se non lo farà gli rimarranno due anni pieni di gioco del golf, la sua passione. Politicamente parlando, è defunto.

max parisi


PIALLATA ELETTORALE: OBAMA E I DEMOCRATICI DISINTEGRATI ALLE URNE, L'AMERICA ORA E' REPUBBLICANA (AUGURI SIGNOR RENZI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

venerdì 15 novembre 2019
 Matteo Salvini ha iniziato il suo intervento al PalaDozza di Bologna criticando la stampa. "Fatemi ringraziare i giornalisti: di voi qui riuniti non c'e' una foto sulle homepage dei due
Continua
 
INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO, ANCHE IN TOSCANA CADRA'''

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO,

lunedì 11 novembre 2019
In Emilia Romagna, dice il leader leghista Matteo Salvini in una intervista a "La Stampa" pubblicata oggi - "possiamo far cadere il secondo Muro di Berlino. Poi porto il caffe' corretto in ufficio a
Continua
GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD HA PAURA DI PERDERE)

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD

giovedì 7 novembre 2019
MILANO - La sinistra emiliano-romagnola "con l'avvicinarsi delle elezioni regionali non sa piu' cosa inventarsi per contrastare la 'politica dei fatti e delle azioni' del centrodestra e di Matteo
Continua
 
LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO TANTO ODIATI, E ADESSO?)

LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO

lunedì 4 novembre 2019
Il voto in Umbria con la netta affermazione della Lega e di Fratelli d’Italia con al traino ciò che resta (poco) di Forza Italia, ha fatto scattare più di un avviso di sfratto al
Continua
ANALISI DELL'ISTITUTO CATTANEO SULLE REGIONALI DELL'EMILIA ROMAGNA: LA ROCCAFORTE ROSSA E' ESPUGNABILE. M5S ININFLUENTE

ANALISI DELL'ISTITUTO CATTANEO SULLE REGIONALI DELL'EMILIA ROMAGNA: LA ROCCAFORTE ROSSA E'

mercoledì 30 ottobre 2019
La Lega con il "vento in poppa" guidata da un Matteo Salvini, "piu' forte che mai" grazie alla capacita' di "battere il territorio quartiere per quartiere" con alle spalle una coalizione di
Continua
 
SALVINI: CENTRODESTRA SQUADRA VINCENTE E CONVINCENTE: SI VINCE E SI CRESCE TUTTI INSIEME. UNITI NON CE N'E' PER NESSUNO

SALVINI: CENTRODESTRA SQUADRA VINCENTE E CONVINCENTE: SI VINCE E SI CRESCE TUTTI INSIEME. UNITI NON

martedì 29 ottobre 2019
"Ho incontrato Meloni, ho sentito Berlusconi, ho messaggiato con Toti. Mi sembra che la squadra sia vincente e convincente. E abbiamo ulteriori margini di crescita. Se lavoriamo di squadra penso che
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCONTRO FRA TI-NANI / JUNCKER: ''NON SONO CAPO DI UNA GANG'' RENZI: ''PRETENDO RISPETTO'' (IL BUE DA' DEL CORNUTO ALL'ASINO)

SCONTRO FRA TI-NANI / JUNCKER: ''NON SONO CAPO DI UNA GANG'' RENZI: ''PRETENDO RISPETTO'' (IL BUE
Continua

 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''DRAGHI RISCHIA UNA RIVOLTA DENTRO LA BCE CONTRO DI LUI, FINO A SPINGERLO A DIMETTERSI''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''DRAGHI RISCHIA UNA RIVOLTA DENTRO LA BCE CONTRO DI LUI, FINO A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

GENTILONI: ''PER IL 2020 NON E' PREVEDIBILE CHE IL PIL

9 dicembre - In Eurozona ''non ci sono al momento attendibili previsioni sulla
Continua

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua

LEADER DELLA PROTESTA DI HONG KONG CONTRO LA DITTATURA CINESE:

28 novembre - ''Sono rimasto piuttosto deluso nel leggere le dichiarazioni
Continua

SALVINI: SUL MES SI DEVE ESPRIMERE IL PARLAMENTO SETTIMANA PROSSIMA!

28 novembre - ''Si torna in Parlamento la settimana prossima, altro che dopo la
Continua

M5S HA IL CANDIDATO ALLE REGIONALI DELLA CALABRIA: E' IL PROF.

28 novembre - CATANZARO - ''Dopo un'attenta riflessione e con la consapevolezza di
Continua

CONTE NON HA RISPETTATO LA COSTITUZIONE SUL MES. DEVE DIMETTERSI

28 novembre - ''Noi abbiamo dato ogni tipo di mandato affinche' cio' non avvenisse''.
Continua
Precedenti »