Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

CLAMOROSO: OBAMA ''SCARICATO'' DAI PARLAMENTARI DEMOCRATICI E ALLE ELEZIONI DI NOVEMBRE IL CONGRESSO TUTTO REPUBBLICANO!

martedì 21 ottobre 2014

NEW YORK - Il Paese non lo ama più come una volta, anzi, non lo ama più per niente e ora nemmeno i democratici che siedono in Congresso. A due settimane dalle elezioni di metà mandato, che serviranno per rinnovare la Camera e un terzo del Senato degli Stati Uniti - e a scegliere 36 governatori su 50 - il presidente Barack Obama resta ai margini, nella speranza di non fare danni.

Il tasso di approvazione per il suo operato è ormai ai minimi della sua presidenza, intorno al 40%, (38 per essere precisi) tra crisi internazionali e la ripresa economica che ancora non convince gli americani. Motivi che stanno spingendo i candidati democratici a evitare di salire su un palco con il presidente, o di partecipare con lui a una cena elettorale, soprattutto negli Stati dove la loro elezione è più difficile.

Il sentimento generale nei suoi confronti, in vista del voto del 4 novembre, è fotografato dalla scena a cui avrebbero assistito alcuni giornalisti statunitensi, che hanno raccontato di aver visto una parte del pubblico andar via da un comizio del candidato governatore del Maryland, Anthony Brown, quando Obama ha cominciato a parlare. Conscio della situazione, Obama è stato quasi invisibile in questa campagna elettorale, in cui si è limitato ad aiutare i candidati con gli eventi privati per la raccolta di finanziamenti. Il presidente, messo 'in panchina' dal suo partito - come ha scritto il New York Times - e attaccato recentemente da alcuni importanti ex ministri del suo governo, da Robert Gates a Leon Panetta, senza dimenticare Hillary Clinton, si è dovuto arrendere di fronte all'evidenza. 

In un'intervista radiofonica concessa al reverendo Al Sharpton, Obama ha giustificato i candidati che lo evitano, "grandi alleati che hanno sostenuto la mia agenda in Congresso". Il presidente ha ricordato che si tratta di una tornata elettorale difficile e che molti democratici impegnati in Stati cruciali, lo sono "dove io non ho vinto". Per questo "per loro è difficile avermi lì, perché i repubblicani userebbero la mia presenza per cercare di incoraggiare la partecipazione repubblicana".

L'affluenza, per Obama, sarà decisiva. "La verità è che nella maggior parte degli Stati, se avremo un'affluenza alta vinceremo, altrimenti perderemo. Quindi quello che voglio dalla gente è che vada semplicemente a votare". Sui candidati che hanno preso le distanze da lui, ha detto: "Il morale della favola è che queste persone hanno sostenuto la mia agenda in Congresso e sono dalla parte giusta sul salario minimo" e su tanti altri argomenti. "Qui non si tratta dei miei sentimenti feriti. Questi sono forti alleati e miei sostenitori.

A loro ho detto: "Sapete che c'è? Fate quello di cui avete bisogno per vincere. Io sarò responsabile affinché i nostri elettori vadano a votare". Così, a due settimane dal voto, il presidente non è mai stato presente a un evento organizzato da un candidate democratico al Senato, e solo uno - per di più in uno Stato 'sicuro' come il Michigan - è in programma prima del 4 novembre. Proprio sul Senato si concentrano le attenzioni dei due partiti e dell'opinione pubblica: con la Camera che, a meno di grosse sorprese, resterà ai repubblicani, le elezioni di metà mandato potrebbero consegnare l'intero Congresso al Grand Old Party, paralizzando gli ultimi due anni della presidenza di Obama.

Ai repubblicani serve strappare sei seggi ai rivali: al momento, sono nettamente favoriti per ottenere tre seggi detenuti dai rivali, in Montana, South Dakota e West Virginia, dove i senatori in carica non si sono ricandidati. I sondaggi indicano anche che i candidati repubblicani sono in vantaggio per strappare il seggio a Mary Landrieu in Louisiana e Mark Pryor in Arkansas.

Se riuscissero realmente a togliere questi cinque seggi agli avversari, i repubblicani dovrebbero soltanto vincere uno degli scontri in bilico in Alaska, Colorado, Iowa e North Carolina - mantenendo i propri seggi in Kansas, Kentucky e Georgia - per conquistare la maggioranza in Senato. Secondo le previsioni di FiveThirtyEight, il sito creato da Nate Silver - che non ha sbagliato una previsione elettorale negli Stati Uniti, pronosticando la vittoria di Barack Obama alle presidenziali 2012 quando l'istituto di ricerca Gallup lo dava in svantaggio di sette punti contro il repubblicano Mitt Romney, a meno di due mesi dal voto - i repubblicani hanno il 63,2% di possibilità di conquistare la maggioranza in Senato. 

Redazione Milano

 


CLAMOROSO: OBAMA ''SCARICATO'' DAI PARLAMENTARI DEMOCRATICI E ALLE ELEZIONI DI NOVEMBRE IL CONGRESSO TUTTO REPUBBLICANO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

OBAMA   ELEZIONI   4 NOVEMBRE   CONGRESSO   VITTORIA   REPUBBLICANI   DEMOCRATICI   SCONFITTA   SENATO   WASHINGTON   CASA BIANCA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA ITALIANA LA CENSURA

LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA

lunedì 25 maggio 2020
  LONDRA - Alcuni giorni fa, in molti sono rimasti sorpresi dal fatto che George Soros si sia mostrato preoccupato per il fatto che l'Italia potrebbe presto uscire dall'Unione Europea e come
Continua
 
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA: GLOBALIZZAZIONE ADDIO

GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA:

martedì 12 maggio 2020
La battaglia intrapresa dal Giappone contro il coronavirus ha acceso a Tokyo un campanello d'allarme in merito alla dipendenza del sistema paese dalle catene di fornitura della Cina. Gia' da alcuni
Continua
 
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA DALLE BANCHE PER CREDITO

IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA

martedì 5 maggio 2020
Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in grande prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal governo per contrastare la crisi
Continua
 
RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO CHIAVI NEGOZI A SALA!

RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO

mercoledì 29 aprile 2020
MILANO - Regole chiare su come riaprire. Questo chiedono, oltre alla riduzione delle tasse locali, i commercianti milanesi. Tremila di loro, per lo piu' titolari di bar, ristoranti e gelaterie, ma
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CARICHE, LACRIMOGENI, MANGANELLATE A CALAIS: LA POLIZIA FRANCESE BLOCCA L'ASSALTO AI TIR DEI CLANDESTINI (DALL'ITALIA)

CARICHE, LACRIMOGENI, MANGANELLATE A CALAIS: LA POLIZIA FRANCESE BLOCCA L'ASSALTO AI TIR DEI
Continua

 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / CONFRONTO TRA IL PROGRAMMA POLITICO DI MARINE LE PEN E QUELLO DELLA NUOVA LEGA DI SALVINI

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / CONFRONTO TRA IL PROGRAMMA POLITICO DI MARINE LE PEN E QUELLO DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA POLIZIA DELLA DITTATURA COMUNISTA CINESE SPARA SULLA FOLLA A

27 maggio - La polizia agli ordini della dittatura comunista cinese che a Hong Kong
Continua

MINACCE DI MORTE AL GOVERNATORE FONTANA: ADESSO E' SOTTO SCORTA

27 maggio - Da due giorni il presidente della Regione Lombardia, Attilio FONTANA, e'
Continua

L'IMPATTO DEL COVID SULL'ECONOMIA DELL'EUROZONA SARA' IL DOPPIO DEL

27 maggio - FRANCOFORTE - La Bce ha preparato diverse stime sull'impatto della crisi
Continua

SUPER FLOP DEI TEST COVID: ALLA PROVA DEI FATTI, SOLO IL 25% HA

26 maggio - Tutta questa ''corsa'' (e polemiche di ogni genere) a fare test
Continua

FRANCIA SE NE FREGA DELLA UE: MASSICCI AIUTI DI STATO ALLE AZIENDE

26 maggio - PARIGI - Addio libero mercato, addio regole e regoline della Ue che
Continua

LEGA: LA UE DEVE IMPORRE SANZIONI AL REGIME COMUNISTA CINESE!

26 maggio - ''L'Europa non può essere silente davanti a quanto sta succedendo ad
Continua

INSEGNANTI PRECARI ILLUSI E TRADITI DAL GOVERNO CONTE, TUTTO

25 maggio - ''Polpetta avvelenata di Conte a Pd e LeU durante la trattativa sul
Continua

FONTANA:ZERO DECESSI IN LOMBARDIA E' DATO POSITIVO MA NON

25 maggio - MILANO - ''La cosa che mi rasserena e' il numero dei nuovi contagiati
Continua

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua

DIMISSIONI A CATENA AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: TUTTA GENTE DI

15 maggio - ''Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi,
Continua

FONTANA: TEST SIEROLOGICI INUTILI PER SINGOLI, SONO TEST

15 maggio - MILANO. ''I test sierologici sono inutili per cittadini singoli che non
Continua

GOVERNATORE FONTANA: MES? E' PERICOLO ESTREMO, STESSI SOLDI IN

15 maggio - MILANO - ''La vedo come una situazione di estremo pericolo perche' le
Continua

IN GERMANIA IERI 101 MORTI DA COVID 913 NUOVI CONTAGIATI

15 maggio - BERLINO - I casi di coronavirus in Germania sono saliti a 173.152
Continua

IN GERMANIA DIMINUISCONO I MORTI DA COVID MA AUMENTANO I CONTAGI

14 maggio - BERLINO - La Germania registra 89 decessi per Covid-19 nelle ultime 24
Continua
Precedenti »