Il Nazionalista - Quotidiano di libera informazione - ilNazionalista.it

Segui ilNazionalista.it con il Feed RSS

IL FRONT NATIONAL E' IL MOVIMENTO 5 STELLE DI FRANCIA, ALTRO CHE ESTREMA DESTRA (PROF. DARNIS, UNIVERSITA' DI NIZZA)

lunedì 24 marzo 2014

Straordinaria intervista al Jean-Pierre Darnis, responsabile di ricerca dell’Istituto Affari Internazionali e professore associato all’Università di Nizza da parte del blog Formiche.net. Il professor Darmis  commenta il risultato del voto francese alle comunali raffrontandolo in parte con l'Italia.

La Francia svolta a destra. Il primo turno delle elezioni municipali registra un’avanzata del Front National di Marine Le Pen, quasi al 5 per cento su base nazionale. Un risultato che segna un forte calo dei socialisti di Hollande, ma anche il riconoscimento dell’estrema destra come forza anti-sistema.

Professore, perché il risultato del voto viene considerato un exploit del Front National?

È un partito in crescita, che alle prossime elezioni europee potrebbe raccogliere tra il 15 e il 20 per cento dei consensi. Se si valuta il voto comunale in termini globali, il Fn ha ottenuto il 4,6 per cento. Ciò lo rende una forza presente, ma ancora lontana dal consenso degli altri partiti, come il 46,5 per cento al centrodestra dell’Ump e il 37 per cento alla sinistra. Ma è un dato potenzialmente molto alto se si considera che si presentava in solo 600 comuni su 36mila, che il sistema francese non favorisce le liste piccole e che in alcune città ha comunque ottenuto oltre il 40 per cento dei voti. Ma ci sono altri aspetti che segnano una svolta. A Hénin-Beaumont, comune del nord della Francia, città operaia di sinistra, il Fn ha eletto il primo sindaco della sua storia. Un’affermazione che merita un’analisi sociologica che consente di fare un paragone tra Italia e Francia.

A cosa si può paragonare il Fn nel panorama italiano?

Se si guarda all’emancipazione della destra radicale, il paragone immediato è quello con la svolta di Fiuggi di Gianfranco Fini. Ma il vero parallelo è con il Movimento 5 Stelle. Mentre Fini ha cambiato volto ad Allenza nazionale per renderlo un partito governativo, la Le Pen ha reso il Fn più accettabile per l’elettorato, ma rendendolo anti-sistema. La campagna elettorale di Marine si basa su un messaggio chiaro: i partiti tradizionali hanno fallito perché interessati da corruzione, malgoverno e abusi di potere. Esattamente ciò che dice Beppe Grillo in Italia. Mentre l’affermazione o il largo consenso in città tradizionalmente di sinistra, segnala lo sgretolamento della classe operaia, che i socialisti non sono più capaci di rappresentare degnamente. Un po’ quello che è accaduto in Settentrione con il fenomeno della Lega Nord.

Quali sono i cambiamenti più importanti tra il vecchio e il nuovo Front National?

Sono molti. Marine Le Pen ha svecchiato il partito. È una donna, con posizioni più aperte nei confronti di alcuni aspetti della società, si è circondata di gente preparata e ci sa fare con i media. Nel partito permangono alcuni rimasugli della destra tradizionale del padre Jean-Marie, ma non sono il biglietto da visita del Fn. Marine Le Pen non propone politiche molto verosimili e non ha esperienza ma si propone in modo convincente anche per la borghesia classica.

Il voto al Fn è anche un voto anti-euro?

Certamente. In nome del simbolismo, c’è un’ampia porzione di sostenitori del partito che vuole il ritorno al franco e il ritorno di un nazionalismo più forte.

Quanto ha inciso invece il malcontento nei confronti di François Hollande?

Ha influito, ma in modo assolutamente fisiologico. Questo tipo di elezioni vengono da sempre usate dai cittadini francesi per esprimere un giudizio di critica nei confronti di chi governa. È accaduto con Nicolas Sarkozy, si ripete con Hollande. A ciò vanno sommati i problemi sentimentali del presidente in carica – usati dai suoi detrattori in campagna elettorale – e la forte percezione della crisi economica, un sentimento che in Francia è addirittura superiore a quello che c’è in Italia.

Questo risultato del Fn sancisce il definitivo sdoganamento della destra radicale? Dobbiamo aspettarci alleanze alla luce del sole con la destra moderata dell’Ump?

Non credo, almeno non nell’immediato. Ma è evidente che la partita è tutta interna alla destra e che l’ascesa del Fn favorisce la sinistra. In passato, almeno fino agli anni ‘90, socialisti ed Ump si sono sempre coalizzati per evitare che il Front National potesse diventare una forza di governo. Oggi che il partito è cresciuto, le dinamiche sono cambiate. Oggi, in caso di ballottaggio tra Ump e Fn (cosa che accadrà anche in grandi città), gli elettori di sinistra voterebbero senza dubbio la destra moderata; mentre credo che i sostenitori dell’Ump si dividerebbero. Tuttavia credo che la vera sfida per il Fn sia creare una classe dirigente adeguata a governare e non semplicemente a proporsi come forza anti-sistema. Per questo il vero traguardo da tagliare non è quello delle europee, ma delle prossime legislative nel 2017. Un traguardo difficile e complesso, perché il Fn è un po’ prigioniero delle sue contraddizioni: deve provare a diventare una forza di governo, anche se deve il suo exploit alla sua carica anti-sistema. Un compito molto più arduo che in Italia, dove le dinamiche tra elezioni locali e nazionali sono molto più slegate.

L'intervista al professor Jean-Pierre Darnis è di Michele Pierri per Formiche.net - che ringraziamo.


IL FRONT NATIONAL E' IL MOVIMENTO 5 STELLE DI FRANCIA, ALTRO CHE ESTREMA DESTRA (PROF. DARNIS, UNIVERSITA' DI NIZZA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS PRIMO NEI SONDAGGI

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS

lunedì 11 novembre 2019
LONDRA - Ogni mese in Finlandia viene fatto un sondaggio sulla popolarita' dei suoi  partiti politici e anche questo mese il partito anti-immigrati dei True Finns ha visto la sua popolarita'
Continua
 
INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO, ANCHE IN TOSCANA CADRA'''

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO,

lunedì 11 novembre 2019
In Emilia Romagna, dice il leader leghista Matteo Salvini in una intervista a "La Stampa" pubblicata oggi - "possiamo far cadere il secondo Muro di Berlino. Poi porto il caffe' corretto in ufficio a
Continua
GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD HA PAURA DI PERDERE)

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD

giovedì 7 novembre 2019
MILANO - La sinistra emiliano-romagnola "con l'avvicinarsi delle elezioni regionali non sa piu' cosa inventarsi per contrastare la 'politica dei fatti e delle azioni' del centrodestra e di Matteo
Continua
 
E' PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER CONTE: ZINGARETTI AVVISA, RENZI MINACCIA E SETTORI DI M5S PRONTI ALLA SFIDUCIA

E' PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER CONTE: ZINGARETTI AVVISA, RENZI MINACCIA E SETTORI DI M5S

mercoledì 6 novembre 2019
Il governo Conte cade? Il segno e' gia' stato passato da un pezzo e Nicola Zingaretti lo ha fatto capire ai ministri e sottosegretari dem che ha riunito alla Camera. E' un gabinetto di guerra al
Continua
GIGANTESCA SPRECOPOLI DEL PARLAMENTO UE: 90 MILIONI DI EURO ALL'ANNO SOLO PER I ''VIAGGETTI'' DEGLI EUROPARLAMENTARI

GIGANTESCA SPRECOPOLI DEL PARLAMENTO UE: 90 MILIONI DI EURO ALL'ANNO SOLO PER I ''VIAGGETTI'' DEGLI

lunedì 4 novembre 2019
LONDRA - I parlamentari europei si sa navigano nell'oro a spese dei contribuenti. Non bastasse lo stipendio di 90 mila euro all'anno e l'assistenza sanitaria che permette loro di avere cure gratis
Continua
 
LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO TANTO ODIATI, E ADESSO?)

LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO

lunedì 4 novembre 2019
Il voto in Umbria con la netta affermazione della Lega e di Fratelli d’Italia con al traino ciò che resta (poco) di Forza Italia, ha fatto scattare più di un avviso di sfratto al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I NAZISTI UCRAINI SI ORGANIZZANO IN UN PARTITO CHE SI PRESENTERA' ALLE ELEZIONI CON LA ''BENEDIZIONE'' DI UE E ITALIA

I NAZISTI UCRAINI SI ORGANIZZANO IN UN PARTITO CHE SI PRESENTERA' ALLE ELEZIONI CON LA
Continua

 
LA CONFEDERAZIONE EUROPEA DEI SINDACATI: ''CANCELLARE IL FISCAL COMPACT E IL PAREGGIO DI BILANCIO'' (AVVISATE RENZI...)

LA CONFEDERAZIONE EUROPEA DEI SINDACATI: ''CANCELLARE IL FISCAL COMPACT E IL PAREGGIO DI BILANCIO''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

GOOGLE ENTRA NEL SETTORE BANCARIO: OFFRIRA' A BREVE CONTI CORRENTI

13 novembre - Google è pronta a entrare nel settore bancario. Il prossimo anno,
Continua

RENZI LO METTE PER ISCRITTO: IL MIO OBBIETTIVO E' ANNIENTARE IL PD

13 novembre - Lo mette pure per iscritto. Matteo Renzi vuole annientare il Pd.
Continua

IL GOVERNO TEDESCO DI SPACCA SULL'UNIONE BANCARIA: SPD A FAVORE CDU

13 novembre - BERLINO - Il governo tedesco vacilla sempre piu. Raggiunto faticosamente
Continua

GOVERNO SI SPACCA SU EMENDAMENTO PER RIPRISTINO SCUDO LEGALE ALL'EX

13 novembre - ''Lo stop in commissione alla Camera degli emendamenti che ripristinano
Continua

TOTI: GRANDE DOLORE PER CHI HA PERSO LA VITA IN VENETO PER MALTEMPO

13 novembre - GENOVA - ''Grande dolore per chi ha perso la vita in Veneto a causa del
Continua

GOVERNATORE FONTANA OFFRE UOMINI E MEZZI A BASILICATA E VENETO PER

13 novembre - MILANO - ''Questa mattina ho chiamato i governatori di Veneto e
Continua

DIRETTORE ASSOCIAZIONE VENEZIANA ALBERGATORI: UNA DEVASTAZIONE E

13 novembre - VENEZIA - ''E' una devastazione: i danni sono ingentissimi e purtroppo
Continua

MATTEO SALVINI: GOVERNO DEVE DARE 1 MILIARDO A VENEZIA PER I DANNI

13 novembre - ''Un patrimonio dell'umanita' che il governo non puo' ignorare: per i
Continua

SONDAGGIO: LEGA SALE ANCORA, CENTRODESTRA A UN SOFFIO DAL 50%

13 novembre - La Lega si conferma il primo partito e cresce al 32,6% dal 32% dei
Continua

GOVERNATORE FONTANA: PROVENZANO PROVA ACRIMONIA VERSO UNA PARTE

13 novembre - MILANO - ''Provenzano ha espresso concetti sbagliati e mi stupisco che
Continua

LA UILM DI TARANTO: ''NON ACCETTEREMO NEPPURE UN SOLO ESUBERO

11 novembre - TARANTO - ''Chiunque verra', Stato o non Stato, noi non possiamo
Continua

GOVERNATORE FONTANA: CAMMINO OLIMPIADI MILANO -CORTINA PARTITO COL

7 novembre - MILANO - Sulle infrastrutture per le Olimpiadi di Milano-Cortina ''non
Continua

BCE: TITOLI DI STATO ITALIANI SALGONO ANZICHE' STABILIZZARSI O

7 novembre - Dal 12 settembre al 23 ottobre e cioe' dopo l'adozione da parte della
Continua

SALVINI: ''ABBIAMO UN GOVERNO DI PERICOLOSI INCAPACI INCOMPETENTI.

7 novembre - ''Abbiamo al governo dei pericolosi incapaci. Non ho piu' parole per un
Continua

LA GERMANIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CLANDESTINI, IL GOVERNO ITALIANO

6 novembre - ''La Germania oggi annuncia una stretta ai controlli delle sue frontiere
Continua

PD TERRORIZZATO SCONFITTA ELEZIONI EMILIA ROMAGNA PLASTIC TAX

6 novembre - ''Il rinvio dell'entrata in vigore della #Plastictax ha una sola
Continua

LE MONDE: ABBANDONO DELL'EX ILVA DI ARCELOR MITTAL DURO COLPO A

5 novembre - PARIGI - Ampio spazio sul quotidiano francese Le Monde al passo indietro
Continua

CARABINIERI ARRESTANO MAROCCHINO SPACCIATORE DI COCAINA

5 novembre - Nel corso della nottata i carabinieri di Montemurlo (Prato) hanno
Continua

CROAZIA, CADIDATO PRESIDENZIALI: SE ELETTO, SCHIERERO' ESERCITO

5 novembre - Al fine di contrastare la crisi dei migranti, la Croazia deve dispiegare
Continua

+++ TRE POMPIERI SONO STATI UCCISI, TROVATO TIMER, E' STATO UN

5 novembre - QUARGNETO - ''Temiamo sia un fatto doloso''. La conferma arriva dal
Continua
Precedenti »