Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

''LE FORZE DELL'ORDINE SONO SOTTO ORGANICO, MALPAGATE E MALE ATTREZZATE'' SCRIVEVA IL MINISTRO GIARDA (GOVERNO LETTA)

lunedì 6 ottobre 2014

Circa 18 miliardi di euro la spesa annua per le forze di polizia di cui quasi il 90% se ne va in stipendi e quasi 2 miliardi di euro rappresentano i costi di "funzionamento", in larga parte per gli immobili e per la gestione veicoli e flotta aeronavale. E' su questo capitolo che dovrebbe intervenire la spending review nell'ambito della riorganizzazione delle forze di polizia. Intanto domani l'incontro tra il governo ed i sindacati di polizia entrera' nel merito del tema del blocco degli stipendi dopo l'intesa di meta' settembre e che riguarda un organico di oltre 300mila persone tra polizia, carabinieri, guardia di finanza, e altri corpi.

Se le fusioni tra i vari corpi di polizia sembrano appartenere al terreno - fortunatamente - della fantascienza, il governo e' intenzionato invece a varare una riorganizzazione nell'ambito della spending realizzando risparmi e recuperi di efficienza. E gli stipendi bloccati? Capitolo a parte.

Un tentativo di fare un quadro organico e dettagliato di costo del settore fu gia' portata a termine poco piu' di un anno fa dall'allora ministro dei Rapporti con il Parlamento Piero Giarda. Il rapporto indicava che margini per rendere piu' efficiente il lavoro delle forze dell'ordine ce ne sono. Tuttavia quasi il 90% della spesa complessiva va in stipendi e, quasi sempre, gli organici effettivi sono inferiori a quelli previsti.

Dal rapporto Giarda, che analizza i costi di polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, prefetture e Capitanerie di Porto emerge un quadro molto eterogeneo ma che ha due denominatori comuni: organici ridotti e budget quasi interamente assorbiti dagli stipendi.

Emblematico il caso della polizia Ferroviaria che deve garantire la sicurezza sui treni e nelle stazioni con 2.581 agenti in meno rispetto all'organico previsto ed una spesa per il personale che arriva al 99% della spesa del Corpo (237 mln).

D'altra parte, a presidio delle istituzioni romane ci sono 7.499 agenti (rispetto ad un organico previsto di 414 unita' per la cosiddetta sezione "Roma Centro"). Ma si tratta di un'eccezione (su cui rifletere, però)

La realta' e' che gli agenti che operano sul territorio per la sicurezza dei cittadini sono molti meno di quanti dovrebbero essere.

Nel dettaglio, dai risultati del Rapporto di Giarda (dati 2011), emerge che l'Arma dei Carabinieri "costa" 6.663 milioni di euro l'anno. Di questi, il 90,4% se ne va in stipendi, il 5,1% in spese per immobili e l'1,3% per benzina e costi di gestione degli automezzi. L'organico previsto per l'Arma sarebbe di 108.218 unita' ma i carabinieri in servizio sono 106.303, cioe' 1.915 in meno. Un numero, quest'ultimo, fuorviante perche' nasconde un ammanco ben superiore sulle strade. Nel comando generale e nei comandi provinciali ci sono infatti 1.112 carabinieri in piu', rispetto all'organico previsto, mentre nelle caserme sul territorio ce ne sono 2.184 in meno cui vanno aggiunti gli 843 che mancano nei nuclei speciali e nei reparti mobili.

Discorso analogo per la Polizia di Stato che complessivamente costa 7.296 milioni di euro l'anno. Anche qui l'87,2% della spesa e' assorbita dal costo del personale che dovrebbe essere di 100.842 unita' ma in realta' conta 99.537 persone (1.305 in meno del previsto). Quello degli ammanchi di organico sembra un numero contenuto, ma e' in parte falsato dal numero di agenti degli uffici denominati "Roma Centro" che assorbono quasi 7.500 persone e costano 490 milioni di cui 4,3 per automezzi e praticamente tutto il resto per stipendi.

Guardando ad altri corpi della Polizia piu' dedicati alla sicurezza dei cittadini emerge ben altro. La Polizia Stradale, ad esempio, ha un bilancio di 662 milioni di euro l'anno che per il 95% vanno in stipendi e per il 4% in spese per immobili.

Curioso, vista l'attivita', che si spenda solo lo 0,1% del budget (circa 900mila euro) per tutti gli automezzi del corpo, benzina per le volanti compresa. In piu' mancano 2.095 poliziotti negli organici alla Stradale: sono 11.633 a fronte di un organico previsto di 13.278 unita'.

Nell'era della comunicazione e del cyberterrorismo spicca anche il caso della Polizia Postale che puo' contare su un budget di 89,3 milioni di euro l'anno che se ne va tutto o quasi (99,7%) in stipendi.

Gli agenti attivi sono 1.768, praticamente la meta' dell'organico previsto di 3.456 agenti.

Singolare che per un Corpo che si confronta con il mare magnum della Rete si fermino ad appena 58mila euro le spese per TLC e a poco piu' di 70mila euro gli investimenti in tutto il Paese.

Non ci sono sulla carta problemi di personale per la Polizia di Frontiera che conta su 278 agenti in piu' rispetto ai 4.691 dell'organico previsto. Ma anche qui il bilancio annuale di 258,8 milioni per garantire la sicurezza in porti, aeroporti e zone di confine se ne va per il 98% in stipendi.

Per assicurare il funzionamento dei Vigili del Fuoco ci sono a disposizione 2.120 milioni di euro. L'incidenza della spesa per il personale in senso stretto e' piu' bassa (87%) ma sempre preponderante. L'8,3% del budget (133 mln) viene impiegato per la gestione, la manutenzione e il carburante degli oltre 14.600 mezzi di soccorso del Corpo, compresi 40 elicotteri e 2 aerei.

Altri 73 milioni l'anno (4,6% del totale) vengono impiegati per affitti e per l'assistenza sanitaria ed il vestiario dei pompieri. Non viene indicato un organico previsto: i vigili del fuoco sono comunque 29.367, la grande maggioranza dei quali (91%) composta da personale operativo mentre gli amministrativi sono 2.585 (9% del totale). Il rapporto di Giarda guarda infine alle Capitanerie di Porto. Anche qui, a fronte di un bilancio di 616 milioni di euro, il 92% della spesa va a coprire gli stipendi delle 11.398 unita' in organico.

Redazione Milano.


''LE FORZE DELL'ORDINE SONO SOTTO ORGANICO, MALPAGATE E MALE ATTREZZATE'' SCRIVEVA IL MINISTRO GIARDA  (GOVERNO LETTA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO PLANETARIO

INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO

mercoledì 29 gennaio 2020
La Cina e la comunita' internazionale osservano con crescente preoccupazione le ricadute della propagazione del nuovo ceppo di coronavirus sull'economia del paese asiatico, che potrebbe rallentare
Continua
 
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
 
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua
GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA (CRISI IN ARRIVO)

GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO

martedì 7 gennaio 2020
BERLINO - In vista delle elezioni che si terranno in Germania nel 2021, e' necessario "un rimpasto e un ringiovanimento" del governo federale, attualmente formato dalla Grande coalizione tra Unione
Continua
 
EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA, GOVERNICCHIO CONTE S'AFFLOSCIA

EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA,

giovedì 2 gennaio 2020
Il dodici dicembre 2019 - archiviato molto in fretta dalla solita stampa serva ue italiana -  sarà festeggiato negli anni a venire come il giorno del trionfo della democrazia sulle elites
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA: ''VENGONO MENO LE RAGIONI DELLO STARE INSIEME NELLA UE. FACCIAMO FATICA A ESSERE EUROPEISTI''

PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA: ''VENGONO MENO LE RAGIONI DELLO STARE INSIEME NELLA UE. FACCIAMO
Continua

 
LA GRANDE FUGA DEI GIOVANI DALL'ITALIA (LOMBARDIA AL 1° POSTO!) LA META D'ARRIVO PRINCIPALE E' IL REGNO UNITO: +71,5%

LA GRANDE FUGA DEI GIOVANI DALL'ITALIA (LOMBARDIA AL 1° POSTO!) LA META D'ARRIVO PRINCIPALE E' IL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CINA: GOVERNO DECIDE CHE TUTTI I PEDAGGI NELL'INTERA RETE VIARIA

17 febbraio - PECHINO - Il governo cinese deve essersi reso conto che l'epidemia di
Continua

UN ITALIANO MALATO TRA I PASSEGGERI EVACUATI DALLA DIAMOND PRINCESS

17 febbraio - Un italiano che si trovava a bordo della Diamond Princess, la nave
Continua

EPIDEMIA CORONAVIRUS DILAGA SULLA NAVE DIAMOND PRINCESS: 454 MALATI

17 febbraio - TOKYO - I test hanno accertato altri 99 contagiati sulla nave da
Continua

SALVINI: VOGLIONO CANCELLARE I DECRETI SICUREZZA. PAZZESCO.

17 febbraio - ''Pazzesco. Con tutti i problemi che ci sono in Italia qual e' la loro
Continua

BMW CHIUDE TRE FABBRICHE IN CINA PER COLPA DEL CORONAVIRUS

30 gennaio - Bmw sta chiudendo tre delle sue fabbriche nella città cinese di
Continua

GERMANIA: IMPENNATA CLAMOROSA DELLA DISOCCUPAZIONE: +200.000 A

30 gennaio - Il numero di disoccupati in Germania è aumentato di quasi 200.000 a
Continua

ANCHE EGYPT AIR BLOCCA TUTTI I VOLI DA E PER LA CINA DAL 1°

30 gennaio - IL CAIRO - La compagnia di bandiera egiziana EGYPT Air ha annunciato la
Continua

ANCHE AIR FRANCE FERMA I VOLI DA E PER LA CINA

30 gennaio - PARIGI - Dopo British Airways e Lufthansa, anche la compagnia di
Continua

AGGIORNAMENTO DALLA CINA: 7.711 MALATI CORONAVIRUS, 170 MORTI 1.370

30 gennaio - I contagi da coronavirus sono 7.711 e si registrano 1.370 casi in
Continua

BLOCCATA A CIVITAVECCHIA NAVE MSC CON 7.000 PERSONE A BORDO: SI

30 gennaio - Una nave da crociera MSC è bloccata a Civitavecchia a causa della
Continua

RUSSIA CHIUDE TUTTE LE FRONTIERE TERRESTRI CON LA CINA. BLOCCATO

30 gennaio - MOSCA - La Russia ha deciso di chiudere i confini con la Cina a causa
Continua

COMPAGNIA AEREA LUFTHANSA INTERROMPE A TEMPO INDETERMINATO VOLI

29 gennaio - La compagnia aerea tedesca Lufthansa ha annunciato la cancellazione di
Continua

VIROLOGO BURIONI: MORTALITA' CORONAVIRUS SIMILE ALLA SPAGNOLA DEL

29 gennaio - La mortalità del coronavirus cinese ''non è bassa, circa il 2%, ed è
Continua

BRITANNICI RIMPATRIATI DALLA CINA IN QUARANTENA IN BASE MILITARE

29 gennaio - LONDRA - Sono circa duecento i cittadini britannici che il governo di
Continua

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua
Precedenti »